Nelle terre estreme

Un viaggio nella natura alla ricerca della libertà assoluta. Una storia vera

Voto medio di 5011
| 694 contributi totali di cui 625 recensioni , 69 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nell'aprile del 1992 Chris McCandless si incamminò da solo negli immensi spazi selvaggi dell'Alaska. Due anni prima, terminati gli studi, aveva abbandonato tutti i suoi averi e donato i suoi risparmi in beneficenza: voleva lasciare la civiltà per imm ...Continua
LaPuck
Ha scritto il 07/10/18

Non ho potuto fare a meno di cercare le immagini dei luoghi descritti e desiderare di averli fisicamente intorno a me. Una lettura toccante e stracolma di vita.

Irene
Ha scritto il 30/06/18
La felicità è vera soltanto se condivisa.
Saggio giornalistico delle avventure di Chris Mccandless e della sua tragica fine. Un libro veramente emozionante, descritto magistralmente e che tiene incollati fino alla fine. Io non riesco a condannare Mccandless, d'altronde ha fatto ciò che volev...Continua
Robertabe
Ha scritto il 18/12/17
Tra i libri piú tristi che mi sia capitato di leggere. Non riesco a considerare come una scelta di libertà il trovarsi in una landa desolata a morire di fame, proprio non ce la faccio. Più che un romanzo di viaggi lo considera la narrazione di un gra...Continua
Rob
Ha scritto il 09/11/17
Lavoro giornalistico strepitoso
Il regalo per il mio ultimo compleanno dei colleghi è azzeccato: da quando ho visto il film anni fa con una mia ex sono rimasto colpito dalla storia, così l'ho regalato a un'altra ragazza in spagnolo e ora l'ho letto in inglese. È un lavoro giornalis...Continua
Valeriand
Ha scritto il 08/10/17
Un libro giornalistico non un romanzo come mi aspettavo che fosse dopo aver visto il film. La storia di Chris McCandeless per quanto la faccia da padrona e sia il filo conduttore di tutto il libro in realtà diventa occasione per raccontare altre stor...Continua

Irene
Ha scritto il Jun 29, 2018, 22:08
La felicità è vera soltanto se condivisa.
Flasala
Ha scritto il Jan 19, 2018, 15:38
Preferisco la sella al tram e il cielo stellato al soffitto, preferisco il sentiero oscuro e difficoltoso verso l'ignoto alla strada asfaltata, e la pace profonda del selvaggio allo scontento generato dalle città.
Enrico Scebba
Ha scritto il Dec 27, 2015, 19:18
C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'...Continua
Babs
Ha scritto il Dec 13, 2014, 14:08
Leggeva molto, usava un sacco di paroloni. Forse quello che l'ha fregato è che pensava troppo. A volte si sforzava in modo esagerato di capire il mondo, la cattiveria della gente, e in un paio di occasioni gli dissi che sbagliava a preoccuparsi di qu...Continua
Pag. 32
Babs
Ha scritto il Dec 13, 2014, 14:06
Volevo il movimento, non un'esistenza quieta. Volevo l'emozione, il pericolo, la possibilità di sacrificare qualcosa al mio amore. Avvertivo dentro di me una sovrabbondanza di energia che non trovavo sfogo in una vita tranquilla. Lev Tolstoij, la fel...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi