Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Né di Eva né di Adamo

By Amélie Nothomb

(463)

| Mass Market Paperback

Like Né di Eva né di Adamo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L’autrice belga torna al suo periodo giapponese, quello già raccontato in Stupore e tremori, ma questa volta smette i panni della più disastrosa delle impiegate per narrare la sua vita privata. Il libro ruota infatti intorno alla figura di Rinri, fid Continue

L’autrice belga torna al suo periodo giapponese, quello già raccontato in Stupore e tremori, ma questa volta smette i panni della più disastrosa delle impiegate per narrare la sua vita privata. Il libro ruota infatti intorno alla figura di Rinri, fidanzato di Amélie in quel periodo, un ragazzo di Tokio molto singolare, affascinato dalla cultura occidentale quanto la giovanissima Amélie lo è da quella giapponese. Con la sua innata abilità Amélie rivolge il suo sguardo chirurgico verso l’universo dei suoi sentimenti e ci regala l’ennesimo piccolo gioiello.

462 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    L'unico motivo per cui l'ho (in parte) gradito è il fatto che parla del Giappone, mia passione del momento. E poi scorre, e si aspetta di sapere la fine. Per il resto non mi ha dato granchè. E' anche autobiografico, forse, perchè la scrittrice sembra ...(continue)

    L'unico motivo per cui l'ho (in parte) gradito è il fatto che parla del Giappone, mia passione del momento. E poi scorre, e si aspetta di sapere la fine. Per il resto non mi ha dato granchè. E' anche autobiografico, forse, perchè la scrittrice sembra essere anche la protagonista. Protagonista assoluto è in realtà il suo ego, il suo enorme sè. Il fatto che si mostri saccente, presuntuosa, antipatica pare proprio reale, non la costruzione di un personaggio.

    Is this helpful?

    Brilz said on Jul 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Confermata nuovamente la mia impressione iniziale: Amélie Nothomb dà il meglio nei suoi racconti autobiografici, mentre i vari romanzi a sfondo più o meno giallo sono di qualche spanna inferiori e assai ripetitivi.

    In questo agile volume si sente t ...(continue)

    Confermata nuovamente la mia impressione iniziale: Amélie Nothomb dà il meglio nei suoi racconti autobiografici, mentre i vari romanzi a sfondo più o meno giallo sono di qualche spanna inferiori e assai ripetitivi.

    In questo agile volume si sente tanto l'emozione di raccontare la sua prima storia d'amore importante con un ragazzo giapponese e non si può che apprezzare il coraggio con cui ne descrive ogni fase con disarmante sincerità e il linguaggio splendidamente evocativo, il suo vero marchio di fabbrica.

    Detto questo, il capitolo della montagna è la prova definitiva che questa donna è matta da legare.

    Is this helpful?

    Gardy said on Jul 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Negli anni tra la fine dei Novanta e i primi Duemila la Nothomb sfornava un libro ogni sei mesi ed ognuno era un piccolo caso editoriale. Se ne magnificava la limpida scrittura, la fecondità.
    Io allora non lessi nulla.
    Oggi, con molti anni di ritardo ...(continue)

    Negli anni tra la fine dei Novanta e i primi Duemila la Nothomb sfornava un libro ogni sei mesi ed ognuno era un piccolo caso editoriale. Se ne magnificava la limpida scrittura, la fecondità.
    Io allora non lessi nulla.
    Oggi, con molti anni di ritardo, ho scelto un titolo in un momento in cui ho un grande bisogno di leggere e una grande difficoltà a trovare qualcosa di buono.
    Il libro si legge in un sorso e scivola via.
    Non lascia nulla, tranne il dubbio che tutto l'antico clamore sia stato fondato sul nulla.

    Is this helpful?

    preferireidino said on May 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Spiritoso, insolito, come è lo stile della Nothomb. Un viaggio, o meglio un ritorno nel paese del Sol Levante con usi, tradizioni. Sempre interessante e piacevole da leggere. Leggerò anche il seguito: "La dolce nostalgia"

    Is this helpful?

    Domari said on Apr 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Finisco con il ripetermi ma la Nothomb è così: anche da una trama banale ed inconsistente tira fuori sempre un piccolo gioiellino letterario. E succede anche in questo caso.

    Is this helpful?

    Lore said on Apr 23, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book