Nessuno si salva da solo

Di

Editore: A. Mondadori (Scrittori italiani e stranieri)

2.9
(3832)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 880460865X | Isbn-13: 9788804608653 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook , Paperback

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Nessuno si salva da solo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Delia e Gaetano erano una coppia. Ora non lo sono più, e stasera devono imparare a non esserlo. Si ritrovano a cena, in un ristorante all’aperto, poco tempo dopo aver rotto quella che fu una famiglia. Lui si è trasferito in un residence, lei è rimasta nella casa con i piccoli Cosmo e Nico. Delia e Gaetano sono ancora giovani – più di trenta, meno di quaranta, un’età in cui si può ricominciare. La loro carne è ancora calda e inquieta. Sognano la pace ma sono tentati dall’altro e dall’altrove. Ma dove hanno sbagliato? Il fatto è che non lo sanno. La passione dell’inizio e la rabbia della fine sono ancora pericolosamente vicine. Cresciuti in un’epoca in cui tutto sembra già essere stato detto, si scambiano parole che non riescono a dare voce alle loro solitudini, alle loro urgenze, perché nate nelle acque confuse di un analfabetismo affettivo. Eppure parole capaci di bagliori improvvisi, che sanno toccare il nucleo ustionante dei ricordi, mettere in scena sul palcoscenico quieto di una sera d’estate il dramma senza tempo dell’amore e del disamore. Margaret Mazzantini ci consegna un romanzo che è l’autobiografia sentimentale di una generazione. La storia di cenere e fiamme di una coppia contemporanea con le sue trasgressioni ordinarie, con la sua quotidianità avventurosa. Una coppia come tante, come noi. Contemporaneamente a noi.
Ordina per
  • 1

    Nope

    Abbandonato a pagina 64 dopo quella che mi è sembrata una stoica resistenza nel cercare di finirlo. Personaggi irritanti, impossibile riuscire ad appassionarsi alle vicende di due umani insulsi e senz ...continua

    Abbandonato a pagina 64 dopo quella che mi è sembrata una stoica resistenza nel cercare di finirlo. Personaggi irritanti, impossibile riuscire ad appassionarsi alle vicende di due umani insulsi e senza un minimo spessore. Non è colpa dei personaggi in sé, è colpa di chi non è riuscito a caratterizzarli in modo almeno sufficiente da far sembrare ben speso il tempo per leggerle queste benedette 160 pagine. A lot of nope.

    ha scritto il 

  • 4

    Perché lei ti voleva come una sanguisuga, come una pianta cerca il sole. Come tutte le cose stupide che si cercano nel mondo semplicemente per vivere.

    Libro difficile e altrettanto bello da leggere... non avendo mai letto niente della Mazzantini, sono rimasta piacevolmente sorpresa dallo stile ( molto conciso, diretto, come piace a me, senza troppi ...continua

    Libro difficile e altrettanto bello da leggere... non avendo mai letto niente della Mazzantini, sono rimasta piacevolmente sorpresa dallo stile ( molto conciso, diretto, come piace a me, senza troppi fronzoli ) e anche la trama in sè è una storia molto bella... triste, ma veritiera. Una relazione lasciata a morire, condita con tanto veleno che a tratti rende impossibile continuare la lettura... ti senti quasi contaminato. Leggerò sicuramente altro dell'autrice in seguito.

    ha scritto il 

  • 4

    null

    sinceramente non è tra i libri che rileggerei ma mi è piaciuto lo stile della Mezzantini, probabilmente non ho scelto il suo libro più brillante ma ha suscitato in me delle forti emozioni e alla fine ...continua

    sinceramente non è tra i libri che rileggerei ma mi è piaciuto lo stile della Mezzantini, probabilmente non ho scelto il suo libro più brillante ma ha suscitato in me delle forti emozioni e alla fine questo conta di un libro che posso alla fine piacere oppure no. crudo... introspettivo... realistico...il modo di vedere dei personaggi la loro realtà piena di rabbia, piena di situazioni aperte e complicate che hanno portato ad un esasperare tutto quello che ruotava intorno torno al loro amore.

    ha scritto il 

  • 3

    Mi aspettavo di più

    Io amo il modo della Mazzantini di scrivere, ed è solo per questo che il libro è sufficiente, per il suo innato modo di saper scavare con le unghie dentro i sentimenti delle persone, ma la storia è a ...continua

    Io amo il modo della Mazzantini di scrivere, ed è solo per questo che il libro è sufficiente, per il suo innato modo di saper scavare con le unghie dentro i sentimenti delle persone, ma la storia è a mio parere banale e i personaggi non interessanti.

    ha scritto il 

  • 0

    nessuno si salva proprio

    non mi piace, non so nemmeno se riesco a finirlo.
    Una settimana fa arriva la mia amica Marta e mi fa: prendimi per favore tu due libri in biblio che io nn ce la faccio a passare. Che libri vuoi o Mart ...continua

    non mi piace, non so nemmeno se riesco a finirlo.
    Una settimana fa arriva la mia amica Marta e mi fa: prendimi per favore tu due libri in biblio che io nn ce la faccio a passare. Che libri vuoi o Marta?
    Risposta: qualcosa di moderno, ma che sia intelligente, ma che non sia pesante, ma che sia ben scritto.

    Sono una migliore amica?
    Sì, come no: come Giuda, perché nessuno si salva da solo sta all'opposto di questi requisiti!!!
    Ma a differenza di Giuda io i rimorsi di coscienza me li faccio venire prima e così invece che consegnare subito-subito i libri alla Marta (l'altro libro è uno scritto di Guccini, perlomeno simpatico e ironico, ancorché poco utile, inoltre la Marta è infatuata di Guccini da quando aveva 34 anni e allora bon così). me li sono letti io.
    Allora Giudaimhin decisione: il libro della Mazzantini è una vaccata e non posso prestarlo in conto terzi a un'amica !!! (anche per motivi di deontologia professionale: non sia mai che una bibliotecaria consigli tale vaccata.)
    Guccio vabè.

    ha scritto il 

  • 1

    Non mi ha detto proprio nulla

    Non so se sono io, ma la trama me la sono persa completamente. I personaggi, di per sè, dicono poco e quindi la storia non sarebbe mai potuta essere avvincente.
    E niente, forse avrei visto Delia e Gae ...continua

    Non so se sono io, ma la trama me la sono persa completamente. I personaggi, di per sè, dicono poco e quindi la storia non sarebbe mai potuta essere avvincente.
    E niente, forse avrei visto Delia e Gaetano come due personaggi secondari in una storia di tutt'altro spessore

    ha scritto il 

  • 1

    Non voglio spenderci troppe parole. Dico solo brutto, davvero, davvero brutto. Per quanto ami storie di coppie fallite qui non c'è nulla che si salvi. Uno stile artefatto e caricato, una volgarità gra ...continua

    Non voglio spenderci troppe parole. Dico solo brutto, davvero, davvero brutto. Per quanto ami storie di coppie fallite qui non c'è nulla che si salvi. Uno stile artefatto e caricato, una volgarità gratuita, un rimestare nel sudiciume e nel sordido in modo esasperato e insopportabile. Bocciatissimo.

    ha scritto il 

Ordina per