Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Nausicaä della Valle del Vento vol. 5

Nuova edizione

Di

Editore: Panini Comics (Planet Manga)

4.5
(68)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8863464162 | Isbn-13: 9788863464160 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Genere: Comics & Graphic Novels , Pets , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Nausicaä della Valle del Vento vol. 5?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quinto dei sette volumi di NAUSICAÄ, il capolavoro fantasy/ecologico di Hayao Miyazaki. La guerra tra Tolmekia e Dorok passa in secondo piano di fronte all'avanzare del nuovo disastro ecologico e al pericolo rappresentato dal ritrovato dio guerriero frutto della scienza del passato. Nubi oscure si addensano sul futuro del mondo. Seguite la Principessa della Valle del Vento nel tentativo di porre fine alle assurde mire distruttive del genere umano.
Ordina per
  • 5

    Brividi

    Questo numero mi ha messo i brividi da quanto mi ero immerso nella lettura.
    Bravissimo Miyazaki! E' riuscito fino ad ora a creare un perfetto intreccio fra i personaggi e le situazioni, senza parlare di una tensione crescente che ti mette una certa ansia addosso!

    ha scritto il 

  • 5

    da qui in poi si fa molto sul serio... devo dire che il paragone col film è sbagliato e improponibile, perché lì abbiamo a che fare solo con una limitata porzione della storia e ci perdiamo anche molto dei personaggi. In questo "capitolo" i fili cominciano a riannodarsi e la bellezza di quest'ope ...continua

    da qui in poi si fa molto sul serio... devo dire che il paragone col film è sbagliato e improponibile, perché lì abbiamo a che fare solo con una limitata porzione della storia e ci perdiamo anche molto dei personaggi. In questo "capitolo" i fili cominciano a riannodarsi e la bellezza di quest'opera comincia a essere intuibile nella sua interezza.

    ha scritto il 

  • 5

    At the end of war

    La natura si è ribellata …
    E ora nulla sembra poter arrestare la sua furia …
    Persino la guerra ha dovuto arrestarsi davanti ad una simile potenza …
    E non sembra esserci via di scampo per gli uomini che con la loro follia hanno dato inizio al tutto …
    Un albo che, pur nella mera ...continua

    La natura si è ribellata …
    E ora nulla sembra poter arrestare la sua furia …
    Persino la guerra ha dovuto arrestarsi davanti ad una simile potenza …
    E non sembra esserci via di scampo per gli uomini che con la loro follia hanno dato inizio al tutto …
    Un albo che, pur nella meraviglia dei suoi disegni e della sua trama, trasmette una profonda sensazione di onirica oppressione e ineluttabilità …
    Un tratto della storia che sembra togliere ogni speranza …
    Creando così un’ansiosa attesa dell’albo successivo …

    ha scritto il 

  • 4

    L'eroe leggendario?

    Un numero davvero intenso in cui la guerra e gli sconvolgimenti naturali hanno pari importanza!
    Un numero davvero cupo, dove sembra non esserci più posto per la speranza.

    Da un lato Yupa è in cerca della principessa e ritrova Kushana. Quanta audacia che vi è in lei, che ardore ed indo ...continua

    Un numero davvero intenso in cui la guerra e gli sconvolgimenti naturali hanno pari importanza!
    Un numero davvero cupo, dove sembra non esserci più posto per la speranza.

    Da un lato Yupa è in cerca della principessa e ritrova Kushana. Quanta audacia che vi è in lei, che ardore ed indomabile orgoglio!
    L'imperatore affronta conflitti entro e fuori la sua famiglia.
    Le popolazioni che devono sopportare la guerra sono in fuga.
    Nausicaa è forse persa, ma sta seguendo la sua volontà ed un'impresa più grande di lei.

    Il mondo sta andando incontro alla distruzione ecologica, per errore umano, e l'uomo è come un cancro per il pianeta malato che cerca a suo modo di purificarsi.

    So bene che la nostra è una razza maledetta. Non c'è bisogno che me lo dica il Nulla.
    Siamo esseri vili, capaci soltanto di ferire la terra, di depredarla, di sporcarla e di bruciarla.
    Cosa speriamo di fare standocene qui a chiedere perdono?

    Ogni tanto un poco confuso il palleggiarsi delle fazioni, ma sempre ispirato e di magnifico disegno e intenso messaggio ecologista e pacifista.

    ha scritto il