Dalla Thailandia alla Cambogia, dalla Somalia alla Repubblica democratica del Congo, dal Brasile alla Colombia, dal Pakistan all’Italia, nove tra i più importanti scrittori italiani (Alessandro Baricco, Stefano Benni, Gianrico Carofiglio, Mauro Covac ...Continua
Anfri Bogart sta...
Ha scritto il 14/03/17

Molto belli i racconti, soprattutto quelli di Baricco, Covacich, Dazieri, Giordano e Pascale.

cotoletta
Ha scritto il 04/07/15
Sottotitolo 9 scrittori per Medici Senza Frontiere A parte il racconto di Barrico e Starnone, gli altri mi sono piaciuti tantissimo e hanno reso molto bene l'idea di quello che si può trovare negli angoli più sperduti della terra. Un viaggio tra Thai...Continua
terra
Ha scritto il 15/08/14
un giro alla feltrinelli della stazione con il fermo proposito di non comprare niente. poi si sa come finisce. uno dei tre libri che ho preso, almeno, mi fa sentire più a posto: ammiro medici senza frontiere. gli scrittori italiani che sono stati inv...Continua
LITTLEWING
Ha scritto il 25/07/11
MONDI AL LIMITE - MSF
<<Io li capivo questi ragazzi:era stato proprio quel mondo immobile,obeso,verboso, a fargli venir voglia di rimboccarsi le maniche,era stato quel mondo abitato da umani sofisticati e perennemente insoddisfatti ,umani che si prendono e si lascia...Continua
Simonetta
Ha scritto il 11/07/10
Medici Senza Frontiere (MSF), fondata a Parigi nel 1971 da un gruppo di medici e giornalisti, è oggi la più grande organizzazione umanitaria indipendente di soccorso medico, con 19 sedi tra cui quella italiana. L'obiettivo di MSF è portare soccorso a...Continua

Layura
Ha scritto il Jun 04, 2009, 20:04
Ad alcune domande si sa è meglio non rispondere in fretta, il pensiero deve raffreddare l'emozione, non fosse altro perchè questo sentimento strano che è l'emozione ci predispone all'altro ma dell'altro ci può rendere schiavo.
Pag. 131
Layura
Ha scritto il Jun 04, 2009, 20:02
"Come si fa a salvare il mondo, Peter? Mi sembra che ne abbia bisogno."

Lui ride e mi abbraccia. "Una persona alla volta"
Una persona alla volta.

Pag. 84
Layura
Ha scritto il Jun 04, 2009, 20:00
Io li capivo quei ragazzi: era stato proprio quel mondo immobile, obeso, verboso. a fargli venir voglia di rimbocarsi le maniche, era stato quel mondo abitato da umani sofisticati e perennemente insoddisfatti, umani che si prendono e si lasciano solo...Continua
Pag. 69
Layura
Ha scritto il Jun 04, 2009, 19:58
L'Occidente era il mondo delle chiacchiere, dei discorsi. (..) per cosa poi?(..) Gente che riempie montagne di carta costruendo teorie, raccontando storie, guardandosi bene dal muovere un dito. Gente che finge di contestare il sistema di cui si alime
Pag. 69
Layura
Ha scritto il Jun 04, 2009, 19:56
Più stavo insieme a loro e più avevo l'impressione che la scelta umanitaria si nutrisse della volontà di non appartenere più al mondo dal quale provenivano.
Pag. 69

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi