Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Morte di un uomo da poco

Di

Editore: Dalai (Pepe nero)

3.5
(15)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 317 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8866203521 | Isbn-13: 9788866203520 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Emilia Benghi

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Morte di un uomo da poco?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Mentre assiste a una messa in scena amatoriale di "Amadeus", in cui recita sua moglie Joyce, l'ispettore capo Barnaby è testimone dell'orribile morte di uno degli attori sul palco: al rasoio con cui il suo personaggio si deve sgozzare è stato tolto il nastro adesivo che proteggeva la lama. Investigando sull'inquietante delitto, Barnaby porta alla luce le passioni oscure e i risentimenti che si annidano dietro l'apparente giovialità dei membri della compagnia filodrammatica. Pare proprio che fossero in molti ad avere un movente per compiere il crimine, a partire dall'esacerbata ex moglie della vittima per arrivare ad amanti segrete e colleghi gelosi. Caroline Graham, lei stessa ex attrice, restituisce in questo libro un ritratto garbatamente spietato del sottomondo del teatro di provincia.
Ordina per
  • 3

    Da questo libro ha preso spunto la serie televisiva delle indagini dell’ispettore Barnaby, che peraltro non ho mai visto. La storia parte molto lentamente, con la descrizione di varie prove per ...continua

    Da questo libro ha preso spunto la serie televisiva delle indagini dell’ispettore Barnaby, che peraltro non ho mai visto. La storia parte molto lentamente, con la descrizione di varie prove per una rappresentazione teatrale. Durante la messa in scena della prima muore un attore, a prima vista sembra un suicidio, ma si potrebbe anche pensare ad un omicidio e quindi prendono il via le inda- gini. Secondo me però manca quel pizzico di adrenalina che tiene avvinghiato il lettore alla storia. Si parla un pochino del carattere dei vari personaggi, ma In modo molto piatto e alla lunga noioso. Non è proprio quel che si dice un giallo a tinte forti.

    ha scritto il 

  • 4

    Non paragonatelo alla serie televisiva

    Siamo giunti al terzo volume della serie poliziesca che vede protagonista l'Ispettore Capo Barnaby affiancato dal sergente Troy. I libri sono autoconlusivi per cui non ci sono problemi a leggerli ...continua

    Siamo giunti al terzo volume della serie poliziesca che vede protagonista l'Ispettore Capo Barnaby affiancato dal sergente Troy. I libri sono autoconlusivi per cui non ci sono problemi a leggerli senza rispettare l'ordine di pubblicazione. Molti di voi sanno che la serie in questione ha ispirato l'omonimo telefilm che va in onda su La7 ma come tutti gli adattamenti televisivi molti aspetti si discostano da quelli dei libri. Barnaby è un'ispettore burbero, taciturno, coscienzioso, curioso e scorbutico al lavoro ma quando torna a casa dalla sua mogliettina diventa un uomo innamorato, premuroso e accondiscendente. Troy invece, è cinico, troppo sicuro di sé, e fa di tutto per mettersi in mostra, il quale non lo sopporta. Una coppia più improbabile non si può. Questa volta lo sfondo è il teatro cittadino e sarà anche l'occasione per conoscere meglio Cully (la figlia di Barnaby) e la sua passione per la recitazione. Grazie all'esperienza e alla passione, l'autrice è riuscita a ricreare un'atmosfera credibile fatta di gelosie, di pettegolezzi, di amore per l'arte di una compagnia teatrale amatoriale prima di un debutto. La struttura del romanzo è molto particolare perché una parte è interamente dedicata alla conoscenza dei rapporti che intercorrono tra i vari membri della compagnia teatrale (per questo i punti di vista sono vari) e un'altra è destinata all'indagine e alla risoluzione del caso. Il lettore è l'unico ad avere una visione completa. Trovo sia un giallo intrigante grazie allo stile scorrevole, al buon ritmo, ai personaggi ben caratterizzati (a cominciare dal nostro ispettore) e una trama avvincente. Non vi aspettate tecniche da CSI per risolvere il caso ma solo prove di acume, intelligenza e anni di esperienza.

    ha scritto il