Necrocultura

Estetica e culture della morte nell'immaginario di massa

Voto medio di 24
| 4 contributi totali di cui 4 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
gabriele
Ha scritto il 01/11/14

Dalla lettura agevole, ben documentato, argomento ovviamente di nicchia. Ha appagato una mia curiosità ma non sono in grado di esprimere un giudizio ...."letterario".

Raf
Ha scritto il 12/10/11
La prima considerazione, leggendo questo libretto, riguarda la paradossale contraddizione fra la penetrazione che il tema della morte ha ormai avuto nella nostra società di massa e l’assoluto rifiuto e rimozione della morte che questa stessa società...Continua
LeDa
Ha scritto il 28/06/10

Capisco che il titolo e la copertina un po' macabra (non poteva essere altrimenti) non ispirino simpatia, però io l'ho trovato interessante.

oubliette
Ha scritto il 01/10/07

La fotografia è parente della morte, per la sua capacità di immobilizzare l'immagine degli esseri viventi e di eternizzarla, ma anche per la potenzialità di ritrarre la morte nelle sue concretezze più disturbate.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi