Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Night-Time Is My Time

By

Publisher: Pocket Books

3.7
(181)

Language:English | Number of Pages: 384 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 0743489594 | Isbn-13: 9780743489591 | Publish date:  | Edition New Ed

Also available as: Hardcover , Mass Market Paperback , Audio CD , Audio Cassette , Others , eBook

Category: Mystery & Thrillers

Do you like Night-Time Is My Time ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The definition of an owl had always pleased him: "I am the owl," he would whisper to himself after he had selected his prey, "and night-time is my time." Jean Sheridan, a prominent historian, returns to her hometown to attend the twenty-year reunion of Stonecroft Academy, where she is to be honoured along with six other members of her class. There is, however, something uneasy in the air: one woman in the group, Alison Kenall, a beautiful, high-powered Hollywood agent, died just a few days before, drowned in her pool during an early morning swim. She is the fifth woman in the class whose life has come to a sudden, mysterious end. At the award dinner, Jean does not suspect that among the distinguished people she is greeting is the "Owl," a murderer nearing the countdown on his mission of vengeance against the Stonecroft women who had mocked or humiliated him, with Jean his final intended victim.
Sorting by
  • 4

    Primo libro della Higgins che leggo.Un sacco di personaggi, ognuno con la sua storia che poi si intreccia con gli altri.Il colpevole si capisce già prima della fine del romanzo....comunque scritto bene,scorrevole ...si legge in due serate.......

    said on 

  • 3

    Leggero

    Un discreto thriller, in cui fino alle ultime pagine risulta difficile scoprire chi sia il colpevole. Si "consuma" in 2 o 3 giorni al massimo, non è stampato in caratteri lillipuzziani oltretutto, quindi le pagine volano una dietro l'altra.
    Niente di particolarmente impegnativo, un libro da ...continue

    Un discreto thriller, in cui fino alle ultime pagine risulta difficile scoprire chi sia il colpevole. Si "consuma" in 2 o 3 giorni al massimo, non è stampato in caratteri lillipuzziani oltretutto, quindi le pagine volano una dietro l'altra.
    Niente di particolarmente impegnativo, un libro da portare sotto l'ombrellone insomma.

    said on 

  • 4

    Bello! Giallo ben architettato, come tutti quelli della Higgins Clark ad eccezione di pochissimi. Accattivante già dal titolo, è una di quelle letture che si spende bene davanti ad un caminetto acceso come sotto un ombrellone, un ottimo rebus guidato da una scrittura efficace e affatto dispersiva ...continue

    Bello! Giallo ben architettato, come tutti quelli della Higgins Clark ad eccezione di pochissimi. Accattivante già dal titolo, è una di quelle letture che si spende bene davanti ad un caminetto acceso come sotto un ombrellone, un ottimo rebus guidato da una scrittura efficace e affatto dispersiva che un certo brivido te lo provoca, soprattutto di sera/notte .
    L'unica pecca che ho trovato nella traduzione sono tre o quattro congiuntivi clamorosamente mancati, ma sulla storia nulla da eccepire.

    said on 

  • 4

    Per quanto mi riguarda, la Higgins Clark ha una caratteristica meravigliosa:riesce a tenermi incollata alle pagine del suo libro fino alla fine. La trama è avvincente, non annoia, non si dilunga e non sono riuscita (nemmeno stavolta) a capire il colpevole..e dire che il cerchio era ristretto! ...continue

    Per quanto mi riguarda, la Higgins Clark ha una caratteristica meravigliosa:riesce a tenermi incollata alle pagine del suo libro fino alla fine. La trama è avvincente, non annoia, non si dilunga e non sono riuscita (nemmeno stavolta) a capire il colpevole..e dire che il cerchio era ristretto!

    said on 

  • 2

    Razionale

    Un giallo costruito a tavolino, geometrico e asettico, un pò privo di spessore.
    L'unico pregio è quello di tenere l'identità dell'assassino ben celata fino alla fine. Ma niente di più.

    said on 

  • 4

    Un libro scorrevole, piacevole. Senza grandi colpi di scena sconvolgenti (come tutti i lavori della Clark). Ho trovato interessante l'ambito in cui si svolgono le vicende. Lo consiglierei agli amanti del genere non troppo pretenziosi.

    said on 

  • 4

    Il Gufo…

    Un romanzo che mi è piaciuto abbastanza, l’ho trovata una lettura piacevole, semplice e la storia mi ha incuriosito ed intrigato fin dalla trama e proseguendo con la lettura mi sono sempre più appassionata alla storia e ai suoi personaggi e mi sono divertita nel cercare di scoprire chi fosse l’as ...continue

    Un romanzo che mi è piaciuto abbastanza, l’ho trovata una lettura piacevole, semplice e la storia mi ha incuriosito ed intrigato fin dalla trama e proseguendo con la lettura mi sono sempre più appassionata alla storia e ai suoi personaggi e mi sono divertita nel cercare di scoprire chi fosse l’assassino.
    “ Attenta, Jeannie, avrebbe voluto dirle. C’è parecchio in quest’uomo che non mi convince. Sotto la superficie percepisco una tensione che non sfugge a un poliziotto” (pag. 249) Questa frase che ho riportato è un pensiero che Sam Deegan ha nei confronti di un determinato personaggio che anch’io, come lui, credevo fosse un tipo poco chiaro ed io pensavo proprio fosse il colpevole. Ho seguito le indagini, i sospetti e ho cercato di collegare i vari pezzi e il mio pensiero mi ha portato proprio a quel personaggio, di cui non vi posso svelare il nome, ed è stato sorprendente il finale.
    Un susseguirsi di scene piacevoli ed abbastanza coinvolgenti che mi hanno portato ad un finale sorprendente, inaspettato e davvero piacevole.
    Un libro che ho “divorato” sotto l’ombrellone e che mi è piaciuto davvero molto, mi ha appassionato e coinvolto parecchio.
    Un libro che entrerà a far parte della mia collezione di romanzi preferiti e che consiglio a tutti gli appassionati del genere thriller di leggere.
    Il tema centrale è appunto la vendetta, Il Gufo che vuole vendicarsi delle ex compagne di corso che ridevano di lui e lo prendevano in giro per la sua timidezza e la sua difficoltà nel parlare, lui è cresciuto con l’ossessione di vendicarsi di tutte loro, trasformandosi in un serial killer. Un tipo inquietante e terrificante, mi sono immaginata questo personaggio con indosso la maschera da Gufo e mi faceva venire i brividi solo al pensiero di imbattermi in un pazzo così e mi sono soffermata un secondo dicendomi “non ho mai preso in giro compagni in difficoltà…” e meno male, in un certo senso ho tirato un sospiro di sollievo.

    said on 

  • 3

    Appassionante. Di questo libro ho letto 270 pagine tutte d'un fiato. C'è molta suspance, le parti dove il narratore è l'assassino sono da brividi, e la storia scopre un po' alla volte tutti i suoi pezzi fino alla fine, con un crescendo di adrenalina notevole. L'unica pecca (ma la qualità del libr ...continue

    Appassionante. Di questo libro ho letto 270 pagine tutte d'un fiato. C'è molta suspance, le parti dove il narratore è l'assassino sono da brividi, e la storia scopre un po' alla volte tutti i suoi pezzi fino alla fine, con un crescendo di adrenalina notevole. L'unica pecca (ma la qualità del libro non ne risente) è la mancanza di indizi dati al lettore per capire chi possa essere il colpevole, in una cerchia di sospetti che si restringe sempre di più man mano che si va avanti nella lettura. Ottimo libro per avvicinarsi a questa autrice.

    said on