Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Molecole di emozioni

Il perchè delle emozioni che proviamo

Di

3.9
(33)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: 8850207581 | Isbn-13: 9788850207589 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Health, Mind & Body , Medicine

Ti piace Molecole di emozioni?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    cosi non va, non mi piace che nella quarta di copertia si descriva qualcosa che non corrisponde al contenuto del libro. delle 400 pagine del libro solo 150 parlavano dell'effettiva connessione fra ...continua

    cosi non va, non mi piace che nella quarta di copertia si descriva qualcosa che non corrisponde al contenuto del libro. delle 400 pagine del libro solo 150 parlavano dell'effettiva connessione fra cellule ed emozioni le restanti , si fa per dire, 250 parlavano della storia e delle esperienze di questo medico e di come nel corso delle sue traversie professionali, tutte approfonditamente descritte anche se spesso superflue ai fini della dimostrazione, sia giunta a formulare la tesi del libro. E' la storia di come questa tesi si sia affacciata e non la sua esposizione, per non parlare della farcitura di altre scoperte non del tutto collegate .... mahhhh

    ha scritto il 

  • 3

    La prima parte del libro l'ho trovata interessante: la ricerca a livello molecolare delle corrispondenze tra emozioni e corpo. Che cosa non mi ha convinto? Lo stile forse troppo narrativo: le ...continua

    La prima parte del libro l'ho trovata interessante: la ricerca a livello molecolare delle corrispondenze tra emozioni e corpo. Che cosa non mi ha convinto? Lo stile forse troppo narrativo: le informazioni più tecniche sono enunciate tra lunghe digressioni sulla storia della loro ricerca (il che si mescola con la vita personale della protagonista, ovviamente). L'ultima parte poi enuncia concetti su stili di vita "sani" che però ogni persona con un po' di buon senso saprebbe individuare senza per questo scriverne pagine e pagine. Interessanti le importanti scoperte fatte dall'autrice, per me meno, il modo con cui sono state esposte e un decollare verso consigli che mi sarei aspettata di trovare in altre tipologia di scritti.

    ha scritto il 

  • 5

    Libro indispensabile per chiunque voglia approcciare alle neuroscienze attraverso il racconto in prima persona della ricercatrice che ha scoperto i recettori degli oppiacei molti anni fa. Una vera ...continua

    Libro indispensabile per chiunque voglia approcciare alle neuroscienze attraverso il racconto in prima persona della ricercatrice che ha scoperto i recettori degli oppiacei molti anni fa. Una vera "storia" farcita di molte informazioni importanti sia scientifiche, sia sociali (es. il maschilismo estremo del mondo accademico usa)

    ha scritto il 

  • 3

    Quando la Pert ha scritto questo libro per i digiuni in campo scientifico sapeva quel che faceva! Scrittura deliziosa, scorrevole e priva di pesantezze "scientifiche" se non quelle necessarie per una ...continua

    Quando la Pert ha scritto questo libro per i digiuni in campo scientifico sapeva quel che faceva! Scrittura deliziosa, scorrevole e priva di pesantezze "scientifiche" se non quelle necessarie per una comprensione di fondo. La scienziata descrive come la scienza sia stata non solo ricerca di verità ma anche qualcosa che le ha cambiato la vita permettendo di leggere meglio quello che lei ha sempre portato avanti nella sua attività di ricercatrice, cioè l'unità mente/corpo. Descrive tutta la sua attività di ricerca: dal progetto di ricerca del recettore degli oppioidi alle rocambolesche vicende legate al premio Lasker e i suoi notevoli sforzi nel campo della neuroimmunopsicologia fino alla scoperta del peptide T come potenziale cura per l'AIDS. Una chicca da non perdere per chi è curioso e per gli appassionati di saggi scientifici. Il risvolto molto interessante che ci offre è l'occhio di uno scienziato che non rinuncia alla sua emotività perché le emozioni sono ciò che ci fanno vivere davvero.

    C'è anche un'appendice contentente dei piccoli consigli su come vivere meglio la propria vita: limitare lo stress ascoltando corpo e anima.

    ha scritto il 

  • 5

    La dopamina, la serotinina come tutti gli altri neurotrasmettitori si trovano diffusi in tutto il corpo.In questo libro è riportato uno splendito resoconto di come si sia arrivato a fare tale ...continua

    La dopamina, la serotinina come tutti gli altri neurotrasmettitori si trovano diffusi in tutto il corpo.In questo libro è riportato uno splendito resoconto di come si sia arrivato a fare tale scoperta e vengono discusse le importanti implicazioni sul corpo-mente. E' un ulteriore esempio di come la ricerca scientifica abbia già dimostrato ciò che la saggezza millenaria conosce sulla base dell'esperienza. Quindi la nostra mente non è solo confinata nella scatola cranica, ma è diffusa in tutta il corpo. Essenzialmente tra mente e corpo non esiste alcuna differenza. Che poi le facoltà intellettive classiche siano frutto prevalentemente dell'attività dei neuroni è una indubbia verità. Ma la mente non è solo razionalità!

    ha scritto il