Modi di tornare a casa

Voto medio di 52
| 17 contributi totali di cui 7 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È il 1985: dopo il violento terremoto che ha colpito il Cile, un bambino di nove anni incontra Claudia, una dodicenne che come lui si ritrova improvvisamente a vivere nelle tende allestite per strada, e che si rivelerà una presenza costante nella sua ...Continua
Vandoren18
Ha scritto il 28/09/16
La scrittura di Alejandro Zambra è delicata, quasi ipnotica. Eppure le sue parole sembrano scolpire la pietra con la forza della calma, hanno la ruvidezza della carta vetrata, le puoi sentire mentre leggi. Racconta una storia tragica, come quella che...Continua
Misidan
Ha scritto il 10/10/15
SPOILER ALERT
Il colpo di scena che non ti aspetti...
I migliori libri sono quelli che non ti aspetti. Cominci a leggere il romanzo di un giovane ma già affermato autore cileno, e pensi “scrive bene, ma sembra tutto già detto e si capisce subito dove l'autore andrà a parare”! Poi, dopo circa 40 pagine,...Continua
CosimoColbi
Ha scritto il 07/05/15
Meglio non comparire
“Abbandoniamo un libro quando capiamo che non era per noi. A forza di volerlo tanto leggere, abbiamo creduto che ci toccasse scriverlo. Eravamo stanchi di aspettare che qualcuno scrivesse il libro che volevamo leggere”. In questa storia è centrale il...Continua
Sandroman
Ha scritto il 18/04/15
Ci sono titoli di libri fulminanti, ci innamoriamo dei titoli più dei libri stessi, e qualche volta ci dimentichiamo che nel libro c'è il contenuto. Di più: creiamo il contenuto noi stesso in base al titolo, a quanto ci ha colpito, e inventiamo una s...Continua
rien va
Ha scritto il 28/03/15

Letto in poche ore.
Bellissimo, molto contemporaneo per il modo in cui mette in scena il confiltto tra fiction e non fiction.


fabio
Ha scritto il Sep 10, 2016, 18:58
E' bello vivere vicino a un cinema, dice lei, e ci entusiasmiamo a parlare di film. Scopriamo coincidenze che però ci riportano ben presto alla vita, alla giovinezza, all'infanzia. Perchè ora non possiamo più, non sappiamo più parlare di un film o di...Continua
Pag. 97
Sandroman
Ha scritto il Apr 18, 2015, 14:00
Non ti scusare, ha detto: hai lasciato qualche banconota nel negozio, ma hai ugualmente derubato la cassa.
Pag. 149
Sandroman
Ha scritto il Apr 18, 2015, 13:58
Tutti facevano politica, mamma. Anche tu, anche voi. Non partecipando, appoggiavate la dittatura
Pag. 125
Sandroman
Ha scritto il Apr 18, 2015, 13:57
E' a questo che servono i vecchi album di foto di famiglia: a farci credere che da bambini siamo stati felici. A dimostrarci che non vogliamo accettare quanto siamo stati felici
Pag. 120
Sandroman
Ha scritto il Apr 18, 2015, 13:56
Ma non è amore quello che ci unisce. Oppure è amore, ma amore per il ricordo. Ci unisce il desiderio di recuperare gli episodi dei personaggi secondari. Scene scartate a ragione, non necessarie, che tuttavia incessantemente collezioniamo.
Pag. 115

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi