Nel mare ci sono i coccodrilli

Storia vera di Enaiatollah Akbari

Voto medio di 2704
| 713 contributi totali di cui 619 recensioni , 93 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Se nasci in Afghanistan, nel posto sbagliato e nel momento sbagliato, può capitare che, anche se sei un bambino alto come una capra, e uno dei migliori a giocare a Buzul-bazi, qualcuno reclami la tua vita. Tuo padre è morto lavorando per un ricco ... Continua
Ha scritto il 11/07/17
La storia del piccolo Enaiatollah è dura e vera. La vita da profugo prende forma e colori, tendenzialmente foschi, e il racconto in prima persona, interrotto da brevi scambi di battute con l'autore, ti trascina in mezzo a fatica, soprusi, dolore e ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 08/07/17
SPOILER ALERT
UNA DIFFICILE REALTA
Il viaggio di Enaiatollah Akbari ha inizio in Afghanistan. Suo padre, camionista, muore durante un trasporto di merci e sua madre, minacciata dai talebani a seguito della perdita del carico, non ha altra alternativa se non quella di nascondere e poi ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 03/07/17
Gli ho dato tutte le stelle?? Ebbene si, gliele do tutte, ma proprio tutte quelle che si possono dare.Il messaggio è potente, il linguaggio scarno, ma penetrante.Lo dovremmo leggere tutti, una volta nella vita. Poi ognuno può fare il commento che ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 03/07/17
null
Doloroso, commovente, penetrante. Ma anche colmo di speranza. Di resilienza, di Amore. Una storia vera scritta in modo semplice e sottoforma di dialogo con il protagonista, da Fabio Geda, scrittore torinese. Una storia che tutti dovrebbero leggere. ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 27/06/17
SPOILER ALERT
Una storia vera raccontata da Fabio Geda. Geda è scrittore non nuovo a temi su bambini e ragazzi incontrati nella sua operatività nei servizi sociali, e ha quindi un occhio allenato, o forse dovrei dire la tastiera del PC o la penna o quello che ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 07, 2017, 12:50
"Un desiderio bisogna sempre averlo davanti agli occhi, come un asino una carota, è nel tentativo di soddisfare i nostri desideri che troviamo la forza di rialzarci, e se un desiderio, qualunque sia, lo si tiene in alto, a una spanna dalla fronte, ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 23, 2017, 22:24
Voglio trovare lavoro a Istanbul, ho ripetuto. Ed è quello che ho cercato di fare ancora per un paio di mesi. Ci ho provato con tutto me stesso, ma non era facile, no, non era proprio facile. E quando una cosa è così poco facile da diventare ... Continua...
Pag. 102
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 23, 2017, 22:24
Mi diceva: Io ti presterei dei soldi per partire, ma non te li presto perché non voglio essere responsabile del tuo dolore. E anche altri dicevano come lui, ma non sono sicuro che fossero sinceri, forse erano tirchi e basta.
Pag. 87
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 23, 2017, 22:21
[…] anche qui è pericoloso, be’, sapete cosa vi dico? Sono pronto a tutto.
La voce era ferma. Ma per la mia inconsapevolezza. Avessi saputo cosa mi attendeva, non sarei partito. O forse sì. Non lo so. Di certo lo avrei detto in un altro modo
Pag. 86
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 23, 2017, 22:18
Non mi piaceva disturbare. Non mi piaceva essere trattato male. Ma a tutti (me compreso) vivere interessa molto, e per vivere siamo disposti a fare cose che non ci piacciono.
Pag. 42
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jan 05, 2016, 13:01
Collocazione: NR 847
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi