Niente di nuovo sul fronte occidentale

Voto medio di 4478
| 480 contributi totali di cui 380 recensioni , 94 citazioni , 1 immagine , 5 note , 0 video
Ancora adolescenti, Paul Borner e i suoi compagni vengono strappati ai banchi di scuola per essere inviati al fronte delle Fiandre, dove affronteranno una realtà di morte e distruzione. La vita diventerà allora soltanto sopravvivenza, un angoscioso a ...Continua
Silvia...
Ha scritto il 06/09/18
"Questo libro non vuol essere né un atto d'accusa né una confessione. Esso non è che il tentativo di raffigurare una generazione la quale -anche se sfuggì alle granate- venne distrutta dalla guerra." Queste sono le parole che l'autore scrive come pr...Continua
Lake's Meadow
Ha scritto il 23/08/18
"È come se in passato fossimo stati monete di vari paesi, fuse poi nel medesimo crogiolo, e che ormai portano tutte la stessa impronta. Per riscontrare ancora le differenze fra noi, bisognerebbe analizzare accuratamente il metallo. Siamo soldati anzi...Continua
MaxManga
Ha scritto il 21/07/18
Terrificante atto di accusa contro la guerra, contro chi decide di iniziare una guerra, contro chi si arricchisce con la guerra, contro chi pontifica sulla bellezza della guerra o sulla necessità di eroi o sulla difesa dell'onore della Patria standos...Continua
Miria Alesci
Ha scritto il 18/07/18

https://parolechelascianoilsegno.blogspot.com/2018/07/niente-di-nuovo-sul-fronte-occidentale.html

Ubik
Ha scritto il 30/05/18
Salvate il soldato Baumer
Di norma non sono propenso alle riletture, ma mi è ricapitato per le mani “Niente di nuovo sul fronte occidentale”, di cui serbavo un ricordo positivo ma vago, ho provato per curiosità le prime pagine e… non sono più riuscito a smetterlo, prendendo v...Continua

Darkàla92
Ha scritto il Jun 02, 2017, 09:19
Non può essere del tutto scomparsa, quella tenerezza che ci turbava il sangue, quell'incertezza, quell'inquietudine di ciò che doveva giungere, i mille volti dell'avvenire, la melodia dei sogni e dei libri, il fruscio lontano, il presentimento della...Continua
Pag. 225
Darkàla92
Ha scritto il Jun 02, 2017, 09:19
Se fossimo tornati a casa nel 1916, dal dolore e dalla forza delle nostre esperienze si sarebbe sprigionata la tempesta. Ritornando ora, siamo stanchi, depressi, consumati, privi di radici, privi di speranze. Non potremo mai più riprendere il nostro...Continua
Pag. 224
Darkàla92
Ha scritto il Jun 02, 2017, 09:13
[...] e allora mi stupisco come quell'elemento misteriosamente attivo, che si chiama vita, abbia potuto adattarsi anche a una forma siffatta. Tutte le altre manifestazioni sono come in letargo, la nostra esistenza è soltanto un ininterrotto vigilare...Continua
Pag. 210
Darkàla92
Ha scritto il Jun 02, 2017, 09:09
La vita qui sui confini della morte ha una linea straordinariamente semplice, si limita all'indispensabile: tutto il resto è addormentato e sordo: in ciò sta la nostra primitività, e in pari tempo la nostra salvezza. Se fossimo più evoluti, da un pez...Continua
Pag. 209
Darkàla92
Ha scritto il Jun 02, 2017, 09:04
La guerra è causa di morte come ce n'è tante, come il cancro e la tubercolosi, come la spagnola e la dissenteria. Solo che i casi di morte qui sono più frequenti, più svariati e più crudeli. [...] Tutti siamo a questo modo, non soltanto noi qui; ciò...Continua
Pag. 208

Sbibbo
Ha scritto il Mar 11, 2018, 15:34

Cristina & Vittorio
Ha scritto il Dec 10, 2018, 15:00
Augusto Pantaleoni
Ha scritto il May 21, 2016, 16:40
Libro sulla Grande Guerra scritto da un tedesco che vi ha partecipato come studente soldato.
Biblioteche...
Ha scritto il Apr 29, 2016, 09:05
832.912 REM 8920 Letteratura Tedesca
Biblioteca...
Ha scritto il Apr 11, 2016, 15:15
833.912 REM 8920
Biblioteca...
Ha scritto il Nov 30, 2015, 13:22
Collocazione: NR 108 ( 10 copie)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi