Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Morale e belle ragazze

Di

Editore: TEA

3.9
(768)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 236 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Francese , Sloveno

Isbn-10: 8850209460 | Isbn-13: 9788850209460 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Stefania Bertola

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Humor , Mystery & Thrillers

Ti piace Morale e belle ragazze?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La signora Precious Ramotswe, titolare dell'unica agenzia investigativa tutta al femminile del Botswana, è di nuovo alle prese con i misteri dell'africa. Un bambino abbandonato, che ha l'odore di un cucciolo di leone, e un fantomatico avvelenatore che si nasconde nella famiglia di un importante membro del governo. Ma anche il fronte della vita privata è in tempesta: la signora Ramotswe deve cercare di capire cosa stia accadendo al suo promesso sposo, l'onesto Matekoni, meccanico di fama nazionale, che sembra aver perso ogni interesse nei confronti della vita.
Ordina per
  • 3

    Una donna dal fisico tradizionale

    Un libro carino, una storia ingenua e semplice, una specie di favola a lieto fine. La signora Ramotswe e la sua assistente signorina Makutsi della Ladies' Detective Agency N.1, si occupano di portare avanti l'officina del signor Matekoni, di un caso di sospetto avvelenamento, di chi dovrebbe vinc ...continua

    Un libro carino, una storia ingenua e semplice, una specie di favola a lieto fine. La signora Ramotswe e la sua assistente signorina Makutsi della Ladies' Detective Agency N.1, si occupano di portare avanti l'officina del signor Matekoni, di un caso di sospetto avvelenamento, di chi dovrebbe vincere il concorso di "Miss bellezza e integrità", di un bambino che puzza di leone.
    La cosa che mi piace della serie dell'investigatrice signora Ramotswe è che, mentre la storia scorre, si ha una visione, non so quanto realistica ma comunque piacevole, della società del Botswana: una donna dal fisico "tradizionale", la morale del Botswana, l'educazione, come ci si rivolge agli altri, come si riceve un regalo, ...
    Non saranno capolavori ma questa serie di romanzi di McCall Smith, scozzese nato e cresciuto nel Botswana, mi piace e certamente leggerò anche gli altri.

    ha scritto il 

  • 4

    I casi di Precious Ramotswe sono un ottimo modo per godersi dei piccoli intrecci e al contempo assorbire un po' di cultura del Botswana. Affascinata dallo stile particolare di scrittura, molto semplice e lineare, unito al desiderio di trasmettere dei valori .

    ha scritto il 

  • 3

    Lento e un po' ingenuo come tutti i polizieschi di quest'autore ma le ambientazioni in Botswana sono impagabili ed è sempre un piacere ritrovare gli stessi simpatici personaggi.

    ha scritto il 

  • 4

    Conoscevo già McCall Smith e anche la Sig.ra Ramotswe e quindi sono andata sul sicuro scegliendo questo libro per una sfida. La signora in questione è una donna tutta d’un pezzo, che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, che è fiera della sua indipendenza e che soprattutto ama il suo lav ...continua

    Conoscevo già McCall Smith e anche la Sig.ra Ramotswe e quindi sono andata sul sicuro scegliendo questo libro per una sfida. La signora in questione è una donna tutta d’un pezzo, che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, che è fiera della sua indipendenza e che soprattutto ama il suo lavoro, fare l’investigatrice privata.

    In questo libro la troviamo alle prese con una crisi sul lavoro, con un trasferimento, con un fidanzato depresso, con un’officina da mandare avanti e con la convivenza con i due bambini adottati da lui che nel frattempo si è trasferito per un po’ in campagna perché ha bisogno di riflettere. E oltre a tutto questo deve pure risolvere il caso di un funzionario del governo che crede che la cognata stia avvelenando il fratello e aiutare la direttrice dell’orfanotrofio locale a capire chi possa essere il bambino selvaggio che è stato trovato nella giungla tra gli animali e che ora è loro ospite.

    Inutile dire che non è una lettura noiosa, c’è sempre tanta carne al fuoco e la leggerezza di McCall Smith contribuisce a far trascorrere un po’ di tempo spensierato in compagnia di personaggi che ti sembra di conoscere da sempre e a cui non puoi non affezionarti.

    Leggero leggero, carino carino.

    ha scritto il 

  • 4

    Seconda indagine (ma si può benissimo leggerla per prima)

    La gente non va in Botswana solo perchè non lo ha mai sentito nominare, e quindi non può sapere come si vive bene, tutto lì.

    ha scritto il 

  • 4

    Il secondo romanzo della serie Ladie’s Detective Agency n. 1 si snoda su tre casi: un bambino ritrovato nella foresta che ha l’odore di un cucciolo di leone e non sa comunicare, un avvelenatore a casa di un importante membro del governo e la ricerca delle perfetta vincitrice per il concorso Miss ...continua

    Il secondo romanzo della serie Ladie’s Detective Agency n. 1 si snoda su tre casi: un bambino ritrovato nella foresta che ha l’odore di un cucciolo di leone e non sa comunicare, un avvelenatore a casa di un importante membro del governo e la ricerca delle perfetta vincitrice per il concorso Miss Bellezza e Integrità del Botswana. Provo sempre un grande piacere nel leggere i libri di questo autore per la semplicità, lo humor sottile e l’ottimismo saggio che non manca mai.

    ha scritto il 

  • 4

    Nuovi casi (stavolta due in parallelo) per l'agenzia di detective femminile del Botswana. Come nel libro precedente, la vera protagonista è l'Africa, con il suo stile, la sua aria, la sua gente; tutto il resto è contorno e pretesto narrativo.
    Un libro bello e divertente, con personaggi inte ...continua

    Nuovi casi (stavolta due in parallelo) per l'agenzia di detective femminile del Botswana. Come nel libro precedente, la vera protagonista è l'Africa, con il suo stile, la sua aria, la sua gente; tutto il resto è contorno e pretesto narrativo.
    Un libro bello e divertente, con personaggi interessanti e storie coinvolgenti; forse anche stavolta i "casi" si risolvono un po' troppo repentinamente, sebbene l'impianto stia ben in piedi. Comunque un buon libro.

    ha scritto il