Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Nessun luogo è sicuro

Di

3.3
(23)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8834713680 | Isbn-13: 9788834713686 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Romance

Ti piace Nessun luogo è sicuro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La detective Kate Delaney, specializzata in omicidi, difende strenuamente le vittime. È questo il motivo per cui - nonostante le minacce di morte ricevute - ha deciso di denunciare al gran jury federale la corruzione da cui è affetta la polizia locale. Ed è per questo che è furiosa per l'indifferenza dimostrata dal Dipartimento di polizia di New Orleans nelle indagini sulla morte di sua sorella. E per portare avanti un'indagine in una città che non si conosce, dovrà affidarsi a qualcuno che conosca la zona... qualcuno che non tiene in alcun conto le regole: l'ex agente Nick Broussard. Nick sa che i poliziotti vivono seguendo un loro codice. Nessuno indaga su un collega. L'ultima cosa di cui ha bisogno è incontrare una forestiera dalla lingua lunga, pronta a tutto pur di scoprire una fantomatica verità. L'affannosa ricerca di Nick e Kate li porterà ad affondare nel cuore della malavita di New Orleans, e solo superando una densa cortina di inganni si troveranno davanti a un terribile segreto che nessuno desidera veder svelato.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Mi aspettavo un giallo con qualche venatura rosa, e invece, tranne che per la parte finale, è una continua schermaglia amorosa tra i protagonisti, mentre la parte suspence fa solo da corollario.
    Nella prima parte è tutto un pensare al sesso da parte di lui e fare la sdegnosa da parte di lei ...continua

    Mi aspettavo un giallo con qualche venatura rosa, e invece, tranne che per la parte finale, è una continua schermaglia amorosa tra i protagonisti, mentre la parte suspence fa solo da corollario.
    Nella prima parte è tutto un pensare al sesso da parte di lui e fare la sdegnosa da parte di lei, con scene molto stupide, come quella in cui, dopo che gli hanno sparato, lui si butta addosso a lei per salvarla, ma si "emoziona" un po' troppo e lei, invece di pensare che hanno rischiato la morte, sta lì a chiedersi se sia o no un'erezione.
    Nella parte finale il giallo prende importanza, ma tutto rimane molto soft e senza particolari scossoni.
    Molto interessante invece l'ambientazione, nella New Orleans post Katrina.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Nessun luogo è sicuro... perciò, tanto vale fare sesso

    L'idea di base mi sembrava carina, i protagonisti interessanti, l'ambientazione intrigante (almeno per chi come me ha amato il film "The big easy", che qui viene più volte espressamente richiamato). Sullo fondo di una New Orleans che si muove tra carnevale e riti voodoo, prostituzione d'alto bord ...continua

    L'idea di base mi sembrava carina, i protagonisti interessanti, l'ambientazione intrigante (almeno per chi come me ha amato il film "The big easy", che qui viene più volte espressamente richiamato). Sullo fondo di una New Orleans che si muove tra carnevale e riti voodoo, prostituzione d'alto bordo e polizia corrotta, casinò e riciclaggio di denaro sporco, paludi e coccodrilli, Kate (detective di polizia di Chicago, nei guai per aver denunciato casi di corruzione nel suo dipartimento) e Nick (ex seal ed ex poliziotto, ora investigatore privato) indagano sul caso del presunto omicidio della sorella gemella di lei.
    Ma soprattutto... fanno sesso, continuamente, ripetutamente e dovunque. Per carità, un po' di pepe ci sta anche bene in un rosa-crime, ma se va a soffocare la storia fino a trascendere nel ridicolo annoia. Ma possibile che questi due, che si conoscono sì e no da un paio di giorni, tra omicidi brutali, rapimenti, sicari che spuntano come funghi e gli sparano addosso in media 3 volte al giorno non riescono a formulare un pensiero coerente che non comporti il reciproco saltarsi addosso?! La scena in cui tentano di far sesso nel bagagliaio di un'auto dove si erano rifugiati per sfuggire a un killer è emblematica (quanto irritante).
    Insomma, per quanto mi riguarda, un'occasione sprecata.

    ha scritto il