Nessuno lo saprà

Viaggio a piedi dall'Argentario al Conero

di | Editore: Mondadori
Voto medio di 455
| 82 contributi totali di cui 77 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Non sarà un coast to coast da New York a Los Angeles, ma anche il più modesto"da costa a costa" dal Tirreno all'Adriatico può riservare sorprese, generareavventura, produrre mito. Basta uscire dal centro abitato - e gi& ...Continua
Antonio6060
Ha scritto il 12/08/14
Diario del pellegrinaggio che Enrico Brizzi ha compiuto "pedibus calcantibus" dalle rive del Tirreno a quelle dell'Adriatico, dall'Argentario al Conero. La scrittura, pervasa da una giusta dose di ironia e di romanticismo (soprattutto quello dell'aut...Continua
Joe Harding
Ha scritto il 15/02/13
Enrico Brizzi affascina ed incanta con un romanzo incentrato su un vero viaggio a piedi compiuto dall'autore insieme al fratello e a tre amici. Un viaggio di tre settimane dal Tirreno all'Adriatico, dalla Toscana alle Marche passando per l'Umbria. La...Continua
Camilla
Ha scritto il 31/01/13
Ho detto no ad una bislacca narrazione in seconda persona, alla creazione di situazioni di posa, alla montatura di un personaggio che lievita distaccandosi e quasi inimicandosi il lettore, alla partenza del fratello che riesce a portare via con sè og...Continua
Elenina
Ha scritto il 14/10/12

Tre stelle e mezzo.
Perché a me non piacciono le sezioni descrittive, e specialmente quelle naturalistiche. Però è innegabile il fascino del cammino e della sua narrazione!

deddicool
Ha scritto il 11/07/12
Piacevole

Un libro piacevole. A tratti ricorda (inevitabilmente) Una passeggiata nei boschi di Bill Bryson con il Viet al posto di Katz.


arcobaleno
Ha scritto il Oct 17, 2010, 14:26
«Questa è la vita che vorrei [...]. Camminare levigando i pensieri più spigolosi, quando viene sera occuparmi di trovare un buon posto per la tenda...»
Pag. 189
arcobaleno
Ha scritto il Oct 17, 2010, 14:22
«Il mulo si è strappato il paraocchi» amava ripetere. «E ora ha capito che la libertà è qualcosa che basta raccogliere da terra.»
Pag. 181
Davide
Ha scritto il Feb 23, 2010, 14:33
"Finche' cammino,penso, e i pensieri piu' spigolosi si levigano da soli. Per via dell'attrito. E' una regola fisica. "
Pag. 187
Piero
Ha scritto il Jan 01, 2010, 19:39
Quel che ci fa arrabbiare nelle persone più vicine, ormai l'hai capito, è innanzitutto quello che vorremmo rimproverare a noi stessi.
Piero
Ha scritto il Dec 30, 2009, 12:38
sai già che nessuna festa su due ruote potrà pareggiare la scarica selvaggia d'entusiasmo che hai provato a Parigi, assediato contro le transenne dalla folla immane degli Champs Elysées, la volta che hai visto il Pirata di Cesenatico sfilare come un...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi