Mosche d'inverno

271 morti in due o tre pose

Voto medio di 72
| 26 contributi totali di cui 21 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
“Quasi niente di questo libro è mio, i fatti appartengono a chi li ha vissuti; la forma dipende dalla necessità. Si muore solo di morte, ma alla morte, perché qualcuno la riconosca, bisogna dare un nome. Quanto alla morale non ne ha nessuna, ma ... Continua
Ha scritto il 20/03/17
Per diventare immortali ci vuole tempo. (p. 59)
"È vissuto più nell'aldilà dei libri che in questa iniqua valle di lacrime, ma si sa: che tu la viva o no, la vita è micidiale.È capitato anche a noi: quando si legge la storia di una vita esemplare, si arriva sempre al racconto della morte. E ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 22/02/17
«After all, I’m alive only by accident» (S. Plath)
Tante istantanee di morte, piacevoli da leggere, consolatorie persino, e divise per tipologie.Ci sono quelle dei morti giovani, forse perché "cari agli dèi", come Egon Schiele che se ne andò a soli ventotto anni per un virus ancora più crudele ..." Continua...
  • 22 mi piace
  • 14 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 05/02/13
Commovente. Baroncelli riesce anche in questo libro a cogliere in poche righe tutto il senso di una vita.
  • Rispondi
Ha scritto il 11/12/12
... malinconico, scritto con garbo, lievemente ironico per alcune assenze, triste e doloroso per altre. A volte poche righe, a volte qualche frase in più per raccontare e ricordare chi del passato ormai appartiene solo a fioche memorie, e come ..." Continua...
  • 7 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 25/11/12
Almanacco del giorno .... ultimo.
271 morti diverse. Quelle note, quelle ignorate o dimenticate di personaggi famosi, quelle relative a personaggi scomparsi nelle nebbie della storia, quelle sotto falso nome, quelle di donne che sono state solo mogli, quelle di personaggi di ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Jun 17, 2012, 18:59
Erwin SchrödingerVienna, 4 gennaio 1961. Muore a settantaquattro anni nel suo letto. Noi diamo un nome (vecchiaia, o tubercolosi) a questa morte, lui ha dato il suo a un'equazione e a un gatto. L'equazione è stata la croce dei fisici, incapaci di ... Continua...
Pag. 241
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 15, 2012, 11:29
Carlo MollinoTorino, 27 agosto 1973. Muore d'infarto nella casa che ha disegnato da sé. Per cinquant'anni ha lavorato dalle dieci di sera a mezzogiorno, quando si addormentava stremato sul tecnigrafo. Dicono che la vita, nascere per morire, sia un ... Continua...
Pag. 40
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 20, 2011, 07:41
Fernando PessoaLisbona, ospedale San Luis de los Franceses, 30 novembre 1935.E' miope. Vede arrivare un'ombra, e dice 'Datemi gli occhiali'. Cinque minuti dopo, finito dalla cirrosi, se ne va. Va bene, muore.Ma chi è morto?E' stato tre porti e ... Continua...
Pag. 112
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi