Nessuno si salva da solo

Di

Editore: A. Mondadori (numeri Primi)

2.9
(3822)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 189 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8866210242 | Isbn-13: 9788866210245 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Nessuno si salva da solo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Delia e Gaetano erano una coppia. Ora non lo sono più, e stasera devono imparare a non esserlo. Si ritrovano a cena, in un ristorante all'aperto, poco tempo dopo aver rotto quella che fu una famiglia. Lui si è trasferito in un residence, lei è rimasta nella casa con i piccoli Cosmo e Nico. La passione dell'inizio e la rabbia della fine sono ancora pericolosamente vicine. Delia e Gaetano sono ancora giovani, più di trenta, meno di quaranta, un'età in cui si può ricominciare. Sognano la pace ma sono tentati dall'altro e dall'altrove. Ma dove hanno sbagliato? Non lo sanno. Tre anni dopo "Venuto al mondo", Margaret Mazzantini torna con un romanzo che è l'autobiografia sentimentale di una generazione. La storia di cenere e fiamme di una coppia contemporanea con le sue trasgressioni ordinarie, con la sua quotidianità avventurosa. Una coppia come tante, come noi. Contemporaneamente a noi.
Ordina per
  • 3

    Mi aspettavo di più

    Io amo il modo della Mazzantini di scrivere, ed è solo per questo che il libro è sufficiente, per il suo innato modo di saper scavare con le unghie dentro i sentimenti delle persone, ma la storia è a ...continua

    Io amo il modo della Mazzantini di scrivere, ed è solo per questo che il libro è sufficiente, per il suo innato modo di saper scavare con le unghie dentro i sentimenti delle persone, ma la storia è a mio parere banale e i personaggi non interessanti.

    ha scritto il 

  • 0

    nessuno si salva proprio

    non mi piace, non so nemmeno se riesco a finirlo.
    Una settimana fa arriva la mia amica Marta e mi fa: prendimi per favore tu due libri in biblio che io nn ce la faccio a passare. Che libri vuoi o Mart ...continua

    non mi piace, non so nemmeno se riesco a finirlo.
    Una settimana fa arriva la mia amica Marta e mi fa: prendimi per favore tu due libri in biblio che io nn ce la faccio a passare. Che libri vuoi o Marta?
    Risposta: qualcosa di moderno, ma che sia intelligente, ma che non sia pesante, ma che sia ben scritto.

    Sono una migliore amica?
    Sì, come no: come Giuda, perché nessuno si salva da solo sta all'opposto di questi requisiti!!!
    Ma a differenza di Giuda io i rimorsi di coscienza me li faccio venire prima e così invece che consegnare subito-subito i libri alla Marta (l'altro libro è uno scritto di Guccini, perlomeno simpatico e ironico, ancorché poco utile, inoltre la Marta è infatuata di Guccini da quando aveva 34 anni e allora bon così). me li sono letti io.
    Allora Giudaimhin decisione: il libro della Mazzantini è una vaccata e non posso prestarlo in conto terzi a un'amica !!! (anche per motivi di deontologia professionale: non sia mai che una bibliotecaria consigli tale vaccata.)
    Guccio vabè.

    ha scritto il 

  • 1

    Non mi ha detto proprio nulla

    Non so se sono io, ma la trama me la sono persa completamente. I personaggi, di per sè, dicono poco e quindi la storia non sarebbe mai potuta essere avvincente.
    E niente, forse avrei visto Delia e Gae ...continua

    Non so se sono io, ma la trama me la sono persa completamente. I personaggi, di per sè, dicono poco e quindi la storia non sarebbe mai potuta essere avvincente.
    E niente, forse avrei visto Delia e Gaetano come due personaggi secondari in una storia di tutt'altro spessore

    ha scritto il 

  • 1

    Non voglio spenderci troppe parole. Dico solo brutto, davvero, davvero brutto. Per quanto ami storie di coppie fallite qui non c'è nulla che si salvi. Uno stile artefatto e caricato, una volgarità gra ...continua

    Non voglio spenderci troppe parole. Dico solo brutto, davvero, davvero brutto. Per quanto ami storie di coppie fallite qui non c'è nulla che si salvi. Uno stile artefatto e caricato, una volgarità gratuita, un rimestare nel sudiciume e nel sordido in modo esasperato e insopportabile. Bocciatissimo.

    ha scritto il 

  • 2

    DECISAMENTE DELUDENTE

    decisamente deludente

    la Mazzantini questa volta ha toppato.......un libro buttato lì, tanto per scrivere qualcosa.......se mi leggi Margaret, ti prego , ritorna in te e ai tempi di Non ti muovere :-) ...continua

    decisamente deludente

    la Mazzantini questa volta ha toppato.......un libro buttato lì, tanto per scrivere qualcosa.......se mi leggi Margaret, ti prego , ritorna in te e ai tempi di Non ti muovere :-))))

    ha scritto il 

  • 2

    La scrittura è affascinante, anche se non sempre efficace. Quello che non mi è piaciuto è che fa credere (cosa di cui non c'è alcun bisogno, a mio avviso) che le divergenze non si possano superare. I ...continua

    La scrittura è affascinante, anche se non sempre efficace. Quello che non mi è piaciuto è che fa credere (cosa di cui non c'è alcun bisogno, a mio avviso) che le divergenze non si possano superare. I sentimenti non ritornano o non si creano, se non esistono spontaneamente, però l'accanimento che caratterizza certe relazioni (finite e non) credo sia un problema che interessa molto anche il modo in cui comunichiamo.

    ha scritto il 

  • 4

    La lettura di questo romanzo equivale a un morso ferino il cui dolore diviene sempre più acuto e profondo mentre l'animale che lo inligge affonda i denti e scuote le fauci per strappare le carni dilan ...continua

    La lettura di questo romanzo equivale a un morso ferino il cui dolore diviene sempre più acuto e profondo mentre l'animale che lo inligge affonda i denti e scuote le fauci per strappare le carni dilaniate della preda. E la preda siete voi e la vostra coppia. Nessuno si salva, punto.

    ha scritto il 

  • 2

    Il primo libro che leggo dell'autrice e mi ha abbastanza delusa. Non ho apprezzato particolarmente lo stile di scrittura, pensieri e flashback non molto ordinati, ma la storia è comunque molto dirett ...continua

    Il primo libro che leggo dell'autrice e mi ha abbastanza delusa. Non ho apprezzato particolarmente lo stile di scrittura, pensieri e flashback non molto ordinati, ma la storia è comunque molto diretta e realistica.

    ha scritto il 

Ordina per