Language: Français | Number of pages: 188 | Format: Others | En langues différentes: (langues différentes) Chi traditional , English , Spanish , Japanese , German , Italian , Chi simplified , Dutch

Isbn-10: 2743601701 | Isbn-13: 9782743601706 | Publish date: 

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Aimez-vous N.P ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Un écrivain japonais célèbre, émigré aux Etats-Unis, se suicide en laissant un
recueil de nouvelles écrites en anglais. Le livre ne sera jamais publié au ...
Sorting by
  • 5

    Toccare le corde del cuore

    Più che un romanzo funziona come un racconto. Il tempo non è lineare, scopriamo sentimenti e avvenimenti a poco a poco, ma allo stesso tempo si segue il ciclo delle stagioni che cambiano sullo sfondo ...continuer

    Più che un romanzo funziona come un racconto. Il tempo non è lineare, scopriamo sentimenti e avvenimenti a poco a poco, ma allo stesso tempo si segue il ciclo delle stagioni che cambiano sullo sfondo delle vicende dei personaggi.
    Banana Yoshimoto ha la grandissima abilità di mettere a nudo il cuore dei suoi personaggi. Le tematiche sono scottanti ed esagerate, drammatiche, eppure tutto diventa intimo e delicato nel modo in cui ci viene narrata la storia, sempre sul filo di emozioni che dovrebbero esplodere e invece restano lì, sospese, grazie ad una narrazione assolutamente poetica.
    Forse il libro risulta "inconcludente, con spunti non sviluppati, misterioso" perché non è la storia, la concatenazione dei fatti a interessare l'autore. E' il battito del cuore dei personaggi a contare.

    dit le 

  • 4

    N.P. è il quinto romanzo di Banana Yoshimoto, pubblicato nel 1991 in Giappone e arrivato in Italia nel 1992.
    Racchiude dentro sé molte tematiche ingombranti, scomode, importanti quali la morte (in que ...continuer

    N.P. è il quinto romanzo di Banana Yoshimoto, pubblicato nel 1991 in Giappone e arrivato in Italia nel 1992.
    Racchiude dentro sé molte tematiche ingombranti, scomode, importanti quali la morte (in questo caso si tratta di suicidi), incesti tra padre e figlia e tra fratello e sorella, amori surreali e fatti collegati ad alcune leggende giapponesi.
    Il tutto come sempre, narrato con un'inusuale naturalezza, peculiarità della scrittrice.
    Si è trasportati in un vortice di eventi che si svolgono nell'arco di un'estate: uno scrittore di successo si suicida dopo aver pubblicato un bestseller, una raccolta di 97 racconti; lentamente verranno ritrovati i racconti mancanti, il novantottesimo e il novantanovesimo.
    Il centesimo sarà scritto alla fine dell'estate dalla protagonista, la quale già nelle prime pagine del romanzo asserisce di aver vissuto sulla sua pelle l'ultimo racconto che manca all'appello.

    I romanzi di Banana non possono essere descritti e analizzati con facilità, essi vanno letti per percepire e per conoscere il suo stile delicato e al tempo stesso scomodo (in virtù degli argomenti trattati). Ci si immerge in un mondo parallelo, pregno di Giappone, di filosofie e di cibi a noi lontani, così come sono lontane la maggior parte delle storie narrate.
    Come sempre, può piacere o non piacere. E a me piace assai.

    dit le 

  • 3

    il migliore

    è sicuramente il miglior romanzo dell aYoshimoto a mio parere, permane sempre una certa dose di pessimismo cosmico e sempre tanti...tanti suicidi!

    dit le 

  • 3

    CASO O BRAVURA?

    Se Tsugumi mi è piaciuto per la storia incentrata, a mio parere, sulla non-educazione della protagonista, N.P. invece, ha una storia di una banalità assoluta. Ma..... questa volta la signora dimostra ...continuer

    Se Tsugumi mi è piaciuto per la storia incentrata, a mio parere, sulla non-educazione della protagonista, N.P. invece, ha una storia di una banalità assoluta. Ma..... questa volta la signora dimostra di saper scrivere, accipicchia!!!
    L'autrice sa amalgamare bene le parole creando così un unicum godibilissimo, accompagnato da un senso del ritmo narrativo molto elevato. Insomma sa quando e come creare tensione e aspettativa, come e quando placare gli animi evitando di tirare troppo la corda; non me lo sarei mai aspettato, visti i precedenti!
    Ora il problema è: sarà un caso, oppure la Yoshimoto è diventata brava? Spero di scoprirlo nel proseguo della esplorazione ;-)

    dit le 

  • 2

    Tanti spunti interessanti ma nessuno viene sviluppato fino in fondo.
    C'erano le potenzialità per un romanzo molto più avvincente, invece alla fine si è scelto la strada della brevità e tante soluzioni ...continuer

    Tanti spunti interessanti ma nessuno viene sviluppato fino in fondo.
    C'erano le potenzialità per un romanzo molto più avvincente, invece alla fine si è scelto la strada della brevità e tante soluzioni appaiono mediocri.
    Occasione sprecata.

    dit le 

  • 0

    Premetto di adorare i libri di Banana, ma nonostante la solita cura nei dettagli che mette, proprio non riesco ad andare avanti in un libro in cui si parla d'incesto.
    Ho dovuto lasciare perdere, per m ...continuer

    Premetto di adorare i libri di Banana, ma nonostante la solita cura nei dettagli che mette, proprio non riesco ad andare avanti in un libro in cui si parla d'incesto.
    Ho dovuto lasciare perdere, per me era un po troppo. :-(

    dit le 

  • 5

    Sono rimasta sveglia fino alle due di notte per terminarlo, e non mi è pesato neanche un po'. Una visione del mondo così tipicamente giapponese, così profonda e così lieve, sa rendere dolce persino un ...continuer

    Sono rimasta sveglia fino alle due di notte per terminarlo, e non mi è pesato neanche un po'. Una visione del mondo così tipicamente giapponese, così profonda e così lieve, sa rendere dolce persino un tema cupo come quello dell'attrazione per la morte. In tutti noi c'è un po' di Sui, e l'abisso ci tenta; e in tutti noi c'è un po' di Kazami, che ci tiene stretti quando ci sporgiamo troppo oltre il bordo. Davvero bello, anche per l'aspetto metaletterario: adoro i libri che parlano di libri, e qui in particolare si parla di traduzioni, e dei mondi creati da lingue diverse che con la traduzione si affacciano l'uno sull'altro, collidono, si connettono inestricabilmente. E poi ancora amori proibiti, un'estate caldissima, i fantasmi del passato e i loro segreti che riemergono inesorabilmente. Se amate Banana Yoshimoto quanto me e non avete letto N.P., fatelo. Lo amerete.

    dit le 

  • 3

    Atmosfera surreale,quasi i protagonisti fossero fantasmi.Un senso continuo di morte....
    Un bel modo scorrevole di scrivere, unico fatto positivo.

    dit le 

Sorting by
Sorting by