Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Murder on the Orient Express

By

Publisher: HarperCollins Publishers

4.2
(8172)

Language:English | Number of Pages: 240 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Spanish , Italian , German , French , Catalan , Czech

Isbn-10: 0007119313 | Isbn-13: 9780007119318 | Publish date:  | Edition Masterpiece Ed

Also available as: Hardcover , Library Binding , Audio Cassette , Others , Audio CD , Mass Market Paperback , School & Library Binding , eBook

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Murder on the Orient Express ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Agatha Christie's most famous murder mystery, reissued with a striking new cover designed to appeal to the latest generation of Agatha Christie fans and book lovers. Just after midnight, a snowdrift stops the Orient Express in its tracks. The luxurious train is surprisingly full for the time of the year, but by the morning it is one passenger fewer. An American tycoon lies dead in his compartment, stabbed a dozen times, his door locked from the inside. Isolated and with a killer in their midst, detective Hercule Poirot must identify the murderer -- in case he or she decides to strike again.
Sorting by
  • 4

    Delitto nella stanza chiusa

    Anni '30. Il celebre investigatore belga Hercule Poirot viaggia sull'Orient Express da Istanbul a Calais. Stranamente, data la stagione, tutti gli scompartimenti della vettura letto sono occupati. Il ...continue

    Anni '30. Il celebre investigatore belga Hercule Poirot viaggia sull'Orient Express da Istanbul a Calais. Stranamente, data la stagione, tutti gli scompartimenti della vettura letto sono occupati. Il mattino, un ricco americano dall'aspetto poco rassicurante è trovato ucciso nella sua cuccetta, colpito da numerose pugnalate. Il treno è fermo, bloccato dalla neve tra i monti della Serbia. Poirot procede all'interrogatorio dei viaggiatori... Classico caso del delitto nella stanza chiusa, in un luogo da cui, come in "Dieci piccoli indiani", nessuno si può allontanare. Due romanzi speculari, sul tema della giustizia oltre la giustizia. Una situazione assolutamente improbabile, ma la straordinaria caratterizzazione dei personaggi rende la lettura molto piacevole, e la soluzione finale è sorprendente, almeno x chi legge il romanzo x la prima volta. Libro cult della letteratura gialla, di cui Agatha Christie, dopo ottant’anni, rimane maestra insuperabile, e che si legge e rilegge sempre volentieri, anche quando si conosce già il finale.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    0

    Seconda esperienza con la Christie, secondo giudizio positivo.
    In molti mi hanno detto che ho fatto male a leggere come primo libro “Dieci piccoli indiani” perché essendo definito da tanti il suo migl ...continue

    Seconda esperienza con la Christie, secondo giudizio positivo.
    In molti mi hanno detto che ho fatto male a leggere come primo libro “Dieci piccoli indiani” perché essendo definito da tanti il suo migliore, poi tutto il resto l’avrei trovato meno bello. Beh, è vero ma solo in parte. Considero Dieci piccoli indiani praticamente un libro perfetto, ma anche questo l’ho trovato in un certo senso geniale per il colpevole. Non ci sarei mai arrivata…cioè, ero arrivata a pensare che non poteva essere stata solo una persona, ma da qui ad immaginare che lo erano state tutte, beh…ce ne passa. Molto bella la costruzione dei personaggi, chi erano all’epoca e chi sono diventati poi nella storia attuale. E’ stato il mio primo incontro con Poirot ma credo che a questo ne seguiranno altri.

    said on 

  • 0

    E se lo avessi letto ...

    Bello, bel libro davvero, scritto a regola d'arte dalla grande Signora del giallo di tutti i tempi. Il problema è che l'ho letto dopo aver visto e rivisto e stravisto il bellissimo film dal medesimo t ...continue

    Bello, bel libro davvero, scritto a regola d'arte dalla grande Signora del giallo di tutti i tempi. Il problema è che l'ho letto dopo aver visto e rivisto e stravisto il bellissimo film dal medesimo titolo, con Albert Finney nella parte di Poirot e tutti gli altri attori famosi degli anni '70 che vi vengono in mente nelle altre parti.
    E allora, fin dalla prima parola del libro, io sapevo chi era o erano i colpevoli e così gran parte della goduria nel leggerlo è sfumata. Dovrò quanto prima comprare un'altra Agatha Christie e provare a leggere qualcosa che non so come finisce.

    said on 

  • 0

    L'investigatore Hercule Poirot è tra i passeggeri dell'Orient Express che va da Instanbul a Calais quando uno dei passeggeri, l'americano Mr Ratchett, che il giorno prima aveva tentato di assumere Poi ...continue

