Le avventure di un cane che, abbandonato dalla padrona, diventa per caso poliziotto. Ambientato a Leningrado, a cavallo degli anni cinquanta e sessanta, Muchtar racconta il rapporto che nasce tra l'addestratore e il cane, il quale da violento e selva ...Continua
angiolina
Ha scritto il 20/01/11
Avendo un debole per i cani - come anche l'autore di questo libro, che aveva un cane che ha dovuto avvelenare per mancanza di cibo durante l'assedio di Leningrado - cerco tutte le storie su di loro che posso trovare: la loro anima semplice, limpida,...Continua
  • 3 mi piace
Annalisa Malerba
Ha scritto il 17/01/10
Acquistato per caso, il suo primo che ho letto. Fantastico. Scrittura fenomenale, la cui semplicità è in grado di descrivere ciò che vi è più complesso. Una favoletta che dipinge la realtà come nessuna analisi da manuale, e in poche righe..è stato am...Continua
  • 1 mi piace
Maira
Ha scritto il 20/12/09
Un cane metafora di tutti i cani e della stupidità degli uomini, un racconto che illumina sulla società sovietica. Il cuore del romanzo: "(...) aveva già la cornetta in mano quando chiese a Glazycev: - Come ha detto che si chiama il collaboratore per...Continua
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi