Muchas vidas, muchos maestros

By

Publisher: Ediciones B

3.9
(651)

Language: Español | Number of Pages: 229 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Italian , German , Portuguese

Isbn-10: 8498724341 | Isbn-13: 9788498724349 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Mass Market Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , Health, Mind & Body , Religion & Spirituality

Do you like Muchas vidas, muchos maestros ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    1

    Nel 1980 il Dr. Weiss, psichiatra, inizia un percorso terapeutico con la giovane ed affascinante Catherine, affetta da gravi crisi d'ansia, e numerose fobie che le impedivano di vivere una vita dignit ...continue

    Nel 1980 il Dr. Weiss, psichiatra, inizia un percorso terapeutico con la giovane ed affascinante Catherine, affetta da gravi crisi d'ansia, e numerose fobie che le impedivano di vivere una vita dignitosa. Non trovando la paziente alcun giovamento dalla terapia ordinaria il Dr. Weiss tenta con la regressione ipnotica, alla ricerca di un qualche trauma rimosso alla base dei problemi di Catherine. E qui si apre un mondo. Anzi, molti mondi. Anzi, IL Mondo. Perché quello che il Dr. Weiss e Catherine scoprono insieme è una di quelle scoperte che segnano una svolta nella storia dell'uomo, nella sua concezione di sé stesso ed offrono una possibile soluzione al più grande problema dell'uomo, alla regina di tutte le sue paure: La morte.
    Il viaggio dei nostri eroi attraverso le vite passate di Catherine è sorprendente e meraviglioso. Lo schema del libro è molto semplice: Regressione, visione di una vita passata, morte. Il momento più interessante è però forse quello dopo la morte, ovvero quando nella sospensione prima della reincarnazione si ha la possibilità di elaborare la vita appena trascorsa per trarne degli insegnamenti, capire dove si deve ancora migliorare e scegliere quando e come reincarnarci in modo da redimere gli errori passati. E durante questo inter-regno il Dr. Weiss entra anche in contatto con i Maestri, entità spirituali che aiutano il dottore e Catherine a comprendere al meglio l'esperienza che stanno vivendo e forniscono delle chiavi di lettura per l'esistenza dell'uomo.
    Catherine ha vissuto 86 vite, da uomo, donna, nel passato è stata uccisa da qualcuno che conosce in questa vita, è stata allieva del Dr. Weiss, ha vissuto nell'antico Egitto, in Spagna, a Firenze, attraverso i secoli, novella Dr. Who che ad ogni seduta si trova catapultata in una nuova era.
    Ovviamente la dottrina della reincarnazione non è nuova, e le stesse scoperte del Dr.Weiss (reincarnazione, Karma) sono fondanti di alcune culture orientali.
    Ma in questo caso c'è qualche cosa in più che non avevamo mai avuto, ovvero un'evidenza scientifica.
    Perché il Dr. Weiss era in precedenza uno scettico, ma da uomo di scienza aperto di mente non ha potuto non accettare l'evidenza di quanto trovato. Per la prima volta siamo di fronte ai fatti, non ad una qualche religione di un paese lontano. E per chi fosse ancora scettico a certificare che quanto dice il Dr.Weiss è vero c'è una voce più che autorevole che ce lo confermerà. La sua:"....Adesso mi trovo nella posizione più inconsueta di avere reincarnazioni provate scientificamente esatte nei miei uffici del Dipartimento di Psichiatria".
    Personalmente non ho interesse a prendere posizione sull'argomento perché dovrei studiare molto di più prima di poter dire qualcosa, quindi se credete nella reincarnazione non sarò certo io a cercare di farvi cambiare idea. Però posso dire qualcosa a proposito del libro: è banale, scritto nella prosa scialba e furbetta di tanti imbonitori 2.0 che vendono formule magiche per migliorare sé stessi o scolpire gli addominale in 6 giorni, col piglio avventuroso di una soap opera di basso livello. Di libri come questo ce ne sono tanti, però ci sono certe categorie come i dottori che hanno delle responsabilità in più, perché si occupano del benessere del prossimo. E in questo caso si affronta il problema maggiore del'uomo, la morte. Tutti noi sappiamo di dover morire, e tutti noi sappiamo che questo pensiero è inaccettabile. Offrire un'ancora di salvezza, una possibilità in più, un mondo eterno, una diversa concezione dell'essere, un piano più grande, una ragione dell'universo, una forza regolatrice,un dio.... è una strategia che ha sempre funzionato per attirare e fidelizzare interi popoli nel corso della storia, una strategia adottata da governi, civiltà, predicatori, santoni, preti e cardinali, maghi e santoni, e indovini, sciamani, druidi e profeti...e dal Dr. Weiss, che reputo alla stregua dei precedenti un lurido cialtrone.
    Però il problema è mio perché non sono aperto di mente.
    Ciò detto il Dr. Weiss vende, e parecchio! Quindi il mio voto non può essere più basso di 1

    said on 

  • 4

    Il libro tratta di un argomento già da me conosciuto (la regressione in vite passate), spiegato molto bene attraverso l'incontro e l'ipnosi di una delle pazienti del dottore Weiss. Affascinante e inte ...continue

    Il libro tratta di un argomento già da me conosciuto (la regressione in vite passate), spiegato molto bene attraverso l'incontro e l'ipnosi di una delle pazienti del dottore Weiss. Affascinante e interessante il percorso raccontato, semplice nella sua struttura e di facile comprensione anche da parte di chi non conosce la materia della psicologia. Brian riesce a portarti con lui e la sua paziente nel suo viaggio (o viaggi) verso la guarigione del corpo e dell'anima, ci da un motivo in più per sperare, per farci forza e vivere la nostra vita nel miglior modo possibile. Questo libro mi è stato regalato e trovo sia uno dei più bei regali ricevuti.

    said on 

  • 3

    Di base è molto interessante ma non è scritto particolarmente bene; in più, dopo un po', il continuo raccontare di vite passate è noioso. Abbiamo capito che Catherine regredisce e che ha vissuto molte ...continue

    Di base è molto interessante ma non è scritto particolarmente bene; in più, dopo un po', il continuo raccontare di vite passate è noioso. Abbiamo capito che Catherine regredisce e che ha vissuto molte vite, immagino per dovere di cronaca l'autore si senta spinto a riportarle tutte... Però bastavano le prime, senza dilungarsi in ogni vita. Weiss ripete spesso di essere stato uno scettico ma nel libro non è esattamente chiaro cosa gli permetta di cambiare... certo, c'è la frase sul figlio ma non è veramente detto che Catherine non l'abbia mai sentita quella storia, anche solo orecchiata e dimenticata. In più da quel momento l'autore crede ciecamente nei racconti sulle vite passate di Catherine anche se mancano le prove scientifiche di quello che la donna racconta... spesso mancano gli anni, non vengono mai pronunciate parole straniere per descrivere oggetti che magari non esistono più o non hanno una traduzione moderna. Il messaggio dei maestri è interessante, credere o no sarebbe molto bello se alla fine fosse tutto vero però non so se perché il pattern continuo mi ha un po' annoiata o per i "buchi" che ho riscontrato che mi portano a dubitare un pochino delle vite precedenti di Catherine, il libro non mi ha convinta completamente. Vedrò magari di leggere qualche alto libro dell'autore visto che ne sono stati pubblicati parecchi e che comunque l'argomento intriga.

    said on 

  • 3

    Interessante... ma con riserve.

    Rispetto all'altro libro che ho letto dello stesso autore, Molte vite un'anima sola, questo mi ha convinta di meno. Non so, qualcosa non mi "suona". Nonostante questo resto convinta dell'esistenza del ...continue

    Rispetto all'altro libro che ho letto dello stesso autore, Molte vite un'anima sola, questo mi ha convinta di meno. Non so, qualcosa non mi "suona". Nonostante questo resto convinta dell'esistenza della reincarnazione, non fosse altro che per il principio: niente si crea, niente si distrugge, ma tutto si trasforma. Perciò l'energia che ci ha animati in vita da qualche parte deve andare a finire. Come sia organizzata l'esistenza dell'anima nell'Aldilà resta un mistero, però l'idea che ogni vita sia finalizzata all'interiorizzazione di un concetto attraverso l'esperienza è intrigante e confortante.

    said on 

  • 2

    Molte vite, molti maestri

    Se si volesse davvero avere un approccio scientifico al problema, al di là del cianciare di stadi, maestri, livelli etc etc, si potrebbe iniziare con il trovare le prove scientifiche della verità di ...continue

    Se si volesse davvero avere un approccio scientifico al problema, al di là del cianciare di stadi, maestri, livelli etc etc, si potrebbe iniziare con il trovare le prove scientifiche della verità di quanto affermato in regressione. Doamndine semplici semplici: perchè quando si racconta di una vita precedente in epoca egizia si continua a raccontarla in inglese, anche per termini che probabilmente richiedono una competenza traduttiva notevole, e perchè quando si regredisce ad una vita recente non si va a cercare le prove dell'esistenza della persona che si è vissuta? Anche un bimbo si porrebbe queste domande, eppure sembra che la loro risposta, questa si che sarebbe decisiva, non sia importante..... Bah!

    said on 

Sorting by