Nei mari estremi

di | Editore: Mondadori
Voto medio di 123
| 17 contributi totali di cui 14 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Siti
Ha scritto il 12/05/17
FRAGMENTA
“Vorrei dire questo: il suo stile, cioè il suo linguaggio, era simile al mio nella scrittura:concreto per le sensazioni, reticente sui fatti, segreto ma non ipocrita nei sentimenti.” Lui è Innocenzo Monti, il marito, e lei ne parla con infinito rispe...Continua
Cruna Barbera
Ha scritto il 17/02/13
Al di là dei paesaggi, le parole
"Un libro scritto quasi per continuare ad essere avvolta dalla ruvida lana del marito." Un libro sull'amore e sulla morte, sulla difficoltà di morire sopravvivendo in coloro che ci amano e di vivere in coloro che abbiamo amato e che sono morti. Le du...Continua
OMERO (Indietro!...
Ha scritto il 27/03/12
"Quando abbiamo imparato a vivere, moriamo" (Lalla Romano)
Un libro particolare (per la sua costruzione), originale (per il suo sviluppo), intenso (per il suo contenuto). Indispensabile per una conoscenza, seppur sommaria, di Lalla Romano, e la sua arte nel descrivere la Vita negli aspetti piu' interiori, am...Continua
alice
Ha scritto il 12/03/12
"solo i miracoli sono reali, solo le favole sono vere"
Chi mai ha saputo raccontare con tanta lucidità, con tanto sentimento, e coraggio, la dipartita dell'uomo amato? Trasfigurare a questo modo (trasfigurazione incantata, lieve e pudica pur mancando, in essa, ogni pudore) la morte (che è, non sempre, ma...Continua
Odette
Ha scritto il 06/01/12
Con il suo stile asciutto ma vibrante, Lalla Romano narra il suo rapporto con il marito, morto dopo una malattia. E' un libro splendido, che penetra nell'anima profondamente e commuove senza essere mai stucchevole. Un romanzo di sentimento, non di se...Continua

Mariarita
Ha scritto il Oct 25, 2017, 17:25
Era stata Silvia -l‟aveva scoperto prima di me- a dirmi: “Guarda le sue mani”. (…) Le sue mani erano grandi e lunghe, le dita unite, distese; e il gesto quasi ieratico. (…) Per i nostri gusti di allora -miei e di Silvia- quella stilizzazione del gest...Continua
Pag. 5
Mariarita
Ha scritto il Oct 25, 2017, 17:23
Io so che alla radice del mio amore per lui è, come per Emiliano, il riconoscimento di una sostanziale, irriducibile purezza (...) Nei momenti più difficili, di scoraggiamento, mi viene da chiamare: -Mamma!- e mi accorgo che adesso mia madre è lui.
Mariarita
Ha scritto il Oct 25, 2017, 17:19
Nella nostra prima separazione dopo le nozze, quando partiva per Torino e sarebbe ritornato l‟indomani o dopo pochi giorni, io sprofondavo in una specie di disperazione, annaspavo come stessi per affogare. Come se -senza di lui- mi mancasse il respir...Continua
Pag. 56

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi