Mucchio d'ossa

Di

Editore: Mondadori (I Miti)

3.7
(3725)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 608 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi semplificata , Spagnolo , Francese , Chi tradizionale , Olandese , Tedesco , Giapponese , Turco , Russo , Polacco , Ceco , Ungherese , Croato , Portoghese , Svedese , Indonesiano , Rumeno

Isbn-10: 880450806X | Isbn-13: 9788804508069 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Tullio Dobner

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Mistero & Gialli

Ti piace Mucchio d'ossa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Soporífero. Este hombre se enrolla como las persianas, mas de 150 páginas y no pasa nada. He tenido que hacer lectura rápida rápida y pasar muuchas páginas. Que decepción! Con lo que tú eras Stephen!! ...continua

    Soporífero. Este hombre se enrolla como las persianas, mas de 150 páginas y no pasa nada. He tenido que hacer lectura rápida rápida y pasar muuchas páginas. Que decepción! Con lo que tú eras Stephen!!!

    ha scritto il 

  • 0

    Non provo neanche più a dare un giudizio sui libri di King. Semplicemente mi rendo conto che mi piace immergermi nell'atmosfera della provincia e delle dinamiche relazionali che descrive.

    ha scritto il 

  • 3

    Mike Noonan - quarant'anni, autore di best-seller - è un privilegiato: un discreto successo, un buon conto in banca, la consapevolezza di sentirsi arrivato; tutte cose che ovviamente non hanno alcun s ...continua

    Mike Noonan - quarant'anni, autore di best-seller - è un privilegiato: un discreto successo, un buon conto in banca, la consapevolezza di sentirsi arrivato; tutte cose che ovviamente non hanno alcun senso se l'unica persona a cui tieni un giorno esce di casa e non ritorna più, folgorata per strada dalla morte.
    Quattro anni dopo è uno scrittore finito, afflitto da un'esistenza vuota. È alla resa dei conti ma è anche angosciato dalla sensazione che "qualcos'altro", oltre a lui, non sappia rassegnarsi all'ineluttabile di un'esistenza troncata, qualcosa che si fa strada nella sua mente insinuando dubbi tormentosi, procurando incubi che travalicano i limiti del reale...
    Una storia di fantasmi con un pizzico di horror in tipico stile Stephen King,
    A differenza di altri romanzi simil genere di King, però, Mucchio d'ossa non annoia minimamente pur avendo dei tempi morti che potevano essere evitati in quanto non regalano nulla di più alla trama.
    Un mistero da risolvere, inoltre, da quel pizzico di curiosità in più alla storia che si fa leggere tranquillamente fino alla fine e regalando qualche colpo di scena inatteso. Il finale sopratutto, è davvero ben riuscito.

    ha scritto il 

  • 2

    Alla ricerca del Re

    Continuo a cercare il libro di King che prima o poi mi darà una risposta al perché è cosi letto e cosi amato. Ho letto ancora poco a dire il vero ma sono sicuro che se persevero troverò la chiave di v ...continua

    Continuo a cercare il libro di King che prima o poi mi darà una risposta al perché è cosi letto e cosi amato. Ho letto ancora poco a dire il vero ma sono sicuro che se persevero troverò la chiave di volta che mi svelerà l'arcano.
    Parlando di questo libro, che dire, una storia poco interessante (se pensi alla fama del re del brivido) per più di tre quarti di libro e un po di "agitazione" alla fine.
    No, ancora non ho trovato e continuerò a provare

    ha scritto il 

  • 2

    Perplessa

    Non riesco a dare una stellina sola perchè King ce l'ho nel cuore, ma credo che, come due amanti ai quali dopo tanto amore inizia a mancare la passione, ci prenderemo una lunga pausa..

    ha scritto il 

  • 5

    Grazie

    Ci sono libri che vanno letti, costi quel che costi. Libri che sono stati persi, libri andati persi, libri perduti, libri mai restituiti, libri mai cercati, libri mai trovati, libri mai saputi, libri ...continua

    Ci sono libri che vanno letti, costi quel che costi. Libri che sono stati persi, libri andati persi, libri perduti, libri mai restituiti, libri mai cercati, libri mai trovati, libri mai saputi, libri arrivati o a cui si arriva. A questo sono arrivata, solo ora, nonostante il mio amore per il Re. L'ho cercato, l'ho ordinato, l'ho affrontato e mi ha aiutato, ad attraversare la tempesta. Non cercavo conforto e non l'ho trovato. Alla morte non esiste conforto, alla morte non esiste consolazione. La morte prende, e basta. Questo libro ridà qualcosa, forse solo un mucchio d'ossa, ma carico d'anima, con tutto il suo strazio, passo dopo passo, e la sua sete insaziabile di gioia, anche nell'abisso più nero.

    ha scritto il 

  • 3

    mucchio chiacchiere?

    come sempre ben scritto ma sicuramente prosaico. 200 pagine di troppo per una storia di fantasmi di stampo classico. piacevole ma spinge a correre il lettore, almeno per la prima parte. in quella ho ...continua

    come sempre ben scritto ma sicuramente prosaico. 200 pagine di troppo per una storia di fantasmi di stampo classico. piacevole ma spinge a correre il lettore, almeno per la prima parte. in quella ho rischiato di abbandonare.

    ha scritto il 

  • 4

    all'inizio ho fatto un po' fatica, perché a differenza di altri libri di King nelle prime pagine non si capisce bene dove vuole arrivare....poi, arriva la svolta...e il finale VERAMENTE inaspettato. s ...continua

    all'inizio ho fatto un po' fatica, perché a differenza di altri libri di King nelle prime pagine non si capisce bene dove vuole arrivare....poi, arriva la svolta...e il finale VERAMENTE inaspettato. se piace King da leggere.

    ha scritto il 

  • 5

    Non so quante volte ho riletto questo romanzo, per me uno dei più belli di King. Per quante volte lo rilegga, la mia memoria colabrodo mi permette di dimenticare sempre diversi snodi della trama, e qu ...continua

    Non so quante volte ho riletto questo romanzo, per me uno dei più belli di King. Per quante volte lo rilegga, la mia memoria colabrodo mi permette di dimenticare sempre diversi snodi della trama, e quindi ogni volta sorprese, dolori, lacrimoni...

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per