Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Morte malinconica del bambino ostrica

E altre storie

Di

Editore: Einaudi

4.1
(3789)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 137 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Francese , Catalano , Portoghese

Isbn-10: 8806183710 | Isbn-13: 9788806183714 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: N. Orengo

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Morte malinconica del bambino ostrica?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Tim Burton è l'ormai celebre regista di tanti film famosi e originali, come"The Nightmare Before Christmas". Il suo lavoro è segnato da una cifraparticolare e inequivocabile di orrore, comicità e insieme malinconia, cheapparenta le sue figure di esseri sconfitti, dolenti, o almeno colpitida un'assoluta solitudine, alle invenzioni della grande letteratura e arte. Illibro è una raccolta di racconti i cui protagonisti sono bambini, specchiodella nostra mostruosità di adulti e della nostra incapacità di ridurre tuttoa cose. C'è il Ragazzo-Ostrica che giace sepolto in riva al mare, e il suoricordo dura lo spazio di una marea che cancella tutto. Ci sono ilBimbo-Formaggio e la Bambina-Spazzatura e il Bimbo con i Chiodi negli Occhi...
Ordina per
  • 4

    Unica pecca: la traduzione

    I testi, inglesi, e i disegni sono stati degni delle 4 stelle, forse perché non ci ha lavorato Nico Orengo.Traduzioni orrende, con poca poesia e molte parole poste li forzatamente per fare rima oppure ...continua

    I testi, inglesi, e i disegni sono stati degni delle 4 stelle, forse perché non ci ha lavorato Nico Orengo.Traduzioni orrende, con poca poesia e molte parole poste li forzatamente per fare rima oppure per dio solo sa per quale motivo! Certe cose perdevano perfino senso e, penso sia inutile che io lo faccia notare, nell'ultima poesia si è pensato bene di cambiare Halloween con Natale, ma per quale motivo?!?

    ha scritto il 

  • 4

    Tim Burton è famosissimo per i suoi film di animazione, e questa piccola raccolta di poesie/storie/filastrocche (come preferite) rispecchia pienamente il suo stile.
    Sembra di leggere delle favolette s ...continua

    Tim Burton è famosissimo per i suoi film di animazione, e questa piccola raccolta di poesie/storie/filastrocche (come preferite) rispecchia pienamente il suo stile.
    Sembra di leggere delle favolette scritte da bambini, parole semplici, storie senza senso, disegnini gotici e macabri, insomma, un piacevole tuffo nel mondo burtoniano.
    Poi se vogliamo trovarci per forza un senso, o una morale, o una musicalità, allora è il caso di leggere altro, che nella vasta gamma di poeti ce ne sono fin troppi.
    Prendiamo questo libro come scritto da un regista visionario e tale deve rimanere.

    ha scritto il 

  • 0

    La tradizione è quella del non sense, della filastrocca basata su assonanze, rime e improvvisi scarti linguistici che scatenano il sorriso a mezza bocca, molto british ma non per questo meno intenso. ...continua

    La tradizione è quella del non sense, della filastrocca basata su assonanze, rime e improvvisi scarti linguistici che scatenano il sorriso a mezza bocca, molto british ma non per questo meno intenso. Humor con intelligenza e qui anche con profonda malinconia e struggimento.I personaggi sono piccoli freaks, mostricciatoli dai mille occhi, dalla forma di ostrica, dal vestito sempre pieno di macchie, che sono quasi una specie a parte, caratterizzata da un'alterità accompagnata da sensibilità e sentimenti delicati e intensi. Che bambino infelice dev'essere stato Burton? molto, a giudicare dai film e adesso dalle poesie. Un'infelicità riscattata però dalla creatività, come meglio non si potrebbe. Unica perplessità è la traduzione che forse avrei preferito più "libera", più attenta ai "suoni" che ai contenuti. A mio avviso questa di Nico orenog ingessa un po' troppo il tutto.

    ha scritto il 

  • 5

    Adoro Tim Burton. E questo libro è geniale così come tutti i film di Burton.
    Racconti, brevi poesie, surreali, terrificanti, ma allo stesso tempo ironiche, sarcastiche e umoristiche.
    Per chi adora i ...continua

    Adoro Tim Burton. E questo libro è geniale così come tutti i film di Burton.
    Racconti, brevi poesie, surreali, terrificanti, ma allo stesso tempo ironiche, sarcastiche e umoristiche.
    Per chi adora il genere è una chicca.

    http://ifyouhaveagardenandalibrary.blogspot.it/2015/01/morte-malinconica-del-bambino-ostrica-e.html

    ha scritto il 

  • 3

    Di primo acchito l'ho trovato orrido. Poi l'ho riletto in inglese (i testi in lingua originale sono in fondo al volume) e mi sono dovuto ricredere. Malinconiche filastrocche gotiche per serate autunna ...continua

    Di primo acchito l'ho trovato orrido. Poi l'ho riletto in inglese (i testi in lingua originale sono in fondo al volume) e mi sono dovuto ricredere. Malinconiche filastrocche gotiche per serate autunnali da gustare poco a poco. Pessima traduzione italiana di Nico Orengo. Capisco che tradurre poesie mantenendo musicalità e senso sia difficile, ma si poteva fare di più per mantenere la potenza dell'originale.

    ha scritto il 

  • 4

    Perla rara

    Storie brevi e di impatto, accompagnate da disegni simpatici ma accurati. Racconti per bambini e spunti di riflessione per i più grandi che non fanno altro che desiderare che il libro si allunghi, vis ...continua

    Storie brevi e di impatto, accompagnate da disegni simpatici ma accurati. Racconti per bambini e spunti di riflessione per i più grandi che non fanno altro che desiderare che il libro si allunghi, vista la sua brevità. Stupendo!

    ha scritto il 

Ordina per