Nell'estate del 1883 Maupassant andò in Auvergne, nel cuore della Francia, a fare le cure termali, e gli nacque l'idea d'un romanzo, ambientato in una nuova città termale, effimero simbolo delle trasformazioni anche violente cui era soggetta la ...Continua
Ha scritto il 30/11/12
Non il migliore Maupassant ma il racconto è godibile. Attraverso l'ironia egli denuncia tutta l'ipocrisia della classe benestante dell'epoca, tra manipolazioni furbesche e ladrerie disinvolte. Suggestive le descrizioni dell'Alvernia.
Ha scritto il 30/10/10
Bel racconto; la parte più bella e divertente è la satira riguardante i medici e le cure sempre più astruse con cui rivaleggiano per acquisire quanta più clientela possibile. Ben disegnato il protagonista maschile di questa storia adultera, in ...Continua
Ha scritto il 03/09/10
SPOILER ALERT
Paolo Brètigny è un grandissimo bastardo. PS: Il romanzo si deve leggere per l'ironia sui medici e la loro presunzione e per le splendide descrizioni dell'Alvernia *_*
Ha scritto il 15/07/10
Così così...
La storia in sè poteva essere carina, intrecci amorosi e arrampicatori sociali alle terme francesi del monte Oriol, ambientazione retrò. In realtà alla lunga risulta piuttosto noioso e carente di accadimenti concreti.
Ha scritto il 27/05/10
Il grande bluff
Attualissimo questo romanzo di Maupassant che con penna scaltra descrive satiricamente inganni, speculazioni, falsi certificati di medici disonesti e ingenui creduloni. Non manca la storia d’amore, forte e crudele. Fra quelli letti, per me, il ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi