Nel segno della pecora

Voto medio di 4481
| 631 contributi totali di cui 534 recensioni , 97 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Un giovane agente pubblicitario, abbandonato dalla moglie che lo trova «noioso», vede sconvolta la sua rassicurante monotonia da un compito bizzarro e quasi impossibile che gli viene affidato da un losco individuo: deve ritrovare una pecora. Ha ... Continua
Ha scritto il 17/07/17
SPOILER ALERT
Incanta e cattura
Secondo libro di Murakami, subito dopo Dance dance dance (quando ho capito che i due libri erano collegati e teoricamente questo doveva essere letto prima dell’altro).Ho trovato interessante l’allusione a eventi di cui avevo letto in Dance dance ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 02/07/17
Una trama particolarmente "strana", uno stile di scrittura a dir poco straordinario. Non è un libro che consiglierei a chi legge Murakami per la prima volta (un Norwegian wood, a mio avviso, è più adatto), però non ha niente da invidiare ad ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 26/06/17
non al livello degli altri
Un Murakami ancora acerbo, non mi è entrato dentro completamente, finale sbrigativo. Per quanto i romanzi dell'autore possano essere visionari e onirici (caratteristica che in genere adoro), qui non si capisce veramente un tubo :)
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 23/06/17
L’uomo-pecora bussa alla porta e non mi stupisco, anzi lo stavo aspettando senza rendermene conto. La potenza di Murakami è tutta qui: far sembrare normale e scontato un avvenimento senza senso. Murakami ha alterato, per sempre, la mia percezione ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 01/05/17
Alla fine ok
Il libro non mi stava piacendo. Nella sua totale assurdità però sono arrivato alla fine piuttosto appassionato e felice di essermi dedicato a questa lettura.
Nessun passaggio è stato particolare.
Tutto sommato, va bene così.
  • Rispondi

Ha scritto il Nov 15, 2016, 23:53
Si può dire che noi esseri umani vagliamo senza meta sul continente della casualità, come i semi alati di qualche specie vegetale portati da una capricciosa brezza primaverile.Tuttavia si può anche sostenere che la casualità non esiste.Ciò che ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 01, 2015, 15:20
Gli esseri umani hanno bisogno di un equilibrio a metà fra i propri desideri e il proprio orgoglio. Così come ogni oggetto ha il suo centro di gravità.
Pag. 138
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 24, 2015, 20:39
Ho una sola aspirazione: assistere con i miei occhi al crepuscolo degli dèi.
Pag. 122
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 24, 2015, 20:15
La negazione della coscienza a sua volta è correlata alla negazione del linguaggio. Quando questi due pilastri dell'umanesimo occidentale - la coscienza individuale e la continuità evolutiva - perdono il loro significato, lo perde anche il ... Continua...
Pag. 120
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 23, 2015, 20:03
Uno scrittore russo ha detto che il carattere si può modificare, ma la mediocrità resta invariata. I russi a volte tirano fuori perle di saggezza. Probabile che le pensino durante i loro lunghi inverni.
Pag. 94
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi