Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

My Life Next Door

By Huntley Fitzpatrick

(17)

| eBook | 9781101575222

Like My Life Next Door ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Which perfect family will save her? Or is it time she saved herself? A dreamy summer read, full of characters who stay with you long after the story is over.

13 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Samantha e Jase

    I Garrett sono l’esatto contrario dei Reed. Chiassosi, incasinati, espansivi. E non c’è giorno che, a insaputa di sua madre, Samantha Reed non passi a spiarli dal tetto di casa sua, desiderando di essere come loro… finché, in una calda sera d’estate, ...(continue)

    I Garrett sono l’esatto contrario dei Reed. Chiassosi, incasinati, espansivi. E non c’è giorno che, a insaputa di sua madre, Samantha Reed non passi a spiarli dal tetto di casa sua, desiderando di essere come loro… finché, in una calda sera d’estate, Jason Garrett scavalca la recinzione che separa le due proprietà e si arrampica sul pergolato per raggiungerla.
    Da quel momento tutto cambia e, prima ancora di rendersene conto, Sam inizia a trascorrere ogni momento libero con il paziente e dolce Jase, a cui piace fare tutto quello “che richiede tempo e attenzione”, come dedicarsi agli animali, riparare oggetti rotti e soprattutto… provare a far breccia nel cuore della sua diffidente vicina. Perché non c’è nulla di più appagante che riuscire a strappare un sorriso alla ragazza della porta accanto.

    Is this helpful?

    Raggetto - Alessandra said on Jul 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    My life next door. Molto dolce.

    È un romanzo molto dolce. Un po' adolescenziale, ma in senso buono. Entrambi i giovani protagonisti sono molto maturi, nonostante la loro età. Jase, il protagonista maschile, lo è forse un po' troppo per essere verosimile.
    Chi non si chiede c ...(continue)

    È un romanzo molto dolce. Un po' adolescenziale, ma in senso buono. Entrambi i giovani protagonisti sono molto maturi, nonostante la loro età. Jase, il protagonista maschile, lo è forse un po' troppo per essere verosimile.
    Chi non si chiede chi siano i vicini di casa? Non vi siete mai fermati a guardare le sagome scure dietro le finestre della casa accanto, chiedendovi cosa stiano pensando, se siano felici o tristi, se stiano ridendo o piangendo? Chi non si è stupito rendendosi conto che, nonostante l'atteggiamento cordiale e i "buongiorno" di cortesia, non sappiamo quasi niente di quelle persone che vediamo tutti i giorni, che abitano a così poca distanza da noi, e della cui vita abbiamo visto così poco attraverso una finestra?
    Non vi chiedete mai come sia quella famiglia, se sia diversa dalla nostra, più felice? O più triste?
    A me è successo. Succede tutti i giorni.
    Quindi non potevo evitare di leggere questo libro.
    Sam è la protagonista, è la classica brava ragazza, molto tranquilla. Vive una vita regolare, con una madre che avrei volentieri trucidato per tutta la durata del libro.
    La storia d'amore tra Jase e Sam è la dolce storia del primo amore, delle primissime esperienze col mondo "degli adulti". Ma fornisce anche una visuale molto interessante di come possono apparire gli adulti, i "responsabili", attraverso gli occhi di un adolescente. Fa notare che a volte gli adulti non sono tanto adulti come credono, e neanche se ne rendono conto; commettono casini, sono contraddittori, ipocriti, e credono sempre di poter dare un insegnamento ai più giovani perché credono di "esserci passati" prima di loro. Be', a volte passarci non vuol dire necessariamente aver imparato dalle proprie esperienze.
    Insomma, il mondo degli adulti è una vera schifezza e, 9 su 10, sono dei bambini troppo cresciuti.
    E purtroppo questa visione del mondo degli adulti corrisponde molto spesso a verità. Tuttavia sono i giovani protagonisti di questo romanzo ad essermi sembrati veramente troppo maturi, troppo calmi, troppo pazienti nonostante le situazioni "a-prova-di-autocontrollo" che avrebbero portato chiunque, adolescente o meno, a strapparsi i capelli e distruggere una casa.
    In ogni caso, bella storia. Aspetto il secondo volume, e spero che questa volta la protagonista, sorella di Jase, dimostri un po' più di carattere rispetto a Sam, che mi è sembrata troppo "posata". Vedremo :)

    Is this helpful?

