Niente

Voto medio di 666
| 133 contributi totali di cui 126 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
"Se niente ha senso, è meglio non far niente piuttosto che qualcosa" dichiara un giorno Pierre Anthon, tredici anni. Poi, come il barone rampante, sale su un albero vicino alla scuola. Per dimostrargli che sta sbagliando, i suoi compagni decidono ... Continua
Ha scritto il 15/09/17
Da tempo volevo leggere questo libro, mi ha sempre frenato sapere che fosse un libro duro.Effettivamente lo è, soprattutto se pensiamo che ha come protagonisti, ragazzi di 13 anni, che per dimostrare ad un loro amico che non è come lui afferma, e ..." Continua...
Ha scritto il 08/09/17
-Fu allora che Pierre Anton si alzò.“Non c’è niente che abbia senso” disse. “È tanto tempo che lo so. Perciò non vale la pena far niente. Lo vedo solo adesso.” Con la massima calma si chinò e rimise nella cartella tutto quello che ..." Continua...
Ha scritto il 11/06/17
SPOILER ALERT
Durissimo. Un mondo senza più limiti e paletti, in cui gli adulti quasi non esistono e i personaggi cercano in modo forsennato di trovare un senso alle loro vite, di zittire il compagno-coscienza che li provoca dalla cima dell'albero. A niente ..." Continua...
Ha scritto il 20/04/17
Significare o non significare
Una storia crudele, perversa, toccante: tutto vero.Alla fine viene però da chiedersi che cosa abbia lasciato. La domanda sul senso della vita non è niente di nuovo, anche i bambini a modo loro sono ben consapevoli di questo enigma. Le possibili ..." Continua...
Ha scritto il 21/03/17
Una banda di ragazzini spietati al varco dell'adolescenza, alla ricerca di un significato che forse non c'è, ma la cui ricerca è l'emblema della vita. A tratti irritante, l'ho trovato piuttosto involuto e decisamente nichilista. Due stelline ..." Continua...
  • 1 mi piace

Ha scritto il Sep 08, 2017, 14:04
“È tutta una commedia basata sulla finzione, si tratta di vedere chi è il più bravo a far finta”.
Ha scritto il Sep 08, 2017, 14:03
“Non c’è niente che abbia senso” disse. “È tanto tempo che lo so. Perciò non vale la pena far niente. Lo vedo solo adesso.”
Ha scritto il Mar 21, 2017, 09:21
Piangevamo perché avevamo perduto qualcosa e trovato qualcos’altro. E perché è doloroso, sia perdere che trovare. E perché sapevamo che cosa avevamo perduto, ma non eravamo ancora capaci di definire a parole quello che avevamo trovato.
Pag. 69
Ha scritto il Mar 19, 2017, 07:00
Anche se imparate qualcosa e pensate di saperla fare bene, ci sarà sempre qualcuno che la farà meglio di voi!
Pag. 10
Ha scritto il Mar 19, 2017, 06:53
Se esistesse qualcosa per cui vale la pena arrabbiarsi, ci sarebbe anche qualcosa per cui essere contenti. E se ci fosse qualcosa per cui essere contenti ci sarebbe qualcosa che ha un senso. Invece non c’è!
Pag. 4

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi