Kasumi è nata e cresciuta nell'Hokkaido, ma fugge ben presto a Tokyo, dove sogna di realizzare una vita libera e diversa da quella monotona e squallida dei suoi genitori. Sposatasi con un tipografo mite e serio, Kasumi cerca una via di fuga nelle ... Continua
Ha scritto il 10/05/17
Il giallo è un pretesto, e come elemento non è calcato, all'interno di un romanzo che in realtà ha tratti a metà fra l'esistenzialismo e l'espressionismo ostentato che è elemento caratterizzante in questa autrice. La tematica dell'abbandono, ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 22/10/16
L'egoismo umano
L'egoismo è il filo conduttore di questo testo. Tutti diamo per scontato di essere il centro dell'universo dei nostri famigliari, ma la realtà non è così. I legami ci stringono (soffocano in questo caso) e a volte si può solo scappare da tutto ..." Continua...
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 19/07/16
La kirino non si smentisce mai
Bellissimo!
  • Rispondi
Ha scritto il 11/04/16
Mi aspettavo molto di più dalla scrittrice di Quattro casalinghe di Tokio. A tratti lentissimo, si riprende nel finale.
  • Rispondi
Ha scritto il 18/01/16
Se vi aspettate un giallo o un noir tradizionali preparatevi a una cocente delusione... Seguendo la scia di altri autori giapponesi contemporanei (Murakami docet) la Kirino ci regala un finale sì intuibile, ma abbastanza aperto a riprova del fatto ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il May 02, 2017, 13:51
"E' una colpa?". " No, non è una colpa. E' la tua vita. Però io non ho accettato di lasciarti distruggere la mia. Mi sono fatta forza e sono andata avanti. Fatti forza anche tu."
Pag. 452
  • Rispondi
Ha scritto il May 02, 2017, 13:49
In fondo la cuore, Kasumi si era figurate che sarebbe stata accolta con gioia. ma sua madre non le perdonava di essersene andata di casa senza dirle niente. Aveva esaurito l'amore per lei, che ne frattempo continuava a scappare.
Pag. 451
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 24, 2017, 16:09
Negli occhi degli uomini intorno a loro baleno' un luccichio. Dovevano aver intuito il loro legame, come una folata di vento che entri da una fessura.
Pag. 94
  • Rispondi
Ha scritto il May 17, 2011, 19:25
Supponiamo che ciascuno dia una versione leggermente diversa della verità. La vicenda gradualmente si sfasa e prende una piega storta.
Pag. 234
  • Rispondi
Ha scritto il May 17, 2011, 19:25
Chi ha la cognizione del dolore è in grado di sentire immediatamente se la persona che ha di fronte è falsa o sincera.
Pag. 141
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi