Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

New Wave

Di

Editore: Giunti

3.7
(108)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8809018494 | Isbn-13: 9788809018495 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Musica

Ti piace New Wave?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La 'nuova ondata' colpì la scena rock immediatamente dopo il punk, fino aiprimi anni '80. In questa guida dal 1978 al 1983 i più grandi nomi delgenere e una miriade di minori, sia sul versante americano (Patty Smith,Television, Talking Heads, Devo, Pere Ubu, Suicide), sia in area britannica(Siouxsic & the Banshces, Joy Division, Public Image, Simple Minds). Concentinaia di dischi recensiti e altrettanti giudicati, foto, rare copertine eoggetti da collezione.
Ordina per
  • 5

    All'epoca dell'uscita fu manna dal cielo

    Adesso che conosco meglio l'argomento posso trovarne meglio i difetti (alcuni gruppi importanti mancanti in favore di alcuni gruppi prescindibili, alcuni giudizi discutibili) però quando all'epoca uscì fu un'autentica manna, un libro che colmò un vuoto importante nel reparto musicale delle librer ...continua

    Adesso che conosco meglio l'argomento posso trovarne meglio i difetti (alcuni gruppi importanti mancanti in favore di alcuni gruppi prescindibili, alcuni giudizi discutibili) però quando all'epoca uscì fu un'autentica manna, un libro che colmò un vuoto importante nel reparto musicale delle librerie colme di biografie e guide critiche di rock tradizionale oppure di dizionari "generalisti". Resta ancora una valido "bignami" con un introduzione centrata e che in rapporto alla brevità dell'opera presenta una carellata generosa nel numero e nella qualità delle schede.

    ha scritto il 

  • 3

    adatta ai neofiti con scarsa possibilità di accedere ad internet

    un dignitoso bignami del movimento. Trovo gli Atlanti Giunti decisamente sorpassati dall'avvento dell' adsl per tutti (e quindi la possibilità di cercarsi le notizie da soli ) , ma per il suo costo può presentare una valida alternativa o idea regalo ad amici che vogliono avvicinarsi a questa corr ...continua

    un dignitoso bignami del movimento. Trovo gli Atlanti Giunti decisamente sorpassati dall'avvento dell' adsl per tutti (e quindi la possibilità di cercarsi le notizie da soli ) , ma per il suo costo può presentare una valida alternativa o idea regalo ad amici che vogliono avvicinarsi a questa corrente, senza annoiarli troppo con tomi specializzati che per ora non digerirebbero.

    ha scritto il 

  • 3

    Manuale incompleto, riporta giusto i must have della new wave. Bene per avvicinarsi al genere, le schede sono accettabili, però manca la new wave italiana (Diaframma, Garbo...), e alcune band che invece sarebbero da menzionare (March Violets, Bolshoi, The Skeletal Family...). I commenti agli albu ...continua

    Manuale incompleto, riporta giusto i must have della new wave. Bene per avvicinarsi al genere, le schede sono accettabili, però manca la new wave italiana (Diaframma, Garbo...), e alcune band che invece sarebbero da menzionare (March Violets, Bolshoi, The Skeletal Family...). I commenti agli album sono condivisibili, però alcuni che secondo me sono importanti vengono trascurati.

    ha scritto il 

  • 4

    Piccola rivoluzione culturale e musicale a cavallo degli anni '70 e '80, la c.d. "new wave" è stata essenziale per il superamento del linguaggio rock anni '70 e per la rimeditazione di alcune urgenze del punk che andava gradualmente a perdere la sua carica propulsiva. Può dirsi che buona parte de ...continua

    Piccola rivoluzione culturale e musicale a cavallo degli anni '70 e '80, la c.d. "new wave" è stata essenziale per il superamento del linguaggio rock anni '70 e per la rimeditazione di alcune urgenze del punk che andava gradualmente a perdere la sua carica propulsiva. Può dirsi che buona parte del post-rock anni '80, '90 e '00 derivi da qui, per cui questo agile manuale può essere utile guida per la scoperta di gruppi seminali per il nostro passato prossimo e presente.

    ha scritto il 

  • 2

    Giudizi opinabili, band fondamentali liquidate in poche righe, assenze ingiustificabili... di difetti ce ne sono, inutile negarlo. Tuttavia, isolando le stroncature e cercando di concentrarsi su dischi e artisti trattati bene, ne deriva un compendio che potrebbe rivelarsi utile nell'iniziare i pi ...continua

    Giudizi opinabili, band fondamentali liquidate in poche righe, assenze ingiustificabili... di difetti ce ne sono, inutile negarlo. Tuttavia, isolando le stroncature e cercando di concentrarsi su dischi e artisti trattati bene, ne deriva un compendio che potrebbe rivelarsi utile nell'iniziare i più volenterosi a questo tipo di musica. Posto che si tratta comunque di una lettura secondaria.

    ha scritto il 

  • 4

    La snellezza e la fruibilità propria di questi volumi, ne rendono assolutamente agevole la consultazione. Senza tener conto poi delle bellissime immagini che caratterizzano anche questo capitolo e del prezzo molto economico, che si mantiene senza dubbio nei limiti del ragionevole.
    Il volume ...continua

    La snellezza e la fruibilità propria di questi volumi, ne rendono assolutamente agevole la consultazione. Senza tener conto poi delle bellissime immagini che caratterizzano anche questo capitolo e del prezzo molto economico, che si mantiene senza dubbio nei limiti del ragionevole.
    Il volume si avvale della collaborazione di due firme famose della critica rock: Riccardo Bertoncelli, che è anche il curatore della serie, e Federico Guglielmi.

    ha scritto il