Niente di vero tranne gli occhi

Di

Editore: Baldini Castoldi Dalai (Gnomi; 12)

3.5
(8144)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 499 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Spagnolo , Francese , Inglese

Isbn-10: 8860730112 | Isbn-13: 9788860730114 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , Altri

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Niente di vero tranne gli occhi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 1

    Premetto che ho preso questo libro con bookcrossing: dopo Io Uccido ho giurato che non avrei mai più dato soldi a Faletti o ai suoi editori. La brutta - pessima - impressione di quel libro persiste an ...continua

    Premetto che ho preso questo libro con bookcrossing: dopo Io Uccido ho giurato che non avrei mai più dato soldi a Faletti o ai suoi editori. La brutta - pessima - impressione di quel libro persiste anche con questo, scritto cercando di inseguire una letteratura vecchia e stucchevole. Ribadisco che Faletti era un grande comico, ma come romanziere... no, grazie!

    ha scritto il 

  • 3

    Il libro è carino, l'ho trovato scorrevole e a tratti avvincente, ma dopo la scoperta del terzo cadavere la storia è risultata un po' fiacca e l'aggiunta di una marea di personaggi (almeno a me) ha fa ...continua

    Il libro è carino, l'ho trovato scorrevole e a tratti avvincente, ma dopo la scoperta del terzo cadavere la storia è risultata un po' fiacca e l'aggiunta di una marea di personaggi (almeno a me) ha fatto arrivare al movente prima della rivelazione dell'autore. Una marea di personaggi ... dove solo pochi vengono contestualizzati messi li perchè servivano, però devo ammettere che i paesaggi sono ben descritti tanto che mi sono immaginata a camminare per i parchi e le vie di New York
    E' carino ma lo scrittore aveva un tratto "scolastico" viene descritto come un thriller ma dato che sono abituata a Dan Brown questo stile risulta un po fiacco.
    Va bene per cominciare con questo genere.

    ha scritto il 

  • 1

    Dentro de la novela negra, es mejorable. Fácilmente se encuentran mejores ejemplos para mostrar ambientes podridos y deprimentes, casos bien paridos, malos con carisma o mezclas de todo ello. A ésta ...continua

    Dentro de la novela negra, es mejorable. Fácilmente se encuentran mejores ejemplos para mostrar ambientes podridos y deprimentes, casos bien paridos, malos con carisma o mezclas de todo ello. A ésta novela hay que reconocerle un inicio bien tirado, para luego confundirse y no saber cómo continuar. Al final acaba siendo una novela fallida en su conjunto.

    Para más datos, la reseña completa aquí ;)
    http://meitnerio.blogspot.fr/2015/11/el-tercer-lado-de-los-ojos-giorgio.html

    ha scritto il 

  • 5

    Faletti è sempre una garanzia nel thriller. Dopo aver letto “Io Uccido” mi è stato consigliato anche questo “Niente di Vero Tranne gli Occhi” e non ho avuto problemi a lanciarmi in libreria per acquis ...continua

    Faletti è sempre una garanzia nel thriller. Dopo aver letto “Io Uccido” mi è stato consigliato anche questo “Niente di Vero Tranne gli Occhi” e non ho avuto problemi a lanciarmi in libreria per acquistarlo. Le aspettative non sono state deluse; suspence e curiosità di scoprire, pagina dopo pagina, il nome dell’assassino la fanno da padrone. La storia si svolge inizialmente su due binari ben lontani l’uno dall’altro. Si comincia a New York con l’omicidio di Jerry Kho, figlio del sindaco e nipote del noto commissario Jerald Marsalis, per poi passare a Roma nelle tragiche vicende del tenente Maureen Martini. Inutile dire che i due tenenti sono destinati ad incontrarsi e a collaborare per risolvere assieme il controverso e particolare caso di omicidio di Jerry Kho. Si perché la sua morte è un vero e proprio riferimento ad un personaggio dei Peanuts così come i successivi omicidi. Gli indizi utili a capire la prossima vittima e l’identità dell’assassino scarseggiano finché Maureen Martini non arriva in loro aiuto tramite degli occhi decisamente particolari!
    Bella come sempre, l’attenzione e la cura di farci conoscere anche il lato umano di Marsalis e Martini che non hanno avuto una vita invidiabile..
    Amanti di thriller, affidatevi a Faletti e non sbaglierete.

    ha scritto il 

  • 4

    COME SCRIVE BENE FALETTI....

    Intreccio di storie tra Roma e New York, storia appassionante, scritta benissimo e che ha fatto riemergere il talento di Charles Schulz per i personaggi dei Peanuts.

    ha scritto il 

  • 3

    Avvincente fino a circa metà libro, quando entrano in gioco le visioni paranormali della protagonista. A quel punto mi sono letteralmente cadute le braccia e ho perso un pò interessa alla lettura, tut ...continua

    Avvincente fino a circa metà libro, quando entrano in gioco le visioni paranormali della protagonista. A quel punto mi sono letteralmente cadute le braccia e ho perso un pò interessa alla lettura, tutto sommato un buon thriller ma niente più.

    ha scritto il 

  • 5

    FALETTI NON SI SMENTISCE

    Niente di vero tranne gli occhi un altro bellissimo ed entusiasmante giallo del nostro amatissimo Giorgio Faletti. Sottolineo che per la sottoscritta rimarrà sempre "io uccido" tra i preferiti in asso ...continua

    Niente di vero tranne gli occhi un altro bellissimo ed entusiasmante giallo del nostro amatissimo Giorgio Faletti. Sottolineo che per la sottoscritta rimarrà sempre "io uccido" tra i preferiti in assoluto. Leggendo questo romanzo ho scoperto un Faletti molto più crudo e. L'ho trovato diretto, e molto più aggiornato, temi come la sessualità, l'amore per interesse, la droga, la vendetta sono tutti temi che insieme creano un finale perfetto. Ho adorato come fino all'ultimo riesce sempre a lasciarti stupita, e come riesce a ricollegare tutti i pezzi di un puzzle che fino a poco prima erano quasi impossibili da ricomporre. Faletti su questo era un vero maestro, tanto di cappello per la sua bravura. Riesce sempre a tenermi incollata alle pagine con i suoi colpi di scena. Consigliatissimo!! Ma se dovete scegliere tra leggere prima questo o io uccido, vi consiglio i di iniziare da questo e risalire dopo al suo primo romanzo.

    ha scritto il 

  • 5

    Secondo thriller scritto da Faletti e secondo thriller che leggo di Faletti.
    Mi aveva già affascinato con il precedente "Io uccido", con "Niente di vero tranne gli occhi" mi ha completamente conquista ...continua

    Secondo thriller scritto da Faletti e secondo thriller che leggo di Faletti.
    Mi aveva già affascinato con il precedente "Io uccido", con "Niente di vero tranne gli occhi" mi ha completamente conquistata!
    Thriller raffinato e assolutamente paragonabile ai grandi nomi della letteratura di questo genere d'oltreoceano!
    L'ex tenente della polizia di New York, Jordan Marsalis, si ritrova ad indagare sull'omicidio del pittore Jerry Kho, pseudonimo di Gerald Marsalis, suo nipote e figio del sindaco di New York Christopher Marsalis. Il corpo di Gerald viene trovato nell'insolita posa di Linus, uno dei famosi Peanuts, con un dito in bocca e una coperta premuta all'orecchio. E non è tutto: viene trovata anche una traccia che lascia presumere che vi sarà un ulteriore omicidio e che questa volta la vittima sarà Lucy.
    Il thriller prosegue con colpi di scena, altri due omicidi di personaggi altrettanto in vista quanto il figlio del sindaco di New York ed un intrico di personaggi tanto vari quanto complicati.
    Jordan Marsalis, ex tenente della polizia, non più in servizio per un'episodio del suo passato altamente discutibile e oscuro; Maureen Martini, un commissario della polizia di Roma che si ritroverà a collaborare con Jordan e che si rivelerà incredibilmente decisiva; Lysa Guerrero, una donna dal passato poco conosciuto e molto controverso che sembra capitata a New York per caso e che per caso si innamora di Jordan, ma che avrà un ruolo anche all'interno di tutta la faccenda degli omicidi.
    Un colpo di scena dietro l'altro, che porteranno a scoprire l'autore di quei macabri delitti che riesce a rimenare sconosciuto perfino al lettore fino al momento in cui non verrà svelato.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per