Muoio dalla voglia di conoscerti

Voto medio di 123
| 31 contributi totali di cui 14 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Che cos'hanno in comune un vecchio e un ragazzo sconosciuti l'uno all'altro? Quando il vecchio in questione, uno scrittore, voce narrante di questo romanzo, incontra per la prima volta il goffo e guardingo Karl proprio non ne ha idea. Lo scoprirà viv ...Continua
Pix
Ha scritto il 06/01/18
Il romanzo ha molto da insegnare ai giovani sul valore delle cose che facciamo, sulla ricerca di se stessi, sul senso dell'arte. L'adolescente Karl ha dalla sua la sensibilità per andare al fondo delle cose e la fortuna di aver trovato una guida che,...Continua
Stanis...
Ha scritto il 15/11/16
È tutta la vita che Chambers prende sul serio i ragazzi e racconta loro storie vere e dure, senza fare sconti, senza mai cedere al sentimentale e al patetico. Per questo impegno costante e per la qualità delle sue opere, Chambers è probabilmente il p...Continua
Angigames (anche...
Ha scritto il 22/09/16
Stile troppo schematico...
Storia bella, gestita bene, a tratti profonda, emozionate e molto particolare. Il finale mi ha emozionato particolarmente, insomma, si vede che Chambers fa questo lavoro con passione e dedizione. Il suo stile, però, non mi ha convinto del tutto. I pr...Continua
Grazia Gironella
Ha scritto il 27/08/15
Una storia originale e profonda, raccontata da un autore per ragazzi che sa creare personaggi degni di essere ricordati. La dislessia è un interessante spunto per aprire la porta sul mondo di chi parte dalla propria "anomalia" per scoprire i propri t...Continua
il club del...
Ha scritto il 24/09/14
Lettura per ragazzi o per adulti? A volte è difficile classificare un libro e forse non ce n'è alcun bisogno. Chambers è scrittore per adolescenti, ma questo suo ultimo romanzo, molto autobiografico, parla di teenagers ma anche di vecchiaia. I due pr...Continua

Isairon
Ha scritto il Feb 09, 2014, 18:05
Non bisogna permettere che nemmeno la morte ci distrugga. E non può, se viviamo in ciò che facciamo.
Pag. 170
Isairon
Ha scritto il Feb 09, 2014, 18:04
Ammetterò che all'inizio pensavo che fosse solo un sasso con un buco in mezzo. L’ho portato sempre con me, perché me l’hai regalato tu ed è prezioso per questo.
Pag. 167
Isairon
Ha scritto il Feb 09, 2014, 18:03
La cosa peggiore fu che non mi permisero di leggere o scrivere perché anche quello mi avrebbe fatto male. Capii ancora una volta quanto sarebbe insopportabile la vita se non potessi più leggere e scrivere.
Pag. 153
Isairon
Ha scritto il Feb 09, 2014, 18:03
Il giorno dopo, una domenica, scommisi con me stesso che Mrs. Williamson avrebbe telefonato per chiedermi come stavo. Tra l’altro, come si fa a fare una scommessa con se stessi? Con chi stai scommettendo? La cosa mi induce a ripensare a una domanda i...Continua
Pag. 124
Isairon
Ha scritto il Feb 09, 2014, 18:02
Dicono che non bisogna mai scusarsi e mai spiegare, perché è un segno di debolezza. Balle. È questa la causa di ritorsioni, infiniti cicli di vendetta e dell’infinito abominio della guerra. E so anche un’altra cosa. È il più vecchio, e il più estrane...Continua
Pag. 120

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteca...
Ha scritto il Jan 11, 2018, 08:45

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi