Morte di un uomo felice

Voto medio di 572
| 159 contributi totali di cui 140 recensioni , 19 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Milano, estate 1981: siamo nella fase più tarda, e più feroce, della stagione terroristica in Italia. Non ancora quarantenne, Giacomo Colnaghi a Milano è un magistrato sulla linea del fronte. Coordinando un piccolo gruppo di inquirenti, indaga da ... Continua
Ha scritto il 11/10/17
"in fondo le persone più coraggiose non sempre erano le più amate; non sempre ottenevano quanto spettava loro. Era giustizia, quella? Forse no: ma era un monito migliore di molti altri."Un magistrato alle prese con il terrorismo.. il dilemma su ...Continua
Ha scritto il 24/08/17
Partigiani e brigatisti rossi
Italia, fine anni settanta. Un periodo duro, di contestazioni, di estremizzazione della dialettica politica che si tradusse in attentati terroristici, di esecuzioni e gambizzazioni.In questo difficile contesto opera il protagonista del romanzo, un ...Continua
  • 26 mi piace
  • 5 commenti
Ha scritto il 03/08/17
Morte di un uomo felice.
Milano negli anno '80, Giacomo Colnaghi, giovane magistrato, indaga su un nuovo gruppo terroristico. Con le sue indagini, sa di mettere in pericolo la sua vita, ma crede fermamente nella giustizia e non demorde in nulla...
Ha scritto il 16/04/17
Il parallelo fra il padre partigiano e il giudice in trincea è geometrico, esercito un arbitrio per cui parto dall’assioma che alla fine si dirigano nello stesso punto, di conseguenza innesto una specie di pilota automatico che mi guida nella ...Continua
Ha scritto il 06/03/17
Ingredienti: un magistrato cattolico al lavoro durante gli anni di piombo, un operaio comunista in fabbrica durante la seconda guerra mondiale, un padre e un figlio diversi ma uniti dallo stesso destino, due vite spese con impegno alla ricerca della ...Continua

Ha scritto il Mar 06, 2017, 14:05
"Creiamo delle regole a cui siamo costretti ad applicare di continuo nuove eccezioni, per evitare che si trasformino nel loro opposto: da guide per la nostra virtù a ossessioni che ledono la nostra libertà."
Ha scritto il Jan 10, 2016, 11:35
Per quanto vasti fossero i poteri a disposizione di un uomo per rimettere un torto, non erano mai davvero all'altezza del dolore.
Pag. 77
Ha scritto il Jan 09, 2016, 15:39
Creiamo delle regole cui siamo costretti ad applicare di continuo nuove eccezioni, per evitare che si trasformino nel loro opposto: da guide per la nostra virtù a ossessioni che ledono la nostra libertà. «Si tratta di perdonare senza chinare la ...Continua
Pag. 59
Ha scritto il Jan 09, 2016, 14:18
Eccezioni sempre, errori mai.
Pag. 13
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jan 09, 2016, 14:15
Per tutta la vita, Giacomo cercò di ricucire quei due lembi per ottenere un'immagine del padre il meno sfocata, il più coerente possibile con il volto in bianco e nero che lo fissava da una cornice, sulla credenza. E dove non sarebbero arrivati ...Continua
Pag. 18

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi