Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Mutazione pericolosa

Urania 1346

Di

Editore: Mondadori (Urania)

3.4
(44)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000020221 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Fabio Feminò

Genere: Science Fiction & Fantasy

Ti piace Mutazione pericolosa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un uomo che ha buone probabilità di morire per una malattia ereditaria del sistema nervoso. Uno scienziato premio Nobel che è forse un ex-torturatore nazista. Una società di assicurazioni interessata ai clienti con difetti genetici. Ce n'è quanto basta per capovolgere il mondo normale di Pierre Tardivel e il suo lavoro al Progetto Genoma Umano. E il figlio che Pierre sta per avere sarà il primo, concreto annuncio dell'incubo biologico... Ritorna Robert J. Sawyer, l'acclamato autore di Starplex, con un romanzo di straordinaria suspense.
Ordina per
  • 4

    Ottimo Sawyer come sempre, non è un capolavoro ma è molto interessante e tiene col fiato sospeso fino alla fine... Come in altri casi porta avanti delle storie parallele, ma in questo caso riesce anch ...continua

    Ottimo Sawyer come sempre, non è un capolavoro ma è molto interessante e tiene col fiato sospeso fino alla fine... Come in altri casi porta avanti delle storie parallele, ma in questo caso riesce anche ad intrecciarle molto bene fra loro.

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo del 1997, mix tra fantascienza (un po') e giallo, che contiene già molti degli elementi "preferiti" di Sawyer, ricorrenti anche in altre opere: personaggi con malattie terminali, ambientazioni ...continua

    Romanzo del 1997, mix tra fantascienza (un po') e giallo, che contiene già molti degli elementi "preferiti" di Sawyer, ricorrenti anche in altre opere: personaggi con malattie terminali, ambientazioni universitarie, uomini primitivi, ipotesi scientifiche plausibili, evoluzione umana.

    Sawyer è sempre coinvolgente e interessante, e si fa leggere con piacere.

    L'importante è non farsi fuorviare dalle indicazioni nella quarta di copertina, parzialmente false (non esiste alcun "incubo biologico"), e dal titolo "Mutazione pericolosa", che nulla ha a che vedere con la trama, e che lascia intendere che sia un romanzo di catastrofismi e mostri biologici. Nulla di tutto ciò. Ma è grazie a questa presentazione che non ho comprato il libro quando è uscito...

    ha scritto il 

  • 4

    Un altro centro

    Un altro romanzo da quattro stelle di Sawyer: coinvolgente, impegnato, a tratti commovente. Consigliato anche a chi non è un fan della fantascienza.

    ha scritto il 

  • 2

    Uno dei peggiori libri che abbia mai letto, non so neanche come abbia fatto ad arrivare fino alla fine. Già l'idea di partenza è talmente stupida da farmi venire voglia di picchiare l'autore, se poi a ...continua

    Uno dei peggiori libri che abbia mai letto, non so neanche come abbia fatto ad arrivare fino alla fine. Già l'idea di partenza è talmente stupida da farmi venire voglia di picchiare l'autore, se poi aggiungiamo personaggi insopportabili e macchiettistici il quadro dovrebbe essere completo...ah, dimenticavo: le soluzioni narrative fanno veramente cagare...tutto quì...da evitare!

    ha scritto il 

  • 4

    Verso la piena maturità

    Romanzo del 1997, dove si notano molti dei temi sviluppati meglio in seguito da Sawyer. Lo stile è ormai maturo, l'intreccio tra giallo e temi fantascientifici (ma con ottimo background scientifico) t ...continua

    Romanzo del 1997, dove si notano molti dei temi sviluppati meglio in seguito da Sawyer. Lo stile è ormai maturo, l'intreccio tra giallo e temi fantascientifici (ma con ottimo background scientifico) tipico dei suoi lavori migliori, le numerose citazioni di serie televisive cult, la deriva un po' mistica sul ruolo della divinità (qui appena accennata a dire il vero) sono tutti elementi ricorrenti nei suoi romanzi.
    Qualche piccola forzatura, ma se ne accorge forse solo chi ha buone nozioni di biologia molecolare, non rovina la lettura, che scorre sempre molto bene senza cali di ritmo.

    ha scritto il