Morte a domicilio

Di

Editore: Frilli

3.6
(87)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 224 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco

Isbn-10: 8875630984 | Isbn-13: 9788875630980 | Data di pubblicazione: 

Genere: Arte, Architettura & Fotografia , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Morte a domicilio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Bella storia con ottimi personaggi. Scorre bene. Il tutto non è estremamente realistico, ma neppure inverosimile. Storia drammatica, come dramamtica è la vicenda personale dei protagonisti. Qualche ac ...continua

    Bella storia con ottimi personaggi. Scorre bene. Il tutto non è estremamente realistico, ma neppure inverosimile. Storia drammatica, come dramamtica è la vicenda personale dei protagonisti. Qualche acenno di macchietta nella questura, ma pazienza, non sono calcate e neppure si notano troppo.
    Una bella storia, una indagine avvincente anche se spesso gli indizi sono talmente evidenti che ... Pazienza, data la situazione un generale ottundimento ci può stare.

    ha scritto il 

  • 4

    Sentimenti contrastanti

    Scrivo questa recensione dopo aver letto 4 libri del ciclo Mariani. Amo i libri gialli seriali in cui ci si affeziona all'investigatore e al suo Entourage, stavo cercando qualcosa di "leggero" per le ...continua

    Scrivo questa recensione dopo aver letto 4 libri del ciclo Mariani. Amo i libri gialli seriali in cui ci si affeziona all'investigatore e al suo Entourage, stavo cercando qualcosa di "leggero" per le vacanze al mare. La Masella è riuscita a scrivere di casi verosimili, bello come si svolgono le indagini anche se sembra tutto precipitare verso la fine molto velocemente. In questo primo libro le vicende familiari di Mariani ti aiutano ad entrare in confidenza con il personaggio e ad aver voglia di sapere cosa succede dopo. Purtroppo al quarto libro io mi sono sentita FREGATA. Ogni libro si apre con un matrimonio alla fine, durante le indagini migliora, alla fine va peggio dell'inizio, un meccanismo da telenovelas che non mi è piaciuto. Quindi non ho ancora deciso se voglio continuare a leggere altri libri, mi ha deluso come se il modo di raccontare la vita privata del commissario sia una mancanza di professionalità. Rispetto a colleghi stranieri e italiani risulta essere "provinciale" e mi spiace un po' perché le trame in se dei casi non sono così male.

    ha scritto il 

  • 3

    niente di speciale

    Simpatico giallo. Ma non è il mio genere.. questa tecnica di scrittura non fa per me. Troppa punteggiatura, troppi dialoghi e tutto in prima persona. Un commissario che sembra una macchietta, un final ...continua

    Simpatico giallo. Ma non è il mio genere.. questa tecnica di scrittura non fa per me. Troppa punteggiatura, troppi dialoghi e tutto in prima persona. Un commissario che sembra una macchietta, un finale affrettato che non ho capito neanche bene. O l'ho capito ma mi sembrava assurdo e non mi ha convinto.

    ha scritto il 

  • 4

    Bel “giallo” questo scritto da Maria Masella, il primo, mi sembra con protagonista il commissario Antonio Mariani e sua moglie ingegnere informatico. Incalzante è il susseguirsi degli eventi che sembr ...continua

    Bel “giallo” questo scritto da Maria Masella, il primo, mi sembra con protagonista il commissario Antonio Mariani e sua moglie ingegnere informatico. Incalzante è il susseguirsi degli eventi che sembrano sorprendere un rassegnato commissario, contornato da donne molto forti ed incisive: la moglie, assolutamente indispensabile per risolvere l’enigma, la madre, indipendente ed attiva e la figlia assolutamente autonoma. Molto intensi sono i dialoghi, gli sguardi lunghi e riflessivi tra il commissario e la moglie; una coppia in crisi che però riesce a ricostruire alla fine il suo rapporto sentimentale. Da tenere in considerazione questa scrittrice genovese.

    ha scritto il 

  • 4

    la Masella mi piace

    Più che un giallo lo definirei quasi un triller; anche se il sangue non scorre a fiumi..lo trovato un libro ben construito e studiato e, al di là del giallo, con tanti spunti disseminati qua e là sul ...continua

    Più che un giallo lo definirei quasi un triller; anche se il sangue non scorre a fiumi..lo trovato un libro ben construito e studiato e, al di là del giallo, con tanti spunti disseminati qua e là sul mondo femminile. direi anzi che il vero protagonista del romanza non è tanto l'ispettore Mariani quanto il suo rapporto con la donna, che essa sia madre, moglie o semplice comparsa

    ha scritto il 

  • 4

    Il migliore, a mio parere, tra i libri della Masella. Mi hanno detto che i personaggi sono presi dal vero. In questo caso chi ha ispirato la moglie del commissario Mariani non deve rappresentare il ma ...continua

    Il migliore, a mio parere, tra i libri della Masella. Mi hanno detto che i personaggi sono presi dal vero. In questo caso chi ha ispirato la moglie del commissario Mariani non deve rappresentare il massimo della simpatia: a mio parere è troppo perfettina ed efficiente, quasi saccente. Mi è piaciuta l'idea di coinvolgere la "mitica" carta di Romanengo per i pacchi confezionali dal serial-killer!

    ha scritto il