Mockingjay

By

Publisher: Scholastic Press

3.9
(10329)

Language: English | Number of Pages: 400 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Catalan , Spanish , Chi traditional , Chi simplified , Dutch , German , French , Portuguese , Finnish , Swedish , Danish , Czech , Italian , Polish , Russian , Indonesian

Isbn-10: 0439023513 | Isbn-13: 9780439023511 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback , Audio CD , eBook , Others

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Mockingjay ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The Hunger Games, Vol. 3

Can Katniss Everdeen win the final fight against the Capitol?

Against all odds, Katniss Everdeen has survived the Hunger Games twice. But now that she's made it out of the bloody arena alive, she's still not safe. The Capitol is angry. The Capitol wants revenge. Who do they think should pay for the unrest? Katniss. And what's worse, President Snow has made it clear that no one else is safe either. Not Katniss's family, not her friends, not the people of District 12...

THE FINAL BOOK IN THE HEART-STOPPING HUNGER GAMES TRILOGY.
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Una trilogia perfetta

    Che dire, una trilogia praticamente perfetta! È il terzo capitolo ed è un capolavoro, la conclusione perfetta. A differenza dei primi due capitali stavolta l'azione non si svolge nell'arena, ma nel co ...continue

    Che dire, una trilogia praticamente perfetta! È il terzo capitolo ed è un capolavoro, la conclusione perfetta. A differenza dei primi due capitali stavolta l'azione non si svolge nell'arena, ma nel contesto della guerra, ancora peggio quindi! Katniss domina ancora la scena, favorita qui anche dalla parziale uscita di scena di Peeta, senza dubbio il miglior personaggio della trilogia. La guerra è raccontata sia nelle sue parti più crude, bombardamenti e uccisioni, sia nelle sue parti più assurde, trame e show. Ma quello che colpisce di più è la forza della ghiandaia imitatrice, la sua capacità involontaria di guidare un'intera nazione alla ribellione, di rappresentare anni e anni di ingiustizie e sofferenze e di far scoppiare l'incendio che divorerà la tirannia e restituirà la democrazia. Il fuoco brucia la rosa, ma non solo! Magistrale il finale in cui Katniss uccide la Coin, peccato solo che debba passare il resto dell'anonimato. Ma forse è giusto così, Katniss ha sempre odiato le telecamere, la notorietà, una vita in dispare con Peeta e due bambini è sicuramente il futuro migliore per lei. Trilogia bellissima, da leggere tutta in un fiato!

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Quello che mi è piaciuto di meno.

    I tre libri della saga per me sono stati un'escalation verso il basso: il primo, bellissimo, il secondo buono ma con un brutto finale e il terzo, beh... così così.
    Il fattore che mi ha spinto a legger ...continue

    I tre libri della saga per me sono stati un'escalation verso il basso: il primo, bellissimo, il secondo buono ma con un brutto finale e il terzo, beh... così così.
    Il fattore che mi ha spinto a leggere la saga (la sopravvivenza in un'arena) viene meno, sostituito da una guerra poco realistica, fatta a colpi di spot televisivi.
    Deludente come trama, considerato ciò che si era letto nei precedenti libri.
    Volendo accettarla però, risulta comunque difficile leggere - ancora una volta - un finale approssimativo, in cui la sorella di Katniss muore in qualche riga, non uccide lei stessa il Presidente Snow, Peeta sta benissimo e Gale esce di scena.
    Tra i possibili finali, questo non era la scelta migliore a mio parere.
    Anche quì troviamo quella fretta di concludere, a quanto pare tipica della Collins.
    Però comunque apprezzo la saga nella sua interezza, ha risvegliato la mia fame di lettura compulsiva come non succedeva da tempo.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    三本裡面較差的一本。
    書的開頭乃至本書的2/3 只會讓人對矯情的女主越來越不耐煩。帶領整個明星小隊去送死的過程也讓我邊讀邊嘖個不停。尤其是本系列最喜歡的角色芬尼克不明不白的死了,讀者(我!)簡直是怒火攻心。作者是親手毀了這個角色啊。
    當然,會覺得較差只是相對系列的三本。對於作者建立的虛擬世界、本書的流暢度種種, 還是非常值得一讀的。

    said on 

  • 5

    Volevo recensire ogni libro della trilogia, ma la lettura mi ha preso a tal punto che prima di aver iniziato a buttare giù qualcosa li avevo già finiti tutti. Forse basterebbe questo per giustificare ...continue

    Volevo recensire ogni libro della trilogia, ma la lettura mi ha preso a tal punto che prima di aver iniziato a buttare giù qualcosa li avevo già finiti tutti. Forse basterebbe questo per giustificare il mio giudizio, ma il fatto è che la trilogia della Collins non risulta solo coinvolgente come poche altre saghe, ma soprattutto va a toccare alcune corde scoperte di me. I temi ci sono tutti: un mondo, Panem, sul quale governa uno spietato dittatore; gli Hunger Games, un reality show crudele e così divertente per il pubblico della capitale; un amore non corrisposto e una strana amicizia; l'insensatezza delle bombe lanciate contro ai civili e al tempo stesso un insaziabile desiderio di vendetta e di vincere la guerra.
    Non mi sono identificata in Katniss, personaggio rabbioso e pieno di dubbi, eppure non ho potuto fare a meno di inseguirla con foga in tutte le sue avventure e di affezionarmi a lei. Ho tenuto per Peeta per tutta la durata della storia, quindi ho pensato che sarebbe senz'altro morto o impazzito, generalmente tutti i miei personaggi preferiti finiscono così. Il finale mi ha lasciato con un senso di sconfitta generico, quello dell'umanità che perde e perde e perde, ma anche con la solita meravigliosa angosciante idea che l'unica cosa che ancora continua a salvarci sia sempre solo l'amore. Non è una banalità, almeno per me.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Appena finito, letto in pochissimi giorni, approfittando di una laringite che non vuole lasciarmi, e intanto io non sono riuscita a separarmi da quelle pagine, da quegli occhi, da quei visi, da quelle ...continue

    Appena finito, letto in pochissimi giorni, approfittando di una laringite che non vuole lasciarmi, e intanto io non sono riuscita a separarmi da quelle pagine, da quegli occhi, da quei visi, da quelle emozioni, da quelle parole e dal terrore che sempre accompagna le dittature e dal coraggio del desiderio di libertà. I capitoli si susseguono velocemente, richiamandosi l'uno con l'altro, accompagnandoci in un'avventura straordinaria!
    Purtroppo ho visto prima i film, che devo dire comunque, hanno tenuto fede alla storia e ai personaggi e in sostanza allo spirito del libro. Il messaggio per me predominante è che: il terrore può essere combattuto (il che è di estrema attualità): con l'astuzia e l'amore di Peeta, con l'umanità e l'istinto di Katniss, con la forza di Gale, con la compassione e l'innocenza di Prim. Ma le singole qualità non bastano, l'alleanza fa la differenza, negli Hunger Games di solito si alleavano i più forti per poi uccidersi tra loro, perchè uno solo può vincere, Katniss e Peeta invece creano un'alleanza per la sopravvivenza di entrambi (tentando anche di salvare più di un compagno) e questo manda all'aria le regole, ma il pubblico, secondo gli 'esperti', desideroso di sangue, si adegua con piacere ad un lieto fine, l'amore vero diventa spettacolo e sostituisce facilmente la brutalità. Allora ci si chiede a cosa serve la brutalità? Gli eventi smuovono gli abitanti, apparentemente senza cervello, di Capitol, a provare confusamente dei veri sentimenti. Così nei distretti la disperazione prende il sopravvento, il terrore non può più nulla, le alleanze sono fatte. La rivolta non si ferma.
    Mi ha colpito molto il personaggio di Peeta, l'astuzia al servizio del Bene, affascinante e mai incontrato nella mia carriera di lettrice.
    Mi sono sentita un pò come Sebastian della 'Storia infinita' sotto la mia coperta a vivere le avventure dei protagonisti che diventavano vicini, amici...in sostanza: io c'ero.

    said on 

  • 3

    Hunger Games - Il canto della rivolta

    Buona trama, ma lenta, lenta, molto lenta. Mi aspettavo un finale di serie diverso. Comunque consigliato.

    said on 

  • 3

    Veniamo al corpo del reato: il terzo volume, quello che più ha deluso i fan della saga.
    Effettivamente non è all’altezza degli altri due. I film ad esso collegati mi erano sembrati davvero pesanti e d ...continue

    Veniamo al corpo del reato: il terzo volume, quello che più ha deluso i fan della saga.
    Effettivamente non è all’altezza degli altri due. I film ad esso collegati mi erano sembrati davvero pesanti e devo ammettere che anche il libro, almeno per i primi 2/3, si trascina a fatica. Ma è qui che vengono a galla i limiti della Collins, che con un romanzo di guerra (di quello si tratta) ha dimostrato non poche pecche. Innanzitutto il punto di vista in prima persona, come già avevo accennato nella recensione del secondo libro, qui mostra ancora di più la sua inadeguatezza. Anzi, di più, si ha l’impressione che la Collins a volte ne abusi, visto le quantità di volte in cui Katniss perde coscienza e le viene raccontato cosa è successo nel frattempo da altri.
    La psicologia dei personaggi è stata aspramente criticata: Katniss diventa “mentalmente instabile” (come testimoniato dai suoi braccialetti…), però a tutto c’è un limite. Vogliamo un eroina che sa riprendersi dai momenti di sconforto, non una che si piange addosso e si nasconde negli armadi per tutto il tempo! Peeta viene massacrato dall’autrice, usato a monito di quali orrori una guerra può produrre. Non sono contrario all’idea, ma il suo ritorno dal limbo è stato condotto in un modo che mi ha lasciato perplesso. Gale diviene ancora più duro e spietato, ma questo è un aspetto che già era stato anticipato addirittura nei primi capitoli del primo libro, quindi non mi ha sorpreso. Anzi tale durezza d’animo sarà la causa della risoluzione del triangolo amoroso, seppur così poco chiaramente nel libro, che il regista del terzo film ha dovuto introdurre una battuta in bocca a Katniss (Addio, Gale) per fa capire la situazione. Poco chiara (sia nel film che nel libro) la motivazione che porta Katniss all’assassinio finale (cioè, me la posso immaginare, ma non è sviscerata come mi saprebbe piaciuto).
    Insomma, tanti spunti “morali” a cui puntava l’autrice che però non hanno sortito l’effetto che si desiderava. Noto che l’autrice voleva dare un messaggio, ma il problema è che a molti tale messaggio potrebbe non essere arrivato, lasciandoli solo con l’impressione di un cambiamento di registro inspiegabile e un triangolo di relazioni abbandonato a sé stesso e risolto più che altro per colpa della guerra e non per gli stessi protagonisti.

    said on 

  • 4

    再讀一次還是覺得很煩
    這是一種太真實無奈的感覺
    參加過這樣殺人/獵殺的戰爭
    經歷過喪親/喪偶的主角
    再也飛不起來的鳥

    said on 

  • 5

    Y acabó ardiendo

    Comento este libro mucho tiempo después de leerlo, porque me produjo sentimientos encontrados y hay cosas que es mejor no hacer en caliente.

    El libro en general me indigno. Pero es un libro que trata ...continue

    Comento este libro mucho tiempo después de leerlo, porque me produjo sentimientos encontrados y hay cosas que es mejor no hacer en caliente.

    El libro en general me indigno. Pero es un libro que trata sobre una revolución. Hay batallas, muertes (injustas, pero, ¿que muerte no lo es?). políticos manipuladores y dictadores disfrazados de benévolos dirigentes. Es un libro para indignarse.

    Y también hay una chica que enloquece. Katniss , me parece uno de los mejores personajes femeninos de esta nueva generación de heroinas para jóvenes adultos. Y eso que no me cae muy bien. Es desagradable, hosca, maleducada y borde. Si, tiene motivos más que de sobra para serlo, pero eso no quita que lo sea. No intenta caerle bien a nadie, y eso es algo que se agradece. Para eso esta Peeta. Me encanta la evolución del personaje en este libro, como pierde la cabeza, se pierde a sí misma y a aquellos en quienes creía confiar, y aún así aguanta todo lo que echen. Me encanta ahora, tras digerirlo, porque es un libro duro de digerir. Como su protagonista. Katniss no se pasa las páginas dudando entre dos amores. Ella no tiene el chichi pá farolillos, como le dice a Gale en "en llamas" (No literalmente, pero el mensaje está ahi). Ella solo quiere sobrevivir. Y salvar a Prim.

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by