Nevi infuocate

Outlander 10

Voto medio di 377
| 55 contributi totali di cui 46 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nella vita ci sono due certezze: la morte e le tasse, ma nella Carolina del Nord, alla vigilia della Rivoluzione americana, la prima sembra ben più ineluttabile delle seconde. Nel 1772, la situazione è sempre più insostenibile: a Boston si muore per ...Continua
Borroni Alice88
Ha scritto il 21/08/17
Claire vive dolorose vicessitudini, che scuotono non solo l'animo di Jaime, ma anche la sensibilità dei lettori, portandoli a soffrire con lei e per lei. Questo romanzo sembra un lungo antipasto del caos e dello sconvolgimento che arriverà, una sor...Continua
La Biblioteca...
Ha scritto il 25/03/17

http://www.datafilehost.com/d/30901f76

Laura
Ha scritto il 10/01/16

Come sempre calma piatta alternata a momenti ad alta tensione. Più bello degli ultimi due volumi.

sablynsky
Ha scritto il 06/01/16
« Il Tempo è molte delle cose che la gente attribuisce a Dio. C'è il concetto di preesistenza e di infinito. C'è il concetto di onnipotenza - perché niente può opporsi al tempo, no? Non possono farlo le montagne, né gli eserciti. E il Tempo, naturalm...Continua
Yukino
Ha scritto il 29/12/14
SPOILER ALERT
SERIE OUTLANDER n. 10
Lettura di gruppo E&L Questo libro mi è proprio piaciuto. Rispetto allo scorso che ho fatto fatica, questo dalle prima pagine mi ha preso. La pirma parte è stata davvero da cardiopalma, almeno per me. Claire rapita e in attesa di Jamie che la salvass...Continua

Aileenkim
Ha scritto il Feb 08, 2014, 10:59
Non c'è immobilità più perfetta della solitudine durante una tempesta di neve. Questo è il momento sottile in cui i cari estinti si fanno più vicini. Il mondo si rivolta verso l'interno, e l'aria gelida s'infittisce di sogni e di mistero. Si passa da...Continua
Pag. 500
Aileenkim
Ha scritto il Feb 08, 2014, 10:57
Mi sentivo come se il mio centro fosse diventato improvvisamente liquido e stesse sgorgando a fiotti, non per il dolore, bensì per il sollievo. Ero ancora io. Fragile, contusa, dolorante, diffidente... ma ero io. Soltanto quando me ne resi conto capi...Continua
Pag. 389
Maristella
Ha scritto il Jul 04, 2008, 11:39
<<Se mi chiedessi di liberarti, Sassenach...>> sussurrò, <<pensi che lo farei?>>[ ] <<Non te lo chiederei>>, mormorai. <<Te lo direi semplicemente. E tu lo faresti, faresti come dico.>><<Davvero?&...Continua
Pag. 612
Maristella
Ha scritto il Jul 04, 2008, 11:30
Disneyland era stupendo... davvero... ma la cosa che più mi piaceva era il fatto che, quando eravamo lì, eravamo noi tre soltanto, ed era tutto perfetto. Mamma non si preoccupava dei suoi pazienti, papà non stava lavorando a qualche documento... non...Continua
Pag. 661
Maristella
Ha scritto il Jul 03, 2008, 22:51
Con il fiorire della primavera, però, gli uccelli si ubriacano d'amore e i boschi risuonano tumultuosamente delle loro canzoni. Solo a notte fonda il loro canto si attutisce, ma non tace: brevi conversazioni melodiose, invisibili e stranamente intime...Continua
Pag. 530

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi