Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Mussolini il fascista

I. La conquista del potere (1921-1925)

Di

Editore: Einaudi

4.1
(53)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 802 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806177621 | Isbn-13: 9788806177621 | Data di pubblicazione:  | Edizione 4

Disponibile anche come: Altri

Genere: Biography , History

Ti piace Mussolini il fascista?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dal fascismo agrario al delitto Matteotti: gli anni della scalata al potere.

Uscito nel 1966, questo primo tomo del volume Mussolini il fascista conferma l'impostazione del volume precedente, allargando l'indagine dal personaggio Mussolini al fenomeno del fascismo, indagato sia come organizzazione sia come partito al potere. Assistiamo al dilagare delle lotte agrarie e alla costituzione dei «blocchi nazionali», all'effimero «patto di pacificazione» del 1921, al precipitare della crisi: la marcia su Roma, la legge elettorale maggioritaria, le elezioni del 1924, il delitto Matteotti, sino al discorso del 3 gennaio 1925 che segna l'inizio della dittatura.

In appendice il programma agrario fascista del 1921, il programma del Pnf, il verbale della prima riunione del governo Mussolini, il discorso del 1924 e lo schema completo degli incarichi statali e governativi dal 1922 al 1925.

Ordina per
  • 5

    Secondo volume della monografia mussoliniana.
    Esso affronta l'evoluzione/involuzione del movimento fascista dal 1921 al 1925, dall'apice dello squadrismo agrario al discorso del 3 gennaio 1925, passando per la formazione del PNF durante il 3° congresso dei Fasci di combattimento, la marcia su Rom ...continua

    Secondo volume della monografia mussoliniana. Esso affronta l'evoluzione/involuzione del movimento fascista dal 1921 al 1925, dall'apice dello squadrismo agrario al discorso del 3 gennaio 1925, passando per la formazione del PNF durante il 3° congresso dei Fasci di combattimento, la marcia su Roma e le elezioni del 1921 e 1924. Sempre sobrio, super partes e curato nella narrazione dei fatti.

    ha scritto il