Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Momo

By

Publisher: Zubia

4.2
(4559)

Language:Euskara | Number of Pages: 235 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) German , English , Spanish , Chi traditional , Japanese , Italian , Finnish , French , Catalan , Swedish , Dutch , Chi simplified

Isbn-10: 8481472301 | Isbn-13: 9788481472301 | Publish date: 

Category: Children , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like Momo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    La genialità di Ende sta nel rendere tutta fantasiosa la realtà, e nello stesso tempo trarre fuori con poche parole una denuncia; una critica contro la modernità, vale a dire contro il vivere frenetico quotidiano, contro il rapido progresso tecnologico che ci fa sentire man mano sempre più presun ...continue

    La genialità di Ende sta nel rendere tutta fantasiosa la realtà, e nello stesso tempo trarre fuori con poche parole una denuncia; una critica contro la modernità, vale a dire contro il vivere frenetico quotidiano, contro il rapido progresso tecnologico che ci fa sentire man mano sempre più presuntuosi ed ignoranti, contro questa società consumista e omologata, contro quel pensiero materialista che ci fa perdere quasi il desiderio, la passione, la ricerca della vera felicità, il piacere nelle piccole cose belle della vita, il senso dei giorni,del tempo. Già il Tempo; questo è il tema centrale di questa bellissima favola. Scrive Ende: il tempo non si misura né con l'orologio né con il calendario perché siamo noi a gestirlo e quindi solo noi possiamo decidere come servircene, e non soltanto sentirlo scorrere piano o veloce davanti a noi. Si può dire che il tempo è una nostra creazione.

    said on 

  • 4

    Prendete il vostro tempo.

    Quanto tempo passate sul luogo di lavoro? Quanti straordinari? Per cosa, poi, per qualche euro in più? Vi domando: come li spendete, se non avete tempo per farlo?

    Leggi tutto su http://pensieriusati.wordpress.com/2014/09/13/momo/

    said on 

  • 2

    Sea por era muy pequeña cuando me lo leí o por lo ecléctico que me resultó, fue una lectura larga y muy pesada. No me gustó nada la protagonista Momo y la historia en general, me resultó totalmente incomprensible.

    said on 

  • 4

    Entre otras muchas cosas, Momo despierta el intelecto y la imaginación

    Momo es una historia de fantasía en estado puro desde la primera página, que dentro de la rareza de su historia, ésta engancha y no deja indiferente a nadie.


    En un comienzo, cuando comentaba que me iba a leer Momo, la gente me miraba extrañada, como si de repente me diera por leer novela i ...continue

    Momo es una historia de fantasía en estado puro desde la primera página, que dentro de la rareza de su historia, ésta engancha y no deja indiferente a nadie.

    En un comienzo, cuando comentaba que me iba a leer Momo, la gente me miraba extrañada, como si de repente me diera por leer novela infantil, pero tengo que reconocer que Momo no es, para nada, un cuento que le puedas leer a un niño pequeño porque tiene muchos mensajes y situaciones que no son para ellos, incluso son demasiado para los adultos.

    El mensaje principal que me ha mandado Momo es que el tiempo es algo valioso pero que muy poca gente valora porque no les dejan. Vivimos en una sociedad donde las prisas por llegar a los sitios son el protagonista de nuestra vida, y así, día tras día, la vida va pasando y se deja de tener tiempo para las cosas más básica, como por ejemplo, los demás.

    En Momo, los hombres grises se encargan de almacenar el tiempo de los demás acosta de no tener vida, de hacerlo todo deprisa y no prestar atención a lo que les rodea, como son, en este caso, los niños, Esta falta de atención hacia sus hijos hace que comience la historia.

    A lo largo de la historia, Momo vive momentos divertidos y tristes, y los momentos tristes son los que de verdad me hicieron pensar, como, una niña de ocho años es capaz de sentir en su propia carne el peso de la soledad como llega a sentirlo ella en cierto momento de la historia. Lo desamparada que estaba y lo impotente ante una situación que le vino impuesta y que ella sola no podía solucionar. Creo que todos nos hemos sentido así en muchos momentos de nuestra vida y por ese aspecto de Momo me ha gustado mucho.

    Si es cierto que, sobre todo al comienzo, la historia tarda en avanzar, es diferente y cuesta avanzar, pero una vez conoces a los personajes y la historia de verdad comienza no puedes dejar de leer.

    Desde mi punto de vista todo amante de la fantasía debería leer Momo una vez en la vida porque mezcla en un solo libro lo mejor de éste género. Y para aquellos que aún piensan que Momo es un cuento infantil y para niños, pues bueno, supongo que deben haber hecho negocios con los hombres grises.

    Nota: 8.75 “Entre otras muchas cosas, Momo despierta el intelecto y la imaginación.”

    said on 

  • 4

    追求「節約時間」使人暴躁易怒、生活乏味

    默默是書名,同時是書中故事的主角。閱讀之後,覺得小女孩默默的面目模糊,印象深刻的是她長於傾聽、樂於助人,所以大家都喜歡和她在一起。 故事(或寓言)主軸是:默默無意間發現了一群灰色男人,原來他們是偷盜時間的盜匪。默默眼看她的好朋友們因為時間被偷,而變得忙碌異常,失去人生樂趣。她要怎麼幫助這些好朋友呢?時間盜匪為什麼不偷走默默的時間?真正對抗時間盜匪的力量,來自何處? 這個寓言隱喻:時間就是生活,追求「節約時間」使人暴躁易怒、生活乏味。富貴往往帶來苦惱:食物很豐盛,話只有那麼一點點。用生命追逐名利,卻沒有時間與重要的人好好相處,值得嗎?著實引人深思。有興趣的人,不妨一讀。

    said on 

  • 4

    Ci sono libri che ci entrano nel cuore piano piano, con delicatezza, e che lentamente conquistano la nostra anima per restarci e non uscirne più. La storia contenuta in questo libro non solo cattura i cuori dei lettori, ma li cambia per sempre.
    Scritto in uno stile semplice e dal sapore antico, " ...continue

    Ci sono libri che ci entrano nel cuore piano piano, con delicatezza, e che lentamente conquistano la nostra anima per restarci e non uscirne più. La storia contenuta in questo libro non solo cattura i cuori dei lettori, ma li cambia per sempre. Scritto in uno stile semplice e dal sapore antico, "Momo" è un romanzo che inizia con un ritmo lento, per poi accelerare sempre di più man mano che ci si avvicina al finale. E' un libro che si lascia assaporare, è tutto da gustare, prendendosi i giusti tempi.

    La storia di Momo è ambientata in una città non definita dei giorni nostri e si svolge prevalentemente intorno alle rovine di un vecchio anfiteatro. Le descrizioni di Michael Ende non sono mai pesanti nè prolisse, direi quasi essenziali, ma mai banali, ben incorporate nel testo. I personaggi delineati dall'autore per questa storia non sono molti, ma risultano caratterizzati al punto giusto. Ho adorato la protagonista, la piccola Momo, nella quale è impossibile non immedesimarsi o, comunque, non ritrovare in lei un'amica fidata. Dall'animo puro e semplice, Momo è una bambina senza età, curiosa, saggia, dolce e coraggiosa; sarà grazie a queste sue qualità che riuscirà a salvare il mondo dall'avidità dei Signori Grigi, acerrimi nemici dell'intera umanità. Il lettore si affezionerà anche agli amici che Momo troverà lungo il cammino, dallo spavaldo Gigi Cicerone al timido e paterno Beppo Spazzino, per finire con la tartaruga Cassiopea e il saggio Mastro Hora. Se c'è una cosa che colpisce di questo libro apparentemente semplice e infantile, è il tema trattato, cioè quello del tempo. Il romanzo ruota interamente intorno a esso, portando a riflettere il lettore, adulto o bambino che sia. In questa fantasiosa storia, Momo si ritrova a dover affrontare i ladri del tempo, i Signori Grigi, che inducono le persone a risparmiare minuti e ore della loro vita per poter sopravvivere. si può rivedere un affresco della vita quotidiana odierna, una metafora nella quale sarà impossibile non ritrovarsi. Al termine del libro, il lettore non potrà che sentirsi rinato e cambiato, metabolizzando gli insegnamenti preziosi che l'autore ha voluto lanciare. Ed è così che si diventa un po' piccoli eroi, combattenti silenziosi dei Signori Grigi nella vita reale di tutti i giorni. La magia di "Momo" è proprio questa: la sua storia è talmente reale e vivida che al lettore verrà il dubbio che le avventure narrate in realtà siano veramente accadute, da qualche parte.