    L'investigatore Hercule Poirot è tra i passeggeri dell'Orient Express che va da Instanbul a Calais quando uno dei passeggeri, l'americano Mr Ratchett, che il giorno prima aveva tentato di assumere Poirot raccontandogli di avere subito minacce alla propria vita, viene effettivamente trovato assassinato nel proprio scompartimento. Dato che dalla nottata precedente il treno è fermo per una forte nevicata, l'assassino non può che essere uno dei passeggeri dello scompartimento. Ma chi? E per quale motivo?
    Indagando con il solito fiuto, Poirot scoprirà che l'americano è in realtà Cassetti, capo della banda che due anni prima sequestrò e uccise la piccola Daisy Armstrong, la cui morte provocò indirettamente anche quelle dei genitori e di una cameriera suicidatasi perchè sospettata di aver aiutato i sequestratori.
    Certo il fatto suscitò grandissimo sgomento e indignazione tra l'opinione pubblica, ma chi poteva davvero avere interesse nell'uccidere il colpevole?

    Uno dei più grandi classici della letteratura gialla, che meritatamente viene considerato un caposaldo del suo genere: un delitto apparentemente perfetto, un intreccio apparentemente inestricabile. un meccanismo che si svela dettaglio dopo dettaglio e lasciando fino alla fine in sospeso il lettore, che può fare varie ipotesi ma che difficilmente indovinerà quella giusta prima che venga svelato il finale.
    Una storia dove ogni personaggio, anche quello più insignificante in apparenza, ha un ruolo ben preciso e importante.
    Al limite si può far notare qualche inverosimiglianza sulla storia in generale (come hanno fatto tutte queste persone che, seppure legate in qualche modo alla famiglia Armstrong, prima non si conoscevano, a incontrarsi e orchestrare il piano? Non ci viene chiarita quale sia stata l'occasione. Ed inoltre sembra davvero incredibile che un nutrito gruppo di persone abbia potuto beffare tutti arrivando addirittura a farsi mettere tutti nello stesso scompartimento...), ma ciò non pregiudica il piacere (vero) che si prova leggendolo.
    Uno di quei romanzi insomma, che possono davvero tenere incollato il lettore fino alla fine, facendosi leggere magari in una volta sola.
    Stavolta, recensione brevina ma credo efficace.....

    said on 

  • 4

    Mi era cosí tanto piaciuto il film (una Ingrid Bergman fantastica con tutti gli altri) e perció non ho potuto aprezzare la sorpresa del finale che porta a riflessioni purtroppo sempre di attualità. ...continue

    Mi era cosí tanto piaciuto il film (una Ingrid Bergman fantastica con tutti gli altri) e perció non ho potuto aprezzare la sorpresa del finale che porta a riflessioni purtroppo sempre di attualità.

    said on 

  • 5

    La carrozza Istambul-Calais

    "Non si angosci, mademoiselle, non si angosci."

    Ne parlo su youtube: https://www.youtube.com/watch?v=SidQV5d4j-0

    Ammetto che il finale di questo libro potrebbe essere considerato ai limiti dell'assurd ...continue

    "Non si angosci, mademoiselle, non si angosci."

    Ne parlo su youtube: https://www.youtube.com/watch?v=SidQV5d4j-0

    Ammetto che il finale di questo libro potrebbe essere considerato ai limiti dell'assurdo (non potrebbe, dovrebbe) tuttavia la Christie riesce a far apparire tutto così reale e naturale che è proprio impossibile non considerarlo plausibile.
    Come al solito Poirot si rivela divertente, frizzante e scaltro, non manca di lanciare imput al lettore ma le conclusioni finali lasciano sempre con la mascella a terra.

    said on 

  • 5

    Non mi ero mai avvicinata al genere giallo, temevo che ci fossero scene cruente o descrizioni minuziose delle salme, ma mi sbagliavo. Poco tempo fa ho sentito l'impellente bisogno di superare le mie b ...continue

    Non mi ero mai avvicinata al genere giallo, temevo che ci fossero scene cruente o descrizioni minuziose delle salme, ma mi sbagliavo. Poco tempo fa ho sentito l'impellente bisogno di superare le mie barriere mentali e di avvicinarmi al genere, così ho deciso di cominciare con un classico, mai scelta fu più azzeccata. Agatha Christie mi ha stupita, mi ha lasciata senza parole per la sua maestria, le sue storie sono ben congegnate e i finali a sorpresa. Entusiasmante non è solo il racconto, ma anche il vano tentativo di trovare il colpevole da soli, grazie agli indizi che questa scrittrice ci lascia pagina dopo pagina. Mi pento davvero di non aver iniziato prima ad interessarmi a questo genere. "Bravo!" a questa grande scrittrice. Per quanto riguarda questo testo in particolare, il finale è davvero sorprendente, ma non dirò di più, invito solo tutti a leggere questo capolavoro.

    said on 

  • 0

    Colpo di scena

    Questo libro si legge tutto d' un fiato! Agatha Christie è un genio, ha creato un giallo che fino alla fine ti cattura e che con il finale ti lascia senza fiato.

    said on 

Sorting by