Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Moonlight Act vol. 1

L'editto della Luna

Di

Editore: J-Pop

3.6
(28)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 200 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8861236294 | Isbn-13: 9788861236295 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Comics & Graphic Novels , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Moonlight Act vol. 1?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dall’autore di Ushio e Tora, un racconto peculiare, con protagonista un libro scritto da alcuni volti noti del mondo delle favole, al fine di salvare il mondo reale dagli effetti di una strana luna blu. Tuttavia, ogni volta che il libro viene esposto a questi raggi lunari, un personaggio fantastico si tramuta in essere mostruoso, in grado di rompere il sigillo tra il mondo reale e quello incantato, minacciando l’intero pianeta.
Ordina per
  • 4

    "Ogni dieci, vent'anni o più

    la luna si fa tutta blu e illumina la terra con i suoi raggi, causando innumerevoli stranezze nel mondo delle favole per bambini..."


    Cosa accedrebbe se i personaggi delle favole di tutto il mondo impazzissero di colpo, trasformandosi in una schiera di cattivi cattivissimi, pronti a invader ...continua

    la luna si fa tutta blu e illumina la terra con i suoi raggi, causando innumerevoli stranezze nel mondo delle favole per bambini..."

    Cosa accedrebbe se i personaggi delle favole di tutto il mondo impazzissero di colpo, trasformandosi in una schiera di cattivi cattivissimi, pronti a invadere il piano della realtà su cui viviamo noi umani? Per impedire il verificarsi di questa sciagura, tanto tempo fa i vecchi saggi delle fiabe si riunirono ed emanarono il Moonlight Act: secondo quest'editto, di volta in volta dev'essere nominato tra gli umani un esecutore che, con l'aiuto della messaggera Hachikazuki, deve combattere le favole uscite di senno per riportare tutto alla normalità.
    Stavolta la scelta è ricaduta su Gekko Iwasaki, un liceale svogliato, bugiardo ed attaccabrighe. Non fosse per la sua amica d'infanzia, da tutti soprannominata Lady Teatro per le sue doti recitative ma da lui conosciuta soprattutto per le sue arti ricattatorie, Gekko farebbe volentieri a meno di questa gran scocciatura. Invece si troverà catapultato in una lunga serie di scontri con il cattivissimo di turno, affiancato dall'invadente amica e dalla messaggera Hachikazuki.

    Da Fables in poi, passando per Shrek, Prometea e questo Moonlight Act, sembra che per gli autori contemporanei le favole classiche vogliano fare di tutto, tranne che starsene buone al proprio posto a fare l'nica cosa che viene loro richiesta: ripetersi all'infinito, sempre uguali a loro stesse. Nell'universo immaginato da Fujita le favole escono di senno ogni decina d'anni per effetto dei raggi della luna, trasformandosi in belve sanguinarie. A questo scempio può porre fine solo un umano, appartenente al regno dei lettori. Il ritmo della narrazione è un marchio di fabbrica del maestro, così come la caratterizzazione grintosa dei personaggi; la componente shonen è molto marcata (il fatto che tutto ritorni al proprio posto alla fine di ogni battaglia vinta, tanto per fare un esempio, è un escamotage tipico di quella letteratura infantile a cui si attinge nella narrazione) ma è dichiarata fin dall'inizio. Siamo davanti a un titolo che vuole intrattenere avvincendo e divertendo, e che sembra riuscirci egregiamente.

    ha scritto il 

  • 2

    Divertente e disegnato nello stile particolarissimo di questo autore, ma non mi convince del tutto la ripetitività del preambolo all'inizio di ogni sezione non solo tra storia e storia, ma anche all'interno della storia stessa.
    Si nota molto più che in altri fumetti la sua origine 'da rivis ...continua

    Divertente e disegnato nello stile particolarissimo di questo autore, ma non mi convince del tutto la ripetitività del preambolo all'inizio di ogni sezione non solo tra storia e storia, ma anche all'interno della storia stessa.
    Si nota molto più che in altri fumetti la sua origine 'da rivista'.

    ha scritto il