Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

N. P.

!! SCHEDA INCOMPLETA e Doppia!!

Di

3.6
(3873)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Inglese , Spagnolo , Giapponese , Tedesco , Francese , Chi semplificata , Olandese

Isbn-10: A000083887 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Giorgio Amitrano

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Altri , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace N. P.?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Se hai questa scheda in libreria rimuovila e sostituiscila con questa oppure cerca la tua edizione

http://www.anobii.com/books/NP/9788807812804/01f4dd5f8c7f614ed3/

Ordina per
  • 3

    CASO O BRAVURA?

    Se Tsugumi mi è piaciuto per la storia incentrata, a mio parere, sulla non-educazione della protagonista, N.P. invece, ha una storia di una banalità assoluta. Ma..... questa volta la signora dimostra ...continua

    Se Tsugumi mi è piaciuto per la storia incentrata, a mio parere, sulla non-educazione della protagonista, N.P. invece, ha una storia di una banalità assoluta. Ma..... questa volta la signora dimostra di saper scrivere, accipicchia!!!
    L'autrice sa amalgamare bene le parole creando così un unicum godibilissimo, accompagnato da un senso del ritmo narrativo molto elevato. Insomma sa quando e come creare tensione e aspettativa, come e quando placare gli animi evitando di tirare troppo la corda; non me lo sarei mai aspettato, visti i precedenti!
    Ora il problema è: sarà un caso, oppure la Yoshimoto è diventata brava? Spero di scoprirlo nel proseguo della esplorazione ;-)

    ha scritto il 

  • 2

    Tanti spunti interessanti ma nessuno viene sviluppato fino in fondo.
    C'erano le potenzialità per un romanzo molto più avvincente, invece alla fine si è scelto la strada della brevità e tante soluzioni ...continua

    Tanti spunti interessanti ma nessuno viene sviluppato fino in fondo.
    C'erano le potenzialità per un romanzo molto più avvincente, invece alla fine si è scelto la strada della brevità e tante soluzioni appaiono mediocri.
    Occasione sprecata.

    ha scritto il 

  • 0

    Premetto di adorare i libri di Banana, ma nonostante la solita cura nei dettagli che mette, proprio non riesco ad andare avanti in un libro in cui si parla d'incesto.
    Ho dovuto lasciare perdere, per m ...continua

    Premetto di adorare i libri di Banana, ma nonostante la solita cura nei dettagli che mette, proprio non riesco ad andare avanti in un libro in cui si parla d'incesto.
    Ho dovuto lasciare perdere, per me era un po troppo. :-(

    ha scritto il 

  • 5

    Sono rimasta sveglia fino alle due di notte per terminarlo, e non mi è pesato neanche un po'. Una visione del mondo così tipicamente giapponese, così profonda e così lieve, sa rendere dolce persino un ...continua

    Sono rimasta sveglia fino alle due di notte per terminarlo, e non mi è pesato neanche un po'. Una visione del mondo così tipicamente giapponese, così profonda e così lieve, sa rendere dolce persino un tema cupo come quello dell'attrazione per la morte. In tutti noi c'è un po' di Sui, e l'abisso ci tenta; e in tutti noi c'è un po' di Kazami, che ci tiene stretti quando ci sporgiamo troppo oltre il bordo. Davvero bello, anche per l'aspetto metaletterario: adoro i libri che parlano di libri, e qui in particolare si parla di traduzioni, e dei mondi creati da lingue diverse che con la traduzione si affacciano l'uno sull'altro, collidono, si connettono inestricabilmente. E poi ancora amori proibiti, un'estate caldissima, i fantasmi del passato e i loro segreti che riemergono inesorabilmente. Se amate Banana Yoshimoto quanto me e non avete letto N.P., fatelo. Lo amerete.

    ha scritto il 

  • 3

    È il primo libro della Yoshimoto che leggo, e devo dire alcune scene sono incredibilmente curate e toccanti, sembra di vivere degli attimi unici quali quelli descritti. Certe espressioni poi, colgono ...continua

    È il primo libro della Yoshimoto che leggo, e devo dire alcune scene sono incredibilmente curate e toccanti, sembra di vivere degli attimi unici quali quelli descritti. Certe espressioni poi, colgono esattamente l'essenza delle cose, da sembrare allo stesso tempo idee geniali e semplicissime.
    Di fronte a tanta attenzione posta in queste descrizioni peró mi sembra che lo stile in altre parti sia deboluccio, come se facesse fatica a trovare il punto della trama.
    Non è, come molto dicono, lo stille irrealistico e talvolta onirico della narrazione a mettermi a disagio bensì questa vaga sensazione di vacuità dell'opera.
    Confido nelle prossime.

    ha scritto il 

  • 5

    Emozionante e intenso

    Questo è uno dei romanzi che mi ha fatto amare lo stile unico di Banana Yoshimoto e le sue storie così surreali. Infatti è la terza volta che lo leggo.

    ha scritto il 

  • 3

    Non è il tema della morte in sé di cui Banana Yoshimoto parla in ogni suo romanzo (tra quelli che ho letto) che mi disturba, quando più la leggerezza e la frequenza con cui tratta il tema del suicidio ...continua

    Non è il tema della morte in sé di cui Banana Yoshimoto parla in ogni suo romanzo (tra quelli che ho letto) che mi disturba, quando più la leggerezza e la frequenza con cui tratta il tema del suicidio. In questo romanzo in particolare è particolarmente esplicita. Ho notato che è una caratteristica comune a molti autori giapponesi.

    ha scritto il 

  • 3

    He tratado de escribir esta crítica en más de una ocasión y siempre termino borrándola; N. P. es un libro difícil de criticar y mucho más de describir, pues aunque tiene todos los elementos caracterís ...continua

    He tratado de escribir esta crítica en más de una ocasión y siempre termino borrándola; N. P. es un libro difícil de criticar y mucho más de describir, pues aunque tiene todos los elementos característicos de la prosa de Yoshimoto, se separa del resto de sus obras en un <algo> que aun ahora no me queda claro.

    La prosa está llena de esas descripciones tan ricas que sólo Yoshimoto puede hacer en pocas palabras de cosas tan simples como el color del cielo, en un presentismo que raya en lo nostálgico, en esa filosofía de vivir el presente y apreciarlo, pues nunca volverá a repetirse. Sin embargo, muchas veces las oraciones son inconexas y los diálogos resultan extraños; hacen que uno se pregunte si de verdad los japoneses hablan así entre ellos.

    La historia promete más en su contraportada de lo que es, aunque quizá es culpa de la persona que escribe las sinopsis en las contraportadas de sus libros en español, pues también en Amrita la descripción es diferente de la historia. En sí, es una excelente metáfora y ejercicio literario, aunque deja una sensación (quizás a propósito) de estar incompleto, a la que responde mi calificación.

    Quizá en una re-lectura pueda encontrar al libro más rico, por ahora, se queda en algo decente.

    ha scritto il 

  • 2

    Quotes:

    "Credo che in quel momento Dio abbia posato per un istante il suo sguardo caldo su di noi. C'era una pace così, senza tempo, profonda come la notte." [pag.94]

    "Ero a terra. Ero così oppressa d ...continua

    Quotes:

    "Credo che in quel momento Dio abbia posato per un istante il suo sguardo caldo su di noi. C'era una pace così, senza tempo, profonda come la notte." [pag.94]

    "Ero a terra. Ero così oppressa da qualcosa di cupo che vivere mi sembrava insopportabile." [pag.136]

    ha scritto il 

Ordina per