    La gente, paradossalmente, si fa sempre più indaffarata, diviene nervosa e scontrosa e il ritmo delle giornate sembra accelerare anziché rallentare. In tutto questo, Tra gli altri temi trattati, non meno importanti del primo, ci sono l'altruismo, l'importanza del gioco per i bambini, la fantasia dell'età infantile, la disposizione all'ascolto, la solidarietà... tutte tematiche di fondamentale importanza per la crescita dei più piccoli, ai quali questo romanzo sembra essere rivolto. La trama, apparentemente semplice, si snoda poi in vicende più complesse; non è priva di colpi di scena, che non mancheranno di tenere il lettore col fiato sospeso. Il romanzo è perfettamente godibile anche in età adulta, si ha sempre qualcosa da imparare dai romanzi per ragazzi e, in particolar modo, da questo. Consiglio la storia di Momo a grandi e piccini, in particolare a tutti quegli adulti che pensano di non avere mai tempo e di correre tutto il giorno senza riuscire a concludere quello che si erano prefissati durante la giornata. E' un libro perfetto da portare al mare o in vacanza, come lettura estiva da godersi sotto l'ombrellone.

    said on 

  • 5

    MANIFESTO CONTRO L’ATTACCO DEI SIGNORI GRIGI!

    Quest’opera è una bellissima favola, con stupende immagini metafisiche (vedi, ad esempio, la descrizione della “Casa di Nessun Luogo” o della nascita delle “Orefiori”) che ci parla del grande valore che il tempo possiede quando viene speso dall’essere umano per coltivare i propri affetti. Infatti ...continue

    Quest’opera è una bellissima favola, con stupende immagini metafisiche (vedi, ad esempio, la descrizione della “Casa di Nessun Luogo” o della nascita delle “Orefiori”) che ci parla del grande valore che il tempo possiede quando viene speso dall’essere umano per coltivare i propri affetti. Infatti, come Ende fa dire a Mastro Hora, “[…] come voi avete occhi per vedere la luce, e orecchi per sentire i suoni, così avete un cuore per percepire il tempo. E tutto il tempo che il cuore non percepisce è perduto, come i colori dell’arcobaleno per un cieco o il canto dell’usignolo per un sordo. Purtroppo, però, ci sono cuori ciechi e sordi che, anche se battono, non sentono” (Pag. 147-148). Questi ultimi sono i cuori traviati dai Signori Grigi, nemici giurati della piccola Momo; cuori che battono, apparentemente per non perdere tempo, al solo scopo di concretizzare i desideri e le ambizioni degli esseri umani, ma che in realtà perdono l’essenza del tempo stesso, ovvero l’affetto verso le persone amate. Momo, la piccola protagonista di quest’opera, è una povera orfanella con la grande capacità, ormai sempre più rara, di saper ascoltare le persone e far sviluppare, in esse, la loro immaginazione; sicuramente un tenero personaggio femminile della letteratura al quale mi sono profondamente affezionato e che, è il caso di dire, mi è entrato nel cuore! Personalmente, ritengo che questa favola possa essere molto utile a tutti, grandi e piccini, in tempi come i nostri dove egoismo ed ambizioni personali la fanno sempre più da padroni! ATTENZIONE, i Signori Grigi ci attaccano!

    said on 

  • 4

    tempo al tempo e a noi

    In una città senza nome i Signori Grigi lavorano per impadronirsi del tempo, indispensabile per la loro sopravvivenza, convincendo gli abitanti a ‘risparmiare’. Solo che non si accumula niente: semplicemente, si vive meno. Quando i Grigi hanno quasi prosciugato la vita di tutti gli uomini, il mis ...continue

    In una città senza nome i Signori Grigi lavorano per impadronirsi del tempo, indispensabile per la loro sopravvivenza, convincendo gli abitanti a ‘risparmiare’. Solo che non si accumula niente: semplicemente, si vive meno. Quando i Grigi hanno quasi prosciugato la vita di tutti gli uomini, il misterioso amministratore del tempo Mastro Hora decide di intervenire: ‘trattiene’ il tempo ed invia a combattere gli eserciti cinerei la tartaruga Cassiopea, che si avvale del coraggio di Momo, la bambina dalle misteriose origini che vive nell’anfiteatro abbandonato fuori dalla città con i suoi amici, a cui presta magica ed affettuosa attenzione: Momo ha solo un’ora per riprendere il tempo rubato e cacciare via i Grigi. L’attualità di questo fantasy, dove ogni cosa è simbolo, fa un po’ paura: consumismo, disattenzione, frenesia sono la quotidianità. Ma se pensiamo che serva un deus ex machina per uscirne, allora siamo già sconfitti: perché è l’umanissima Momo la chiave per tornare a una civiltà che sia appunto fatta a misura dei cives, dei suoi cittadini. Prendere un bel respiro, guardarsi intorno, ascoltarsi, magari una volta al giorno: yes we can!

    said on 

Sorting by