Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Modelli di donna

Di

Editore: Guanda (Le Fenici tascabili)

3.6
(210)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 193 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: 8882463796 | Isbn-13: 9788882463793 | Data di pubblicazione:  | Edizione 4

Traduttore: Ilide Carmignani ; Illustrazione di copertina: Guido Scarabottolo

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Modelli di donna?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Sembravano condannate al mondo della sconfitta, ognuna per ragioni diverse, maun bel giorno hanno detto basta. Stanche di obbedire, decidono diriappropriarsi della loro esistenza e di mettercela tutta per sentirsi vive,belle e per conquistare uno sguardo innamorato. È grazie all'amore che gliocchi di una quarantenne segnata dalla malattia si illuminano; ed è semprel'amore a trasformare il corpo grasso e sgraziato di un'adolescente in quellodi una donna sensuale e affascinante, o a regalare a una ragazza insicural'occasione di scoprire la sua vera identità, o a rivelare a una slavistaassai formosa la propria bellezza riflessa negli occhi di un ammiratore. Unlibro sulle donne e per le donne.
Ordina per
  • 2

    Una recopilación de cuentos normalita

    Eso me ha parecido este libro: un conjunto de siete cuentos normalitos, nada del otro mundo. Supongo que en condiciones normales quizás merecería 3 estrellitas, pero como de Almudena Grandes esperaba más, pues le he cascado 2, por decepcionarme. Es lo que tiene poner el listón muy alto…


    Pu ...continua

    Eso me ha parecido este libro: un conjunto de siete cuentos normalitos, nada del otro mundo. Supongo que en condiciones normales quizás merecería 3 estrellitas, pero como de Almudena Grandes esperaba más, pues le he cascado 2, por decepcionarme. Es lo que tiene poner el listón muy alto…

    Pues eso, siete cuentecillos de los que realmente me han gustado dos (y tampoco como para tirar cohetes), y a los que no he encontrado nada especial como para recomendarlos. En fin, un librillo corto para pasar el rato pero que no me ha aportado nada, y en el que tampoco he encontrado el buen hacer de Almudena Grandes en cuanto a estilo (probablemente porque muchos de los cuentos son antiguos, de sus primeros años como escritora). En fin, que no me parece un libro para recomendar, aunque no puedo decir que sea malo. Simplemente, del montón.

    ha scritto il 

  • 3

    La febbre Grandes colpisce ancora, ma le vette più alte sono state le prime..

    Mi interessa davvero questa autrice: mi piace il suo modo di trattare i personaggi e i loro sentimenti, senza nessun linguaggio alto - che non è per forza negativo essere raffinati, eh -, ma anzi, sondando i loro pensieri e trascrivendoli in una completa immedesimazione; mi piace in generale ciò ...continua

    Mi interessa davvero questa autrice: mi piace il suo modo di trattare i personaggi e i loro sentimenti, senza nessun linguaggio alto - che non è per forza negativo essere raffinati, eh -, ma anzi, sondando i loro pensieri e trascrivendoli in una completa immedesimazione; mi piace in generale ciò che traspira dalle pagine, totalmente sincero; mi piace lei, punto. E quindi visto che ultimamente sono in vena di perseguimenti bibliografici, mi sto facendo fuori pian piano la sua bibliografia. Sto cercando di evitare i romanzi a sfondo erotico - e che diamine, io pensavo fosse lo schiribizzo di un momento, invece è proprio una fissazione - perché sinceramente la Grandes rende molto di più in altri temi, penso che dopo Le età di Lulù mi ha talmente caricata di scene sconce che se ne leggessi un altro così vomiterei.

    Parliamo dell'altra fetta Grandes, quindi. Modelli di donna parla di donne. .. ... E fin qui ci arriviamo tutti. Modelli di donna parla di donne alle prese con l'amore in diverse salse: l'amore materno e quasi possessivo di alcune madri, capace di rovinare le proprie figlie, ridurle a loro marionette; l'amore viscerale di una donna per un uomo; la piacevolezza dell'essere guardate con occhi desiderosi, la stima che può restituire, il coraggio che può donare, in generale il sentimento d'amore. La Grandes vuole parlare semplicemente della donna che ama. La donna che ama diventa una vera e propria forza radicata nel proprio sentimento, una pietra irremovibile, che non può essere sconfitta nient'altro che da lei stessa o dall'oggetto amato. E l'amore di una madre può aderire benissimo alla stessa descrizione, tranne per un punto: la madre che ama i propri figli non può smettere di farlo, neanche se sconfitta da loro stessi, sarà disperata, si sentirà annientata, ma non smetterà mai di amare le loro creature. Mai. Se tu, figlio, dopo anni e anni decidessi di tornare tra le sue braccia, lei ti accoglierebbe, anzi, ti spingerebbe in esse con la stessa forza di quell'amore dalle radici forti e profonde. Però la Grandes vuole parlare anche della donna che è amata e come sia possibile riscattarsi attraverso questo, smetterla di denigrarsi, considerarsi meno, e questo solo grazie a due semplici occhi che la guardano con amore. E quasi tutte e sette le donne di cui leggiamo la storia diventano esempi grazie all'amore, che incita loro a osare in maniere diverse, ed è persino il caso di una figlia che deve staccarsi da una madre che non la ama e che la sfrutta per vivere, e basta. L'amore si accompagna a coraggio.

    Modelli di donna è okay, carino, valido, per certi magari indimenticabile ma per tanti altri dimenticabile. La mia personale esperienza è stata un crescendo (sono in ordine di composizione): i primi racconti mi hanno lasciata indifferente, e su sette quelli che mi sono davvero piaciuti e che ricordo con piacere sono gli ultimi tre. Segno che c'è una Grandes inizialmente un po' acerba, ma che matura bene, come i frutti. Non posso non considerare l'indifferenza dei primi solo in merito agli ultimi tre, non è una parità, in una logica schiacciante 3 su 7 non è nemmeno un vantaggio.

    ha scritto il 

  • 4

    De los que se quedan en la cabeza

    Empecé a leer este libro de relatos de Almudena Grandes sin grandes expectativas, puesto que los últimos libros que había leído de la autora me habían resultado algo repetitivos y pesados. El que todas las protagonistas de estos relatos fuesen además mujeres aumentaba mi desconfianza además. Sin ...continua

    Empecé a leer este libro de relatos de Almudena Grandes sin grandes expectativas, puesto que los últimos libros que había leído de la autora me habían resultado algo repetitivos y pesados. El que todas las protagonistas de estos relatos fuesen además mujeres aumentaba mi desconfianza además. Sin embargo, me ha sorprendido bastante lo mucho que me han gustado algunas de las historias y pasajes. Creo que mi favorita ha sido El vocabulario de los balcones, tal vez porque ahora vivo en Madrid y me encanta reconocer mi entorno en los libros que leo. Es un libro que tal vez no guste a todo el mundo por ciertos detalles de bastante crudeza, que no me resultan nada habituales en esta escritora, pero que se agradecen porque consiguen provocar emociones. Recuerdo que pensé que me recordaba vagamente a Chuck Palahniuk pero sin ser tan gratuito y teniendo cierto sentido.

    ha scritto il 

  • 5

    Nunca olvidaré la envidia que sentía por Malena, la mujer que vivió para hacer dieta y estar delgada, pero al final cuando quiso engordar para molestar a su amante (al estilo de Ana Karenina), se encontró con la sorpresa de que su metabolismo no se lo permitiría. Esta y otras mujeres que se pierd ...continua

    Nunca olvidaré la envidia que sentía por Malena, la mujer que vivió para hacer dieta y estar delgada, pero al final cuando quiso engordar para molestar a su amante (al estilo de Ana Karenina), se encontró con la sorpresa de que su metabolismo no se lo permitiría. Esta y otras mujeres que se pierden por nada son las protagonistas de esta obrita maestra entretenida y divertida que vale la pena leer para relajarse y reflexionar un rato.

    ha scritto il 

  • 4

    Me han gustado todos los relatos en general pero mucho en particular "Los ojos rotos", "Malena una vida hervida", "Amor de madre", "El vocabulario de los balcones", "Modelos de mujer" y "La buena hija".
    He descubierto que me encanta el estilo y la forma de narrar de esta autora y seguramente pron ...continua

    Me han gustado todos los relatos en general pero mucho en particular "Los ojos rotos", "Malena una vida hervida", "Amor de madre", "El vocabulario de los balcones", "Modelos de mujer" y "La buena hija". He descubierto que me encanta el estilo y la forma de narrar de esta autora y seguramente pronto repita con ella.

    ha scritto il