Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

No Country for Old Men

By Cormac McCarthy

(67)

| Hardcover | 9780375406775

Like No Country for Old Men ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Set in our own time along the bloody frontier between Texas and Mexico, this is Cormac McCarthy’s first novel since Cities of the Plain completed his acclaimed, best-selling Border Trilogy.

Llewelyn Moss, hunting antelop Continue

Set in our own time along the bloody frontier between Texas and Mexico, this is Cormac McCarthy’s first novel since Cities of the Plain completed his acclaimed, best-selling Border Trilogy.

Llewelyn Moss, hunting antelope near the Rio Grande, instead finds men shot dead, a load of heroin, and more than $2 million in cash. Packing the money out, he knows, will change everything. But only after two more men are murdered does a victim’s burning car lead Sheriff Bell to the carnage out in the desert, and he soon realizes how desperately Moss and his young wife need protection. One party in the failed transaction hires an ex–Special Forces officer to defend his interests against a mesmerizing freelancer, while on either side are men accustomed to spectacular violence and mayhem. The pursuit stretches up and down and across the border, each participant seemingly determined to answer what one asks another: how does a man decide in what order to abandon his life?

A harrowing story of a war that society is waging on itself, and an enduring meditation on the ties of love and blood and duty that inform lives and shape destinies, No Country for Old Men is a novel of extraordinary resonance and power.

772 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Fiato sospeso.. Ma rimane sospeso... Non mi ha convinto

    Is this helpful?

    Soad said on Oct 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una storia dura, durissima, un vero pugno nello stomaco, nella quale non ci sono veri vincitori, senza sconti e senza redenzione. Moss ha rappresentato nella mia immaginazione il 'bene': l'uomo semplice, fondamentalmente onesto e bastonato dalla vi ...(continue)

    Una storia dura, durissima, un vero pugno nello stomaco, nella quale non ci sono veri vincitori, senza sconti e senza redenzione. Moss ha rappresentato nella mia immaginazione il 'bene': l'uomo semplice, fondamentalmente onesto e bastonato dalla vita che spera che il destino gli dia un'occasione di riscatto, e tenta di coglierla a qualunque prezzo, e finisce per mettersi nei guai per un atto di pietà (portare acqua nella notte al messicano ferito). Chigurh rappresenta ovviamente il 'male': un killer spietato, cinico, disumano, al punto da apparire uno psicopatico. Il personaggio più politicamente corretto è a mio parere lo sceriffo Bell, che nel complesso, mi è sembrato piuttosto piatto, conformista ed eccessivamente paternalistico. I personaggi sono piuttosto stereotipati, ma la scrittura supplisce regalando dialoghi memorabili ed emozionanti, ritmi serrati alternati a pause angosciose.

    Is this helpful?

    mic said on Oct 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Amazing

    Superlativo in inglese, quel poco che conosco. Feci per afferrare i suoni, annaspai dietro a forme verbali senza inquilini. Infine esternai tutti i piaceri.

    Is this helpful?

    Marco Casula said on Sep 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Azione, morti, violenza, normalità e riflessione. Un equilibrio perfetto (forse questa volta un filo troppo verso la violenza) e una capacità di narrare innata. Gran bel romanzo davvero.. ma continuo a preferire la trilogia!

    Is this helpful?

    Whisper said on Sep 8, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    CONTROCORRENTE

    Sono consapevole di andare controcorrente, perché questo libro mi ha proprio deluso. Per dodici pagine parla di sangue, per il resto anche di balistica, morti ammazzati, violenza spietata ed anche un po'gratuita. Un far west più moderno, senza il fas ...(continue)

    Sono consapevole di andare controcorrente, perché questo libro mi ha proprio deluso. Per dodici pagine parla di sangue, per il resto anche di balistica, morti ammazzati, violenza spietata ed anche un po'gratuita. Un far west più moderno, senza il fascino di quello antico.

    Is this helpful?

    Abert said on Aug 16, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' il primo libro di McCarthy che leggo, nonostante alcuni amici me lo consigliano da anni. Avevo cercato di leggere il suo "Oltre il confine", ma la cupezza della storia mi aveva bloccato. Ho riprovato con questo del quale avevo visto il magnifico f ...(continue)

    E' il primo libro di McCarthy che leggo, nonostante alcuni amici me lo consigliano da anni. Avevo cercato di leggere il suo "Oltre il confine", ma la cupezza della storia mi aveva bloccato. Ho riprovato con questo del quale avevo visto il magnifico film dei fratelli Coen. Il libro mi è piaciuto moltissimo: è quasi una sceneggiatura e la storia del killer psicopatico è alternata ai pensieri dello sceriffo, un uomo avanti con gli anni che raccontando dal suo punto di vista la storia del killer, fa al contempo il bilancio della sua vita. La scrittura è cruda e non risparmia niente al lettore; in molti momenti ho ritrovato la cupezza di "Oltre il confine", ma in questo caso i continui dialoghi riescono a rendere la lettura più fluida e accattivante. Riprenderò senz'altro in mano Oltre il confine.

    Is this helpful?

    JaneAusten said on Jul 26, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book