Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Mors tua

Di

Editore: Hobby & Work Publishing

3.8
(279)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 361 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: 8871334264 | Isbn-13: 9788871334264 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Ti piace Mors tua?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Settima avventura per il senatore-detective Publio Aurelio impegnato arisolvere un altro caso. Come sempre sullo sfondo la consueta ricostruzionestorica della Roma imperiale.
Ordina per
  • 3

    Era il primo che leggevo della serie di Aurelio e non mi ha deluso. L'autrice gestisce bene la trama e riesce a rendere appieno e in maniera vivida l'atmosfera dell'antica Roma. Credo che presto prose ...continua

    Era il primo che leggevo della serie di Aurelio e non mi ha deluso. L'autrice gestisce bene la trama e riesce a rendere appieno e in maniera vivida l'atmosfera dell'antica Roma. Credo che presto proseguirò nella lettura delle avventure del galante senatore Publio Aurelio Stazio

    ha scritto il 

  • 3

    Scritto bene, questo giallo storico è il primo volume della serie di “Publio Aurelio” della scrittrice italiana Danila Comastri Montanari.
    Un libro che narra le indagini di Publio Aurelio, senatore ro ...continua

    Scritto bene, questo giallo storico è il primo volume della serie di “Publio Aurelio” della scrittrice italiana Danila Comastri Montanari.
    Un libro che narra le indagini di Publio Aurelio, senatore romano e della sua cerchia di amici e conoscenti.
    La storia si snoda piacevolmente nelle oltre 200 pagine che compongono i libri, i fatti sono narrati bene, i personaggi delineati e caratterizzati al punto giusto da invogliare il lettore a continuare nella lettura; anche se ad un certo punto (circa a ¾ del libro) la storia sempre “congelarsi” per alcune pagine e risulta un po’ ostico il proseguimento della lettura; piccolo neo che per fortuna si risolve abbastanza velocemente e che fa ripartire la narrazione dei fatti e la suspense dell’investigazione.

    Libro poco impegnativo, adatto alla lettura sotto l’ombrellone o in vacanza, quando non si ha voglia di ragionare troppo su indizi, sospetti e moventi.
    Probabilmente in futuro qualche altro libro della serie mi capiterà sotto mano.

    Voto finale: 3 stelline e 1/2

    ha scritto il 

  • 4

    Gradevole scoperta questa serie ambientata nell'antica Roma, le descrizioni rendono bene l'idea dell'antica metropoli, dei suoi usi e costumi.
    La traccia "gialla" è un pretesto per farci fare un tour ...continua

    Gradevole scoperta questa serie ambientata nell'antica Roma, le descrizioni rendono bene l'idea dell'antica metropoli, dei suoi usi e costumi.
    La traccia "gialla" è un pretesto per farci fare un tour per le antiche strade.
    Ben delineati i personaggi principali, piacevoli i "battibecchi" tra il senatore con il pallino delle investigazioni Publio Aurelio ed il suo schiavo/servitore Castore .
    Sicuramente una serie da continuare a leggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Siamo nell'anno 42 dopo Cristo...

    Affresco/giallo storico ambientato nell'antica Roma.
    Descrizione accurata degli usi, costumi, modo di vivere del tempo. Perfetta rappresentazione dei personaggi sia principali sia secondari.
    Coinvolge ...continua

    Affresco/giallo storico ambientato nell'antica Roma.
    Descrizione accurata degli usi, costumi, modo di vivere del tempo. Perfetta rappresentazione dei personaggi sia principali sia secondari.
    Coinvolgente e a tratti divertente (come non provare un'immediata istintiva simpatia per il furbissimo Castore, lo schiavo/impiegato/tuttofare greco?!).
    Una magistrale ricostruzione della vita nell'antica Roma...

    Il primo incontro con la Comastri - una sorpresa!- non sarà certo l'ultimo!

    ha scritto il 

  • 2

    dal blog Giramenti

    Lo confesso, io e Publio Aurelio non ci eravamo mai incontrati, mi è stato presentato qualche giorno fa da un’amica carissima: “devi assolutamente leggerlo, è divertente”, così mi dice, e io prendo la ...continua

    Lo confesso, io e Publio Aurelio non ci eravamo mai incontrati, mi è stato presentato qualche giorno fa da un’amica carissima: “devi assolutamente leggerlo, è divertente”, così mi dice, e io prendo la cosa per buona. Scordando, è il caso di farvelo notare, che qualche giallino l’ho scritto pure io, tutta roba alla vecchia maniera, gialli classici, di quelli costruiti a tavolino. Lo si fa coi gialli, lo si fa con gli orologi. O almeno, questa è la mia idea, ma devo credere non sia quella valida.
    Me lo fa pensare la signora Comastri Montanari, e io mi areno a pagina 23, esattamente alla fine del primo capitolo. Più in là non vado, in queste poche pagine ho trovato tanta di quella roba che mi è andata di traverso, da costringermi a una pastiglia Caleffi, subito, alla svelta, o così o tenersi un Publio Aurelio sullo stomaco per giorni o forse mesi.

    CONTINUA su http://gaialodovica.wordpress.com/2012/01/09/una-piccola-recensioneuna-grande-stroncatura-mors-tua-di-danila-comastri-montanari/

    ha scritto il 

  • 4

    Davvero non male questa prima avventura del senatore Publio Aurelio Stazio! Era da parecchio che volevo provare la serie "romana" della Comastri Montanari e non mi sono pentita: l'ambiente, i personag ...continua

    Davvero non male questa prima avventura del senatore Publio Aurelio Stazio! Era da parecchio che volevo provare la serie "romana" della Comastri Montanari e non mi sono pentita: l'ambiente, i personaggi e le situazioni sono rese con simpatica vivacità, accuratamente ricostruite e credibili. Non sono un'esperta di storia romana, ma le mie reminescenze scolastiche mi han permesso di godere appieno delle avventure di questo investigatore dilettante e i suoi riuscitissimi comprimari. Promosso!

    ha scritto il 

  • 4

    Bello come quasi tutti quelli della serie

    Il ritorno a Roma dopo la pausa alle olimpiadi ha fatto bene a Stazio. Tutto come al solito: bel giallo, belle le ambientazioni, simpatici i personaggi comprimari e le comparse.
    Molto classico ma godi ...continua

    Il ritorno a Roma dopo la pausa alle olimpiadi ha fatto bene a Stazio. Tutto come al solito: bel giallo, belle le ambientazioni, simpatici i personaggi comprimari e le comparse.
    Molto classico ma godibile il finale con il banchetto durante il quale il senatore scopre l'assassino.
    Bello anche il racconto di contorno ambientato ad ercolano.

    ha scritto il