«In Paracelso, la ninfa si presenta come una creatura in carne e ossa, creata a immagine dell’uomo, che può acquistare un’anima solo unendosi con lui. La congiunzione amorosa con l'immagine, simbolo della conoscenza perfetta, diventa in Boccaccio l'i ...Continua
mauroo
Ha scritto il 07/08/11
Posto che l'uomo è l'immagine di Dio, e la ninfa l'immagine dell'uomo, Agamben conclude questo suo breve saggio (apparso la prima volta con il titolo Nymphae in Aby Warburg. La dialettica dell'immagine, "aut aut" 312-322, maggio-agosto 2004, pp. 53-...Continua
  • 2 mi piace
dreca
Ha scritto il 16/12/10

"danzare per fantasmata"
questa immobilità che ha in sè tutta la tensione del movimento, sia passata che futuro.

  • 1 mi piace
Asclepiade
Ha scritto il 30/11/10
Con la disinvoltura di sempre, qui Agamben trasvola da Bill Viola a Benjamin, da Warburg a Boccaccio, da Paracelso ad Averroè, dallo statuto delle immagini nella nostra cultura alla gnoseologia. Io vi sento però spirare, divertita, un'auretta di pret...Continua
  • 2 mi piace
ManuEla
Ha scritto il 17/06/09
SPOILER ALERT

"la storia dell'ambigua relazione fra gli uomini e le ninfe è la storia della difficile relazione fra l'uomo e le sue immagini".

bel saggio sulla natura delle immagini e della rappresentazione.

  • 2 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi