Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Nero N. 9

Di

Editore: Sogno Edizioni

3.8
(18)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 151 | Formato: Altri

Isbn-10: 8896746027 | Isbn-13: 9788896746028 | Data di pubblicazione: 

Genere: Mystery & Thrillers

Ti piace Nero N. 9?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
9 racconti.
9 storie slegate
dove il 9 non è solo un numero e
dove il nero si tinge di rosso sangue.
I prostagonisti sono avvinti in una spirale
senza uscita.
Nessuna quiete.
Nessun paradiso per loro.
Solo la dannazione è dietro l'angolo.
Tutto questo è:
Nero N.9
Ordina per
  • 3

    Nove racconti noir che però nella maggiorparte si somigliano molto,quello che mi è piaciuto è"Vita nuova" che assume dei caratteri un pò diversi.Una piacevole lettura.

    ha scritto il 

  • 3

    TRAINING

    Le tre stellette non vogliono essere una penalizzazione e non vogliono dire per me 'così così', piuttosto le intendo come un 'ok, Massimo... vediamo di darci sotto con qualcosa di più corposo che hai le armi per poterlo fare'. Ecco. Questa raccolta io la vedo come una specie di allenamento, un tr ...continua

    Le tre stellette non vogliono essere una penalizzazione e non vogliono dire per me 'così così', piuttosto le intendo come un 'ok, Massimo... vediamo di darci sotto con qualcosa di più corposo che hai le armi per poterlo fare'. Ecco. Questa raccolta io la vedo come una specie di allenamento, un training che apre la strada a qualcosa che certamente l'autore ha in mente e ha voluto tastare il terreno per vedere se c'era trippa per gatti, cioè lettori attenti. La dua scelta di farsi conoscere con l'invio del PDF mi convince di questa sua strategia. Qui c'è uno scrittore che prima di tutto sa scrivere, e siamo a buon punto, che riesce a saltare da un argomento all'altro con facilità e che ha dimostrato prudenza nel calibrare finali 'banali' con finali a sorpresa, dimostrando così una muliebrità narrativa non indifferente. Io amo il noir (l'ho scoperto leggendo gli esordienti), un tale libro parte con una marcia in più, ma lo ripeto: certi autori non devono sprecare emozioni in racconti, devono avere il coraggio di intessere un bel romanzone che scopra ogni loro minimo talento. D'Auria può farlo e quindi... lo faccia, io attendo con stoica pazienza. Resta inteso che questo libro lo consiglio a chi ama le atmosfere cupe, la suspance ed anche quel sottile gusto del macabro che l'autore non esaspera evitando così l'emulazione di certi 'colossi' che poi lasciano il tempo che trovano.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho letto con piacere, questa antologia di racconti di Massimo Jr D’Auria, un autore giovanissimo.
    Mi è piaciuto il booktrailer e mi ha incuriosito il titolo: Nero n. 9

    Nero come le storie raccontate dal punto di vista criminale, con un antieroe come protagonista.

    9 come un num ...continua

    Ho letto con piacere, questa antologia di racconti di Massimo Jr D’Auria, un autore giovanissimo.
    Mi è piaciuto il booktrailer e mi ha incuriosito il titolo: Nero n. 9

    Nero come le storie raccontate dal punto di vista criminale, con un antieroe come protagonista.

    9 come un numero che ricorre spesso nella mitologia, nella religione, nella letteratura, nella biologia e nell'occulto; Le muse dell'arte erano 9, nel cristianesimo il 9 rappresentava il miracolo, in quanto 3 al quadrato, il simbolo della trinità, nella Vita Nova, Dante identificava nel numero 9 la massima espressione dell'amore divino, 9 sono i mesi di gestazione per il genere umano, per gli occultisti invece, rappresenta il 6 al contrario ovvero il numero della “bestia” (666),

    nell'antologia di racconti, rappresenta 9 storie di ordinaria follia...

    Le storie sono ambientate a Napoli, al tempo d’oggi, i personaggi principali sono persone comuni, che in un attimo di follia o con premeditazione, diventano spietati assassini.

    Ogni racconto narra il punto di vista del protagonista, cercando di capire le motivazioni del suo gesto.
    I temi sono tutti attuali, uomini mediocri che sfogano la propria frustrazione picchiando le proprie compagne (Artisti), uomini esasperati che non sopportano gli sguardi di accusa delle persone vicine (questione di sguardi), vendette per i torti subiti (L’indegno - Tutta colpa sua – Io, Puttana – Predestinazione), persone ingenue che si lasciano influenzare da maghi ciarlatani (Lettere al mago Gesuele), autodifesa (Vita Nuova), desiderio di libertà (Caos)

    Sono le storie che riempiono i giornali di cronaca nera.

    Commento

    L’antologia mi è piaciuta, certo ho preferito alcuni racconti ad altri, ma è un buon lavoro, e merita di essere letto.

    la mia top 3:
    Tutta colpa sua, scritto davvero bene e con un finale a sorpresa
    Questione di sguardi, un'analisi lucida della follia umana, tra i più drammatici
    Vita Nuova, veramente carino, la seconda parte inaspettata

    ultimo posto:
    L'indegno, più che altro ho trovato il finale prevedibile

    http://illibroeterno.blogspot.com/2010/06/nero-n-9-massimo-jr-dauria.html

    ha scritto il 

  • 0

    Birichino.
    Parla semplice, lui. Esibisce uno stile elementare, semplice, quasi a sminuirsi. E intanto apre la porta di servizio di piccole realtà scomode, a margine, che non vorremmo che ci riguardassero, e invece sono dietro l'angolo, sotto casa, al piano di sopra.
    Può darsi che alcu ...continua

    Birichino.
    Parla semplice, lui. Esibisce uno stile elementare, semplice, quasi a sminuirsi. E intanto apre la porta di servizio di piccole realtà scomode, a margine, che non vorremmo che ci riguardassero, e invece sono dietro l'angolo, sotto casa, al piano di sopra.
    Può darsi che alcuni dei nove racconti siano "telefonati", ma non è questo il punto. Funziona come la cronaca nera, e la cronaca nera ci ricorda ogni giorno quanto sia sottile il confine che separa la nostra vita dalle sue pagine.

    ha scritto il 

  • 4

    Tanto per ripetermi, inizio parlando della copertina, enigmatica e affascinante, il libro si presenta bene nella sua forma quadrata e l'impaginazione mi sembra fatta bene. Ho trovato molto carina l'idea di inserire il numero davanti ad ogni racconto.

    Adesso passiamo all'opera:
    Nero n ...continua

    Tanto per ripetermi, inizio parlando della copertina, enigmatica e affascinante, il libro si presenta bene nella sua forma quadrata e l'impaginazione mi sembra fatta bene. Ho trovato molto carina l'idea di inserire il numero davanti ad ogni racconto.

    Adesso passiamo all'opera:
    Nero n. 9 è una raccolta di (nove) racconti noir.
    La lettura si è presentata scorrevole e ho apprezzato molto lo stile semplice e coinvolgente che ha saputo usare l'autore. I racconti dipingono, in parte, la società odierna, fatta di crimini effetati...

    Continua su http://gracchio.blogspot.com

    ha scritto il 

  • 4

    Ringrazio l’autore Massimo Junior D’Auria, per avermi dato la possibilità di leggere il suo libro; NERO N. 9 una raccolta di racconti noir.
    Mi sono avvicinata a questo genere leggendo Elmore Leonard e sono contenta di aver trovato un giovane autore italiano.
    Appena ho iniziato la lett ...continua

    Ringrazio l’autore Massimo Junior D’Auria, per avermi dato la possibilità di leggere il suo libro; NERO N. 9 una raccolta di racconti noir.
    Mi sono avvicinata a questo genere leggendo Elmore Leonard e sono contenta di aver trovato un giovane autore italiano.
    Appena ho iniziato la lettura del libro, sono stata trasportata all’interno delle sue pagine e posso garantire che, leggendo, molto spesso mi sono scontrata con il lato oscuro che molti nascondono e di cui noi veniamo a conoscenza attraverso la cronaca.
    La scrittura è scorrevole e non annoia mai, si crea anche una buona suspance e i racconti si leggono tutto d’un fiato, ne consiglio la lettura perché, secondo me, merita davvero tanto.

    ha scritto il 

  • 4

    In un periodo in cui il noir gode di rinnovato interesse ecco nove racconti dal profumo nero; come l’ennesimo caffè preso troppo tardi la sera: brevi, intensi che arrivano a colpire un punto molto particolare, che spesso nei romanzi di genere è lasciato all’immaginazione. Il momento forse più imp ...continua

    In un periodo in cui il noir gode di rinnovato interesse ecco nove racconti dal profumo nero; come l’ennesimo caffè preso troppo tardi la sera: brevi, intensi che arrivano a colpire un punto molto particolare, che spesso nei romanzi di genere è lasciato all’immaginazione. Il momento forse più importante, il lasso di tempo in cui il potenziale omicida diventa un futuro omicida, lo scatto che fa sembrare razionale l’eliminazione di un altro essere umano.
    Nero.9 di Massimo Jr. D’Auria tenta di fare proprio questo, presentare la mente umana di nove ipotetici futuri assassini, senza analizzarli o cercare di dare una spiegazione alle loro decisioni; molto più semplicemente, per fortuna, descrive nove situazioni, nove persone che ad un primo sguardo sembrano assolutamente normali ma tutte alla fine arrivano, per vie molto diverse, alla stessa decisione: uccidere qualcuno. Rabbia, invidia, vendetta, incomprensioni, le ragioni non sono mai spiegate ma si percepiscono come annusando l’aria. Il lettore è proiettato da una vita all’altra arrivando sempre appena prima della fatidica decisione; è spettatore impotente e senza armi per capire “come mai”, eppure proprio per questo motivo l’immedesimazione nel personaggio è totale: non avere troppe notizie di personaggi, luoghi e precedenti forza il lettore ad impegnarsi a comprendere e a vivere ogni situazione dal punto di vista del futuro omicida obbligandolo a comprendere cosa diavolo stia succedendo solo e soltanto secondo il suo modo di vedere, a schierarci dalla sua parte.
    Lo stile è complesso, non sempre scorrevole ma, dovendo confrontarsi con un argomento del genere, spesso è vittima dell’ambiziosa difficoltà di dover essere assolutamente preciso nel dosare le informazioni al lettore: trovare la giusta quantità che evita di rendere i racconti troppo palesi o fumosi è un equilibrio estremamente difficile da mantenere. Nel complesso è una raccolta interessante di uno scrittore giovanissimo che sembra avere le idee chiare riguardo ad un genere che spesso ingabbia gli scrittori in regole forse troppo precise.

    ha scritto il