Ne tirez pas sur l'oiseau moqueur

By ,

Editeur: LGF

4.4
(10644)

Language: Français | Number of pages: 447 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) English , Chi traditional , German , Spanish , Italian , Portuguese , Dutch , Catalan , Swedish , Korean , Polish , Indonesian

Isbn-10: 2253115843 | Isbn-13: 9782253115847 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Others

Category: Fiction & Literature , History , Social Science

Aimez-vous Ne tirez pas sur l'oiseau moqueur ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 5

    Il mito dell'infanzia con maturo disincanto

    Morale senza moraleggiare, giovanile senza infantilismi, delicato senza leziosaggini.

    Può sembrare stupefacente ma la maniera della Lee di raccontare l'infanzia è la più giusta. Non con la ritrita, fa ...continuer

    Morale senza moraleggiare, giovanile senza infantilismi, delicato senza leziosaggini.

    Può sembrare stupefacente ma la maniera della Lee di raccontare l'infanzia è la più giusta. Non con la ritrita, falsa e snervante blandizia tanto facile da trovare nei racconti per ragazzi, ma con un approccio disincantato, filtrato con acutezza dall'esperienza adulta e senza alcun timore di poter impressionare il pubblico giovane trattato da "pari a pari", e per questo tanto godibile anche per gli adulti.

    Ho apprezzato soprattutto la parte processuale e l'avvincente finale in cui l'autrice, con un ultimo furbo tocco, scansa il rischio di sembrare didattica dando una stoccata tremenda allo stoicismo invulnerabile di Atticus che fino alla fine, educatore irreprensibile, con i suoi dettami di impronta liberale, pare incarnare la saggezza stessa nella sua forma più perfetta.

    Al mondo, sembra strizzarci l'occhio l'autrice, non esistono certezze.

    dit le 

  • 5

    Un romanzo perfetto, capace di toccare profondamente anche i più reconditi anditi del cuore e della mente.
    E oltre tutto il resto, che è davvero molto, una bellissima storia di amore fraterno. ...continuer

    Un romanzo perfetto, capace di toccare profondamente anche i più reconditi anditi del cuore e della mente.
    E oltre tutto il resto, che è davvero molto, una bellissima storia di amore fraterno.

    dit le 

  • 4

    Sempreverde icona dell'anti-pregiudizio. Ogni capitolo una compiuta e meravigliosamente cesellata parabola. La dimensione e il filtro fanciulleschi sono ricreati benissimo, ma l'artificio tende ricors ...continuer

    Sempreverde icona dell'anti-pregiudizio. Ogni capitolo una compiuta e meravigliosamente cesellata parabola. La dimensione e il filtro fanciulleschi sono ricreati benissimo, ma l'artificio tende ricorsivamente a farsi scoperto e allora un'aria di didascalismo spezza l'incanto.

    dit le 

  • 5

    4+1= 5 Stelle per questo audiolibro molto bello

    Gli occhi, i pensieri e le parole di una bambina che ci descrivono cosa significhi vivere in Alabama nel 1930 (e che infondo non sia lo stesso che nel 2015? Per alcuni aspetti penso proprio di si): la ...continuer

    Gli occhi, i pensieri e le parole di una bambina che ci descrivono cosa significhi vivere in Alabama nel 1930 (e che infondo non sia lo stesso che nel 2015? Per alcuni aspetti penso proprio di si): la segregazione raziale, la vita semplice in una piccola cittadina dove tutti si conoscono, i pregiudizi e i conflitti interiori degli adolescenti. Il tutto con un padre meraviglioso che riesce a far capire le cose ai figli senza forzature o imposizioni.
    Un libro sul razzismo ed i punti di vista. Si, proprio i punti di vista: quelli della segregazione raziale americana contro quelli del nazismo (seppur appena accennato ma molto significativo l’accostamento fatto dai pensieri semplici di una bambina); quelli di una bambina verso i pensieri e le azioni dei grandi e quelli di una persona che vive la vita attraverso una finestra.
    Menzione speciale alla lettura di Alba Rohrwacher che mi fa assegnare il massimo dei voti a questo audiolibro. Riesce a far sembrare la lettura come fossero pensieri suoi.

    dit le 

  • *** Ce commentaire dévoile des détails importants de l\'intrigue ! ***

    5

    Magnifica lezione dall'angolazione più perfetta

    "Quasi tutti sono simpatici, quando si riesce finalmente a capirli"

    dit le 

  • 0

    La provincia americana.

    Difficoltà nelle pagine, prima di trovare il ritmo giustoper seguire gli occhi e le parole di Scout. E poi la strada in discesa, e diventa un libro coinvolgente. L'ottusità americana come metafora di ...continuer

    Difficoltà nelle pagine, prima di trovare il ritmo giustoper seguire gli occhi e le parole di Scout. E poi la strada in discesa, e diventa un libro coinvolgente. L'ottusità americana come metafora di un mondo che non vuole capire, non vuole cambiare. Il finale un po' agrodolce all'apparenza cerca di salvare l'happy ending americano, ma sembra voler dire: nessuno può scagliare la prima pietra.

    dit le 

  • 5

    Credo di aver terminato uno dei libri più belli che abbia mai letto nella mia vita. "Il buio oltre la siepe" di Harper Lee è un'opera immensa, insieme delicata e potente, che affronta temi universali ...continuer

    Credo di aver terminato uno dei libri più belli che abbia mai letto nella mia vita. "Il buio oltre la siepe" di Harper Lee è un'opera immensa, insieme delicata e potente, che affronta temi universali e ancora molto attuali: il razzismo, l'ingiustizia sociale, il bigottismo e l'ignoranza di certi uomini, ma anche la semplicità, l'onestà, la bellezza delle cose e delle persone, la spensieratezza della giovinezza e la saggezza degli adulti. I suoi personaggi, tutti, sono espressione dell'umanità più bella, cristallina e sensibile, i dialoghi perle da incorniciare, come ad esempio il seguente:

    "Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi sia rappresentato da un uomo col fucile in mano.
    Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare sino in fondo, qualsiasi cosa succeda.
    È raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede.
    La signora Dubose ha vinto.
    È morta come voleva morire, senza essere schiava né degli uomini né delle cose.
    Era la persona più coraggiosa che io avessi mai conosciuto".

    Un libro raro, da non perdere.

    dit le 

  • 3

    E' un romanzo per ragazzi. Non bisogna aspettarsi un capolavoro, ma potrebbe essere utile a tutti noi tornare per un po' a vedere il mondo con gli occhi di una ragazzina. In particolare a quelli di no ...continuer

    E' un romanzo per ragazzi. Non bisogna aspettarsi un capolavoro, ma potrebbe essere utile a tutti noi tornare per un po' a vedere il mondo con gli occhi di una ragazzina. In particolare a quelli di noi che hanno ormai smesso di indignarsi per le ingiustizie, e a quelli che, per pigrizia e facilitá, prestano fede acriticamente a cio' che dice la gente. Meglio approfondire sempre le cose...sono sempre un po' piú complesse di come sembrano!
    Di questo libro risulta interessante anche l'ambientazione: ci catapulta nelle atmosfere dell'America della segregazione razziale, quando i diritti civili erano ancora di lá da venire, e si possono scorgere alcune basi fondanti dello Stato Americano da piccoli indizi lampanti: un esempio per tutti? il giudice che dorme in salotto con il fucile in mano pronto a sparare ad eventuali intrusi nella sua proprietá.

    dit le 

Sorting by
Sorting by
Sorting by