Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Noa Noa

Di

Editore: Passigli

3.9
(24)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 107 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Portoghese , Tedesco

Isbn-10: 8836806007 | Isbn-13: 9788836806003 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. C. Marinelli

Ti piace Noa Noa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nel 1891 Paul Gauguin arriva a Tahiti, dove si fermerà per tre anni e doveritornerà nel 1895, dopo un breve, penoso rientro in Francia. Tahiti e, piùtardi, le Isole Marchesi sono l'approdo definitivo, quasi inevitabile, del suopercorso umano ed artistico, lontano dalle regole e dai preconcetti di una'civiltà' che l'artista non riesce più ad accettare. Gli anni di Tahitirappresentano così senza dubbio il periodo più fecondo della sua interaesistenza. Gauguin va alla scoperta dell'anima tahitiana, del profumo (noa-noasignifica appunto 'che profuma') di quella nuova e insieme antica civiltà conla quale vorrebbe fondersi.
Ordina per
  • 5

    "Dite, cosa avete visto?" Charle Baudelaire, Le voyage

    Cosi' Paul Gauguin mette come nota all'inizio del libro.

    "Nel 1898 Paul Gauguin arriva a Tahiti, dove si ferma per tre anni e dove ritornera' nel 1895, dopo un breve, penoso rientro in Francia".
    Cosi' in seconda di copertina.

    "Addio terra ospitale, terra deliziosa, patria d ...continua

    Cosi' Paul Gauguin mette come nota all'inizio del libro.

    "Nel 1898 Paul Gauguin arriva a Tahiti, dove si ferma per tre anni e dove ritornera' nel 1895, dopo un breve, penoso rientro in Francia".
    Cosi' in seconda di copertina.

    "Addio terra ospitale, terra deliziosa, patria di libertà e di bellezza! Parto più vecchio di due anni, ma ringiovanito di venti, più "barbaro" che all'arrivo, e tuttavia più ammaestrato. Sì, i selvaggi hanno insegnato molte cose al vecchio civilizzato, molte cose, quegli ingnoranti, circa la scienza del vivere e l'arte di essere felici." Paul Gauguin
    Cosi' in quarta di copertina.

    Narrazione di grande interesse (e bellezza) che aiuta a capire il "viaggio" personale ed artistico di uno dei piu' significativi Artisti di sempre.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Paul_Gauguin
    http://www.gauguin.com/

    ha scritto il 

  • 4

    Pagine di sana etnologia. Estremamente interssante e ben scritto. Gauguin non solo è stato un grande pittore ma poteva essere anche un ottimo scrittore. Un artista completo.

    ha scritto il