Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Mythologies

By

Publisher: Peter Smith Publisher Inc

4.3
(46)

Language:English | Number of Pages: | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) French

Isbn-10: 0844659827 | Isbn-13: 9780844659824 | Publish date: 

Also available as: Paperback

Category: Philosophy , Social Science

Do you like Mythologies ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
"[Mythologies] illustrates the beautiful generosity of Barthes's progressive interest in the meaning (his word is signification) of practically everything around him, not only the books and paintings of high art, but also the slogans, trivia, toys, food, and popular rituals (cruises, striptease, eating, wrestling matches) of contemporary life . . . For Barthes, words and objects have in common the organized capacity to say something; at the same time, since they are signs, words and objects have the bad faith always to appear natural to their consumer, as if what they say is eternal, true, necessary, instead of arbitrary, made, contingent. Mythologies finds Barthes revealing the fashioned systems of ideas that make it possible, for example, for 'Einstein's brain' to stand for, be the myth of, 'a genius so lacking in magic that one speaks about his thought as a functional labor analogous to the mechanical making of sausages.' Each of the little essays in this book wrenches a definition out of a common but constructed object, making the object speak its hidden, but ever-so-present, reservoir of manufactured sense."--Edward W. Said
Sorting by
  • 5

    Raramente siamo stati tutti così vicini senza vederci, né toccarci, né sentirci. Ma lo abbiamo deciso a tavolino su Skype. Ognuno di noi ha scelto un giorno per andare. Aspettiamo che la performance sia conclusa, poi aspettiamo una settimana, e infine ci confronteremo. Io sono stato il primo ad ...continue

    Raramente siamo stati tutti così vicini senza vederci, né toccarci, né sentirci. Ma lo abbiamo deciso a tavolino su Skype. Ognuno di noi ha scelto un giorno per andare. Aspettiamo che la performance sia conclusa, poi aspettiamo una settimana, e infine ci confronteremo. Io sono stato il primo ad andare. Non posso nominare né la performance né il nome dell'artista. Questa è un'altra regola che ci siamo imposti, e la sua ragion d'essere nasce dalla natura stessa della performance e di quello che grosso modo tutti vogliamo verificare. Io da parte mia per adesso dico solamente che in tale artista vedo la fisionomia definita, lucente, cristallina, del nemico, il più grande dai tempi di Sartre.

    said on 

  • 3

    Dicono sia un tipo sveglio questo Barthes. Mi tengo le mie riserve, a tratti sa far sorridere.

    Perfetto per quelli che amano psicanalizzare anche le zucchine.

    said on