Montedidio

Di

Editore: Feltrinelli

4.1
(2814)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Spagnolo , Polacco

Isbn-10: 8807016001 | Isbn-13: 9788807016004 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Adolescenti

Ti piace Montedidio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
"Chi salirà nel monte di Dio? Chi ha le mani innocenti e il cuore puro." Unquartiere di vicoli a Napoli: Montedidio. Un ragazzo di tredici anni va abottega da Mast'Errico, il falegname. E' l'inizio della sua vita nuova, lavita che a sera, a casa, in una casa vuota per l'assenza del padre e per lamalattia della madre, il ragazzo va scrivendo su una bobina di carta avuta inregalo dal tipografo di Montedidio. Ha anche un altro regalo, che porta semprecon sé, un "bùmeran", un legno nato per volare che il padre ebbe a sua voltada un marinaio di passaggio. Così passano i giorni: Mast'Errico gli insegna ilmestiere e Don Rafaniello, uno scarparo che Mast'Errico tiene ospite abottega, gli insegna a pensare sugli uomini e sulle cose.
Ordina per
  • 5

    "Dice che tutti gli occhi per vedere hanno bisogno di lacrime, se no diventano come quelli dei pesci che all'asciutto non vedono niente e si seccano ciechi. Sono le lacrime, dice, che permettono di vedere. Vengono senza spinta di piangere"

    Montedidio è un quartiere di Napoli dove la vita scorre frenetica e dove tutto ha un sapore diverso

    Un ragazzo di tredici anni vive in questo quartiere dove apprende non solo il mestiere di falegname, ...continua

    Montedidio è un quartiere di Napoli dove la vita scorre frenetica e dove tutto ha un sapore diverso

    Un ragazzo di tredici anni vive in questo quartiere dove apprende non solo il mestiere di falegname, ma anche cosa siano l'amore e la vita.

    Bellissimo romanzo di Erri De Luca che fa vivere in queste sue pagine amore, gioia, dolore, emozioni e bellezza con straordinaria intensità.

    Il dopoguerra, l'adolescenza, i primi amori e i primi approcci alla vita del protagonista vengono narrati attraverso la bellezza di uno dei quartieri piu' ricchi di fascino di Napoli.

    La solerzia con cui il ragazzo pprende il lavoro di falegname, l'attaccamento al suo boomerang, uno dei pochi regali ricevuti, l'amore verso una sua coetanea, la bellezza del cielo di Napoli, la perdita della mamma gravemente malata fanno di questo romanzo uno dei più belli, poetici e commoventi che abbia mai letto.

    Grandissimo scrittore Erri De Luca.

    "Ecco che si e' spacciata mezzanotte, Napoli s'incendia, spara, scassa, butta roba in strada, non si puo' sentire nessuna voce e' tutta una scarica di forza che vuole lanciare in aria, in terra, contro i muri. Stringo il manico di legno che non si e' consumato in mano mia".

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Una favola per adulti ambientata a Montedidio, che non è a Gerusalemme bensì in un povero e stretto quartiere di Napoli; un quartiere dove un bambino che sta crescendo in fretta non può nemmeno far vo ...continua

    Una favola per adulti ambientata a Montedidio, che non è a Gerusalemme bensì in un povero e stretto quartiere di Napoli; un quartiere dove un bambino che sta crescendo in fretta non può nemmeno far volare un " bumeràn" per mancanza di spazio! E così, sera dopo sera, con la scusa dei panni, si rifugia sù, in terrazza, per allenarsi a quel lancio, quando le sue braccia oramai forti saranno in grado di dare la spinta finale a quell'oggetto di legno buono per nient'altro se non per spiccare un volo in cielo! Un bambino di tredici anni che inizia a farsi uomo presto lavorando nella bottega di un falegname, Mast'Errico, dove da poco offre la sua manodopera anche un calzolaio ebreo, Don Rafaniello, proveniente dal Nord Europa, al quale un angelo ha predetto che avrebbe raggiunto la Terra Promessa con le ali destinate a crescergli dentro la gobba!... è uno scambio di segreti, il loro, il bumeràn custodito gelosamente sotto la giacca e le ali che crescono dentro la gobba..simboli di libertà! E poi c'è l'acerbo sentimento per Maria...la bambina dalla porta accanto che contro la sua volontà deve offrirsi al padrone di casa in cambio della sua benevolenza "affittuaria"! Un testo concentrato dove i vari argomenti e le tematiche potevano essere sviluppate e migliorate dall'A.: il libro avrebbe acquistato maggior spessore. E' stata così una lettura troppo veloce (aiutata in questo da molte frasi in dialetto napoletano, dialetto che, si sà, conferisce fretta ed enfasi ai dialoghi).

    ha scritto il 

  • 4

    " Volerai con le ali tue a Gerusalemme e farai scarpe insieme a Rav Iohanàn hassàndler, che da noi sarebbe don Giuvanne ‘o scarparo"
    La singolare profezia di un angelo anima questa favola bella e deli ...continua

    " Volerai con le ali tue a Gerusalemme e farai scarpe insieme a Rav Iohanàn hassàndler, che da noi sarebbe don Giuvanne ‘o scarparo"
    La singolare profezia di un angelo anima questa favola bella e delicata, ambientata dentro il cuore di Napoli. E' un piccolo libro che si legge velocemente, in un paio d’ore. Ma non si dimentica.
    Consigliato.

    ha scritto il 

  • 4

    De Luca ha il dono di scrivere in maniera chiara, semplice ed elegante; il suo stile incisivo è di grande immediatezza sia che ci parli in italiano o in napoletano e il lettore si sente sempre attr ...continua

    De Luca ha il dono di scrivere in maniera chiara, semplice ed elegante; il suo stile incisivo è di grande immediatezza sia che ci parli in italiano o in napoletano e il lettore si sente sempre attratto e coinvolto in questo piccolo universo che è Montedidio , in cui dolore, miseria, malattia si accompagnano all’amore, all’ altruismo e alla pietà. E’ un mondo ricco di colori, di suoni, di luce, di buio e di silenzi, un mondo ricco di umori, di poesia e anche di sogno e tutto sommato di speranze; speranze magari di far volare un “bumeràn” come segnale di una raggiunta libertà, oppure di possedere due ali con cui potersi librare finalmente nell’aria, "con le mani innocenti e il cuore puro”” , libero dai ricordi, dal dolore, che ti circonda, nella pace perfetta del giusto!

    ha scritto il 

  • 1

    [DISCLAIMER] Questo commento nasce da un'esigenza ironica e non vuole screditare né il libro né l'autore né gli altri lettori [/DISCLAIMER]

    Generazioni di baldi giovani hanno allenato il bicipite dest ...continua

    [DISCLAIMER] Questo commento nasce da un'esigenza ironica e non vuole screditare né il libro né l'autore né gli altri lettori [/DISCLAIMER]

    Generazioni di baldi giovani hanno allenato il bicipite destro in modi ben più piacevoli.

    ha scritto il 

  • 5

    un libro emozionante. mi ha catturato dalla prima all'ultima parola. la crudezza della realtà trasformata in poesia. storia d'amore, di adolescenza da brividi. rafaniello e le sue ali: fantastico. . ...continua

    un libro emozionante. mi ha catturato dalla prima all'ultima parola. la crudezza della realtà trasformata in poesia. storia d'amore, di adolescenza da brividi. rafaniello e le sue ali: fantastico. .

    ha scritto il 

  • 5

    "Lei e io siamo sul tetto più alto del quartiere, siamo sentinelle della città. Seduti vicini, a terra, contro il parapetto, al riparo della coperta, passiamo il tempo, compari di vento che sfotte i f ...continua

    "Lei e io siamo sul tetto più alto del quartiere, siamo sentinelle della città. Seduti vicini, a terra, contro il parapetto, al riparo della coperta, passiamo il tempo, compari di vento che sfotte i fili vuoti degli stenditoi e le antenne delle televisioni. Ci fischia sopra, trova il nostro riparo e ci dà una spinta, tanto per farci stare più stretti"...
    ...mi mette un bacio sui capelli freddi. Piovono baci dalla tramontana...

    Questo è un libro di forte vento e di mare...di cielo e di stelle...di sentimenti puri..intensi...di amore..amore grande...

    ha scritto il 

  • 4

    La poesia delle strade

    Erri De Luca è un filtro. Uno di quelli che trattiene il marcio, lo sporco, il banale e l'inutile restituendoci una quotidianità diversa, ideale eppure autentica. Quello che rimane è l'essenza di un p ...continua

    Erri De Luca è un filtro. Uno di quelli che trattiene il marcio, lo sporco, il banale e l'inutile restituendoci una quotidianità diversa, ideale eppure autentica. Quello che rimane è l'essenza di un personaggio, di una storia, di una città. Gli odori e la musica, il linguaggio e i gesti, i mestieri e i sentimenti, tutto dopo il setaccio-De Luca è poesia e polvere di immortalità.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per