    Leelan said on Jul 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    È uno di quei libri di cui si sente il bisogno ogni tanto (io ultimamente molto spesso) per riprendere fiato. Non ci sono grandi tragedie all'orizzonte (okay, una c'è ma non occupa per niente l'intero romanzo) e la storia d'amore ha finalmente l'impo ...(continue)

    È uno di quei libri di cui si sente il bisogno ogni tanto (io ultimamente molto spesso) per riprendere fiato. Non ci sono grandi tragedie all'orizzonte (okay, una c'è ma non occupa per niente l'intero romanzo) e la storia d'amore ha finalmente l'importanza che si merita. Forse sarà una storia già vista e rivista, ma nella sua semplicità merita. Samantha e Jace sono due ragazzi normali, non hanno dei drammi alle spalle e si innamorano in modo naturale. Adoro Jace, forse ancora più di Samantha, e il fatto che non sia il classico bad boy. Inoltre questo libro meriterebbe solo per la famiglia Garrett, saranno pure diecimila ma per me sono la famiglia perfetta. E George è adorabile.

    Is this helpful?

    Laura said on Jun 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Dolce, romantico e ben scritto. Mi ha fatto fare un salto indietro nel tempo di 20 anni :P Consigliato :)

    Is this helpful?

    Anita aka Annie said on Jun 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Una storia d’amore tenera e ironica, un vortice inarrestabile di emozioni."

    Non da cinque tazzine, ma da quattro e un pò.

    Chi mi conosce lo sa, raggiungere le mie cinque tazzine non è difficile, è difficilissimo! Perciò anche se a questo libro non le ho date piene prendetemi in parola quando scrivo che questo è davve ...(continue)

    Non da cinque tazzine, ma da quattro e un pò.

    Chi mi conosce lo sa, raggiungere le mie cinque tazzine non è difficile, è difficilissimo! Perciò anche se a questo libro non le ho date piene prendetemi in parola quando scrivo che questo è davvero un bel young adult. Ha tutto quello che un libro di questo genere dovrebbe avere: ironia, attrazione, emozione, deluzione, prese di conscienza e consapevolezza.
    Penso che se l’avessi letto a diciott’anni l’avrei eletto a mio libro preferito.

    La trama si concentra su due vicini di casa e la loro quotidianità, due vicini che non potrebbero essere più diversi.
    Samantha, la protagonista, non è una tipica adolescenze scavezzacollo, sembra invero più matura della sua età e sa cosa vuol dire prendere delle scelte e perseguirle. E’ pacata, gentile, schietta, con una sorella eccentrica e una madre quasi mai presente.
    Da un occhio esterno si potrebbe dire che Sam sia perfetta, che la sua vita lo sia.

    E’ carina, bionda, ricca, va bene a scuola, vive in una grande casa e sua madre è la senatrice in carica per la prossima campagna elettorale. La verità però ci descrive una ragazza che non si sente speciale, con una sola vera amica poco presente, una madre che vede appena solo la mattina e la sera e una grande casa che parla di solitudine.
    Jason Garrett dal canto suo invece è molto scavezzacollo, basti pensare che vede la ragazza nel sottotetto della casa accanto e si arrampica sulla facciata per raggiungerla. E’ il terzo figlio di otto della famiglia che occupa la casa accanto a quella di Samantha, una famiglia allegra, rumorosa, casinista e anche un pò disordinata che la senatrice Reed guarda con disprezzo ma che affascina la figlia che sotto sotto ne ammira l’armonia ogni sera dal suo posticino nel sottotetto.
    Jace entra nella vita di Sam come una sorso di vita, non con prepotenza ma con gentilezza. Offre il suo aiuto per quei piccoli lavori manuali in cui è tanto bravo, la attira tra le sue braccia con la promessa di un abbraccio caldo, di una persona presente e di un contorno famigliare che non sembra freddo come il suo.

    Jace c’è.
    E’ letteralmente il cavaliere senza macchia e senza paura che non la lascebbe mai affondare da sola e l’ho adorato per questo. E’ un tipo spontaneo, ma anche riflessivo… bisogna esserlo con Sam. La adora e credo che sotto sotto si ripeta costantemente che è troppo per lui, che viene da una famiglia povera e sgangherata, ma che ha quello che manca a quella di Samantha: l’unione.
    Sam è da subito attratta dalla sua solidità, dai sui scintillanti occhi verdi, dal sorriso sempre presente, dal suo fisico mozzafiato. Il loro è un sentimento che nasce, cresce e chiede sempre di più fino quasi a spaventarla. Si sente trascinata verso di lui come da una calamita di un polo opposto.
    E loro insieme sono davvero bellisimi. Sono come due tessere di un puzzle che, seppur diverse, combaciano alla perfezione.

    Poi ovviamente ci sono i problemi: una madre che non vuol sentire neanche nominare i Garrett, il nuovo “giovane collaboratore” della senatrice Reed sempre in casa quelle rare volte in cui è con sua madre, l’amico strafatto con seri problemi esistenziali, l’unica amica su cui contare che volta le spalle e si rivela un’altra persona da quella che pensava e cose ancora più gravi.
    “Quello che c’è tra noi” è una fiaba con tanto di principe azzurro e una principessa da salvare, ma una fiaba moderna che descrive due protagonisti reali, con la loro vita e i loro problemi, che vogliono stare insieme… non importa quello che accade.

    Una lettura che si fa leggere, letteralmente divorata.

    Is this helpful?

    yoko ღ said on Jun 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    http://labibliotecadieliza.blogspot.it/2014/06/quello-c… Avevo tante aspettative su questo libro. Dopo aver letto la sinossi mi ha subito attratto, anche perché mi sembrava la lettura adatta al periodo estivo. E così è st ...(continue)

    http://labibliotecadieliza.blogspot.it/2014/06/quello-c…

    Avevo tante aspettative su questo libro. Dopo aver letto la sinossi mi ha subito attratto, anche perché mi sembrava la lettura adatta al periodo estivo. E così è stato. Quello che c'è tra noi è una lettura semplice e romantica, ammantata da un velo di umorismo, che lo rende veramente piacevole. Inizia con il tono e l'aria della storia di un amore estivo, di una cotta di qualche mese. Ben presto però si capisce che non è solo questo, è una storia più complessa e più ampia, con tematiche importanti. E' un libro destinato ad un pubblico giovane ma che non può non colpire anche il lettore più grandicello.

    Da una parte troviamo elementi e temi prettamente adolescenziali e quindi accompagniamo la protagonista, Samantha, ad affrontare i primi amori e i primi approcci con l'altro sesso, i problemi con la migliore amica, ma anche affrontare i conflitti con i genitori (o meglio la madre).
    Dall'altra invece ci troviamo immersi in temi molto più "da grandi" e seri come la politica, le differenze sociali, i problemi economici, fino ad arrivare a questionarsi sul senso della giustizia.
    E' un romanzo di ampio respiro, di cui magari bisogna grattare via un po' la patina superficiale di romanzo di formazione adolescenziale per poterne arrivare al cuore.

    Mi è piaciuto moltissimo il ritmo della narrazione, mai lento o noioso ne eccessivamente veloce, grazie anche all'autrice che ha saputo mantenere viva l'attenzione introducendo dei bellissimi personaggi. E forse proprio i personaggi sono il punto forte del romanzo. Sono tanti, tutti diversi, che ci propongono tante sfaccettature del carattere dell'essere umano. Le loro vite viaggiano per un po' su binari paralleli per poi incrociarsi improvvisamente durante un'estate speciale, nel momento in cui Samantha e Jase finalmente si incontrano. Sono loro infatti il collante tra tutti gli altri personaggi.

    Samantha è una protagonista a mio avviso perfetta: ho amato la sua dolcezza, ma anche le sue insicurezze. E' una ragazza per bene, cerca di fare sempre la cosa giusta, si impegna in tutto e cerca di bilanciare tutti gli aspetti della sua vita, anche là dove è difficile. Esteriormente sembra una ragazza privilegiata, e almeno in parte lo è, ma la sua vita non è facile come si crede e lei stessa non da tutto per scontato. Mi ha fatto molta tenerezza pensarla accoccolata su un balcone a spiare la famiglia dei vicini, alla ricerca di un a felicità e di una serenità casalinga che lei non può avere.

    Jase è il porto sicuro, il ragazzo semplice e per bene, viene da un famiglia numerosa e chiassosa, ma che ama. Ha appena 17 anni ma si comporta da adulto, porta sulle spalle il peso della sua intera famiglia nel momento di bisogno. Ma non mi ha dato l'idea di essere il classico protagonista bello e perfetto. Mi è sembrato invece reale, concreto. Così come la sua storia con Samatha mi è sembrata una storia possibile, qualcosa che può accadere in una estate che inizia come tante e che invece ci riserva tante sorprese. Il loro amore ha un qualcosa di naturale che mi ha molto colpito.

    Intorno a loro ruotano tanti personaggi diversi. La famiglia Garrett è una famiglia grande e chiassosa, disordinata e colorata, una famiglia di cui non ci si può non innamorare. Tra i tanti fratelli e sorelle di Jase il preferito non può non essere George, il fratellino delle tante domande e che inizia ogni frase con "Lo sapevi che...", curioso come l'omonima scimmietta.
    Nan è invece la migliore amica di Sam... L'ho odiata fin da subito! Mi ha dato l'idea della falsa amica fin dalle prime righe e infatti si scopre gelosa e invidiosa, accusa Samantha di colpe che non ha. Non riesce ad essere felice per l'amica, vive nell'invidia, per Samantha, ma anche per il fratello. E proprio Tim è un'altro personaggio meraviglioso: inizia testa di cavolo e finisce come un vero amico, pronto ad aiutare, a modo suo. Il suo è il cambiamento più evidente e interessante; la cosa particolare è che nonostante questo cambiamento che subisce rimane se stesso, mantiene la sua impronta e la sua visione della vita. E proprio Tim sarà il protagonista del secondo libro della serie.

    Is this helpful?

    La Biblioteca di Eliza said on Jun 27, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book